Treyarch: Black Ops 3 si ispira a Destiny e Titanfall

Di Andrea "Geo" Peroni
26 Aprile 2015

A poche ore dal rilascio della presentazione ufficiale di Call of Duty: Black Ops III (è stato da poco confermato che il gioco sarà eslusivo di PlayStation 4, Xbox One e PC, abbandonando quindi le console old-gen), gli sviluppatori di Treyarch tornano a parlare del titolo, in particolar modo del gameplay e della realizzazione di quello che, secondo gli addetti ai lavori, avrebbe tutte le carte in regola per essere il “miglior Call of Duty della storia”.

Il titolo, oltre a vantare uno sviluppo di 3 anni, re-introdurrà la modalità cooperativa a 4 giocatori online per la campagna in singolo, in un contesto estremamente futuristico (anno 2065) caratterizzato da tecnologie avanzate e supersoldati potenziati. Black Ops 3 prenderà in prestito molti elementi dai migliori FPS realizzati negli ultimi anni, a detta degli sviluppatori infatti Titanfall e Destiny hanno caratteristiche uniche e così ben riuscite che hanno permesso ai due franchise di avere un grande successo. In particolare, Black Ops 3 si ispira a Destiny per quanto riguarda le sottoclassi. Ci saranno infatti 9 specialità (Specialist Character) tra cui scegliere all’inizio di ogni partita, e ogni specialità (proprio come accade per le classi di Battlefield) avrà il proprio equipaggiamento e una specifica dotazione. Non solo: come per le sottoclassi in Destiny, anche le specialità in Black Ops 3 avranno 2 sottoabilità ciascuna, il che porta a 18 il numero di personalizzazioni differenti da poter scegliere nel gioco.

Acquista Black Ops 3 in offerta su Amazon qui.

Black Ops 3 PS4 Box Art

Il movimento dei soldati, invece, avrà delle forti componenti prese in prestito da Titanfall. La possibilità di muoversi e arrampicarsi lungo i muri, l’utilizzo del Jetpack, la capacità di cambiare direzione a mezz’aria, tutti elementi che Electronic Arts ha introdotto con Titanfall e che Sledgehammer Games ha riproposto in Advanced Warfare, rinnovando un gameplay che da troppi anni era uguale a sé stesso. Proprio per questo, anche Treyarch ha deciso di puntare sui soldati EVO e sui movimenti “simili a Titanfall”, che renderanno sicuramente il gioco molto diverso da quanto visto nei precedenti titoli della serie.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.