Warzone, uno strano glitch consente agli spettatori di rovinare gli scontri nel Gulag

Di Andrea "Geo" Peroni
11 Gennaio 2022

Warzone Pacific Stagione 1 ha portato un sacco di nuovi contenuti al titolo Battle Royale che ha detto addio a Verdansk, accogliendo la nuova mappa Caldera. È stato anche aggiunto un nuovo Gulag, il luogo ben noto ai giocatori di Warzone che consente a chi cade in battaglia di scontrarsi con un altro utente per riuscire a tornare in azione.

I giocatori eliminati tornano infatti nella mappa principale se escono vittoriosi dal Gulag. Tuttavia, un nuovo problema tecnico davvero strano sta rendendo le cose più difficili, consentendo agli spettatori di correre sul campo di battaglia e rovinare le partite per tutti.

L’utente di Reddit colemanni ha evidenziato questo bizzarro glitch nel subreddit di COD Warzone . La clip che hapubblicato mostrava uno spettatore che correva improvvisamente in cima alle barriere nel mezzo del Gulag.

LEGGI ANCHE: Activision manda in causa un noto fornitore di cheat per Warzone

L’utente ha spiegato che pensava che tale giocatore fosse il suo avversario designato, iniziando a sparare contro di lui. Così non era: questo non era infatti il suo vero nemico, che poi si è presentato ed ha eliminato il giocatore mentre era distratto dall’intruso.

Un altro utente nei commenti ha sottolineato che questo problema tecnico può verificarsi in qualsiasi momento durante il Gulag, testimoniando che il glitch è stato trovato anche in altre partite e scrivendo: “Apparentemente, devi saltare sulla canna e poi accovacciarti sulla recinzione per arrivarci”.

We have a hooligan in Gulag from CODWarzone

Un altro problema tecnico di non poco conto per Raven, che negli ultimi tempi è stata nell’occhio del ciclone per i difetti che Warzone Pacific ha portato con sé. Alcuni seguiti streamer si sono scagliati contro gli sviluppatori, mentre altri utenti continuano a segnalare che, soprattutto su console, il battle royale presenta evidenti difetti grafici.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento