Vanguard Zombies – Dettagli e gameplay sulla mappa Der Anfang

Di Andrea "Geo" Peroni
14 Ottobre 2021

A margine del reveal di Call of Duty: Vanguard Zombies, Treyarch ha diffuso i primi dettagli sulla modalità, mostrando inoltre qualche scorcio di gameplay in un video di circa 15 minuti in cui gli sviluppatori parlano delle novità.

Call of Duty: Vanguard è in arrivo il 5 novembre su PS5, Xbox Series X|S, PS4, Xbox One e PC, e porterà con sé una nuovissima modalità Zombies… che in realtà non è nuova!

Nonostante ci sia Sledgehammer Games al timone del gioco principale, infatti, è stata Treyarch a occuparsi di questa nuova esperienza a tema Zombies, che sarà ambientata nello stesso universo narrativo della Storia Etere Oscuro – la stessa di Black Ops Cold War, per intenderci.

Ci saranno però alcune novità, a partire dall’ambientazione temporale dell’esperienza. Gli sviluppatori ne hanno discusso poco dopo il reveal della modalità, e di seguito vi presentiamo tutte le novità.

Der Anfang – La sinossi

La prima e fondamentale informazione che abbiamo da Treyarch riguarda la mappa Der Anfang (traducibile come L’inizio), la prima con la quale si aprirà la storia di Vanguard Zombies.

Ambientata a Stalingrado nel 1944, la mappa, così come la storia, avrà alcuni collegamenti particolari con il Progetto Endstation, già citato da Samantha Maxis all’inizio di Black Ops Cold War Zombies e i cui resti hanno portato gli operatori a visitare il sito di Die Maschine.

Ecco l’intera sinossi diffusa dagli sviluppatori.

Inizia tutto con l’apertura del portale dell’Etere oscuro con il Projekt Endstation. Dopo che l’esperimento dei nazisti è fallito disastrosamente creando un’apertura nel velo dimensionale, gli effetti non hanno tardato a propagarsi. Più di quanto avremmo mai pensato.

Le nostre Forze speciali sono bloccate nel cimitero innevato di Stalingrado, senza rinforzi e senza mezzi di comunicazione, trattenute dalla magia oscura di Kortifex l’Immortale. Kortifex è una delle cinque entità dell’Etere oscuro legata ai mortali tramite manufatti sovrannaturali. Le altre quattro, Saraxis l’Oscura, Norticus il Conquistatore, Inviktor il Distruttore e Bellekar l’Arcanista, sono in rivolta contro Kortifex.

“Der Anfang”, o “L’inizio”, presenta queste entità dell’Etere oscuro ai giocatori tramite i loro manufatti, che sono stati saccheggiati dall’antagonista Oberführer Wolfram Von List. Questo ufficiale era al comando del battaglione Die Wahrheit, incaricato della ricerca di manufatti mistici per aiutare i nazisti a indirizzare le sorti della guerra in loro favore.

Von List, ora legato con Kortifex, ha ottenuto il potere di risvegliare i morti. E quale posto migliore per creare un esercito di non morti delle fosse comuni di Stalingrado, un anno dopo la peggiore sconfitta dei nazisti in una delle battaglie più decisive della guerra?

I nostri operatori ripongono una flebile speranza nell’aiuto da parte di alleati inaspettati. Il professor Gabriel Krafft, demonologo costretto da Von List a scoprire i cinque manufatti, ha inviato la richiesta di soccorso che ha portato i nostri operatori in questo posto. Sotto la sua guida e con l’aiuto delle quattro entità in lotta contro Kortifex l’Immortale e in grado di conferirti nuovi poteri speciali, potresti trovare un modo per infrangere l’incantesimo di contenimento e impedire all’orda di non morti di invadere l’Europa.

Il ritorno di Shi No Numa

Sembra che Der Anfang non sarà ambientata solamente a Stalingrado.

Grazie ai portali che convogliano l’energia dell’Etere Oscuro, infatti, potremo teleportarci attraverso varie location, come i tetti dell’Hotel Royal o le paludi di Shi No Numa.

Viene quindi confermato che la mappa, originariamente apparsa su Call of Duty: World at War, sarà presente come area giocabile all’interno di Der Anfang, anche se non è ancora chiaro se sarà interamente visitabile. Treyarch ha dunque optato per la medesima mossa di Die Maschine, in occasione della quale rielaborò la struttura di Nacht der Untoten per costruire intorno a essa una nuova area.

Gli Altari dei Patti

Treyarch, nel suo intervento, conferma il ritorno delle specialità, dei potenziamenti per le armi, e del Pack-a-Punch in tre stadi – come già avevamo anticipato nei giorni scorsi, dunque, la struttura del gameplay non si discosterà molto da quella di Black Ops Cold War.

Tra le maggiori novità, già presenti in Der Anfang, troviamo però gli Altari dei Patti.

Offrendo un Cuore sacrificale all’Altare dei Patti, potremo scegliere un nuovo potenziamento casuale (vengono citati Folletto delle munizioni, Squagliacervelli o Presenza nefasta). Gli sviluppatori hanno affermato che ci saranno numerosi Patti tra i quali scegliere, che spingeranno i giocatori ad approcciare ogni partita in modo diverso.

La casualità di questi potenziamenti aggiunge un tocco speciale a ogni partita. Abbinati ad altre armi e abilità, l’Altare dei Patti può creare partite uniche e mai provate finora nell’esperienza Zombi. Questi potenziamenti serviranno per affrontare nuovi e terrificanti nemici come gli Sturmkrieger con gli MG e gli esplosivi Urlatori.

Cross-play e Battle Pass

Su Vanguard saranno mantenute le medesime caratteristiche di Black Ops Cold War, da questo punto di vista.

La modalità Zombies supporterà dunque il cross-play e il cross-gen, con giocatori che potranno riunirsi su piattaforme e generazioni diverse per giocare insieme.

I progressi del Battle Pass, inoltre, saranno condivisi tra multigiocatore e Zombies – e ovviamente Warzone, che sarà implementato in Vanguard insieme al nuovissimo sistema anticheat.

Offerta
Call Of Duty: Vanguard - PlayStation 5 [Esclusiva Amazon]
  • Domina su tutti i fronti: combatti nei cieli dell'Oceano Pacifico, lanciati sulla Francia, entra a Stalingrado con la precisione di un cecchino e fatti strada tra i nemici in Nord Africa. Sviluppato da Sledgehammer Games, nel quale i giocatori verranno immersi in viscerali battaglie della Seconda guerra mondiale su una scala globale senza precedenti.
  • In una profonda e accattivante campagna, un gruppo di soldati provenienti da diversi paesi che si riuniscono per affrontare la più grande minaccia di sempre. I giocatori potranno inoltre lasciare il segno nella ormai celebre modalità Multigiocatore di Call of Duty, e una nuova fantastica esperienza Zombi sviluppata da Treyarch.

Fonte




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento