Square Enix, i profitti volano grazie a Final Fantasy VII Remake e i giochi mobile

Di Andrea "Geo" Peroni
14 Ottobre 2020

I profitti di Square Enix sono cresciuti notevolmente nel primo trimestre dell’anno fiscale, grazie ad alcuni grandi successi commerciali come Final Fantasy VII Remake.

La compagnia ha comunicato i risultati finanziari del primo trimestre fiscale, che va dal 1° aprile al 30 giugno 2020, e i numeri fanno certamente sorridere il colosso nipponico.

Sia le vendite nette che l’utile operativo sono cresciuti notevolmente rispetto allo scorso anno.

Il fatturato dell’intera azienda è cresciuto da 53,3 a 87 miliardi di yen (+ 63,2%), mentre l’utile operativo è cresciuto da 7,1 a 24,5 miliardi di yen (+ 241,4%).

Il report mostra poi chiaramente che il motore pulsante dell’aumento dei ricavi di Square Enix in questo periodo arriva dal Digital Entertainment, ossia proprio i videogiochi.

A contribuire a questo successo è stato soprattutto l’apprezzatissimo Final Fantasy VII Remake, prima parte di un progetto più ampio e visionario diretto da Tetsuya Nomura che ha già confermato che la Parte 2 è in sviluppo – non è però ancora chiaro quando uscirà e quali saranno le sue dimensioni.

Un dato interessante riguarda proprio le vendite di FF7R, inizialmente inferiori alle aspettative (a causa dei disagi causati dal COVID-19 in fatto di produzione delle copie e spedizione), ma sono cresciute col tempo e hanno decretato un grande successo per le vendite in digitale.

Continua inoltre il successo degli MMO di Square Enix, in particolare con Final Fantasy XIV che ha registrato una crescita degli abbonamenti probabilmente anche a causa della pandemia globale da Coronavirus.

Infine, anche i giochi per smartphone e browser hanno visto un aumento delle entrate e degli introiti grazie a War of the Visions: Final Fantasy Brave Exvius e Dragon Quest Walk. 

Sarà interessante osservare e commentare i prossimi risultati di Square Enix, che da un mese ha pubblicato il suo atteso Marvel’s Avengers il quale, almeno per il momento, sembra sia stato un pericoloso flop per la compagnia e Crystal Dynamics.

Nessuno gioca ad Avengers: matchmaking da quasi 30 minuti, gli sviluppatori parlano dei problemi

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento