Recap conferenza Microsoft 6 Ottobre 2015

microsoft
Di Diego "Lanzia" Savoia
6 ottobre 2015

A partire dalle ore 16:00 italiane di oggi, Microsoft ha tenuto una conferenza dedicata al comparto hardware, quindi PC (che diventano sempre più simili a tablet, molto più maneggevoli e pratici) con la presentazione di Surface Pro 4 e Surface Book, Smartphones, con i nuovi Lumia 950 e 950 XL, oltre che a varie devices “secondarie”. Vediamo un riassunto della conferenza, ripercorrendo i momenti salienti.

La conferenza è iniziata con le classiche presentazioni generali, in cui vengono illustrati i risultati ottenuti dall’azienda, specialmente con il nuovo Windows 10. Tra i primi dispositivi presenti appaiono alcuni bundle di Xbox One, uno dei quali contenente Halo 5, incluso nella confezione con la console da 1TB, mentre un altro include Elite Controller, presentato all’E3 di quest’anno.

Si passa subito a Hololens: presentazione molto interessante, in cui viene mostrato il dispositivo in azione nel gioco Project X-Ray, pensato appositamente per questo scopo e giocabile in ogni stanza, in quanto crea una dettagliata realtà virtuale nella quale sconfiggere dei robots utilizzando l’arma olografica nella nostra mano destra. Il kit di sviluppo arriverà nel Q1 2016 e costerà circa $3000.

windows_holographic_hololens

Viene presentato Band 2, versione rinnovata dello smartband Microsoft pensato per il fitness: notiamo subito un display curvo e una forma sicuramente più ergonomica. Anche il software è stato migliorato, anche grazie ai feedbacks degli utenti, a cui l’azienda ha prestato particolare attenzione. In questo dispositivo troveremo il GPS, Cortana, barometro, esercizi guidati e notifiche, oltre che strumentazioni per i golfisti e la misurazione della potenza aerobica massimale. Con l’app Microsoft Health, i dati verranno sincronizzati con tutti i nostri dispositivi. Band 2 sarà acquistabile dal 30 Ottobre al prezzo di $249, ed è preordinabile fin da subito.

La conferenza si sposta quindi sugli smartphones: vengono presentati Lumia 950 e la sua versione più grande, 950 XL. Il display sarà rispettivamente di 5,2 e 5,7 pollici, con schermo OLED e due antenne per una connessione migliore. Presenteranno processori esa e octa-core con sistema di raffreddamento a liquido. USB Type-C permetterà la ricarica veloce (viene specificato che si avrà oltre il 50% di batteria con soli 30 minuti di carica) e la fotocamera, da 20 megapixels, conterrà lo stabilizzatore ottico di quinta generazione, un triplo flash e un tasto apposito per scattare fotografie e registrare video. L’arrivo è previsto per il mese di Novembre ed il costo si aggirerà attorno ai $549 per il Lumia 950 e $649 per la sua versione XL. Inoltre, è stato presentato un altro smartphone, di minore rilievo e molto più economico ($139): il Lumia 550, con fotocamera da 5MP, processore da 1GHz e altre funzioni meno potenti del 950. Con gli smartphone di casa Microsoft sarà possibile combinare il Microsoft Display Dock, accessorio con 3 porte USB che permette di connettere il device ad uno schermo esterno (anche Full HD), tramite il quale utilizzare le apps come se fossero su desktop.

Surface-Pro-4

Si è parlato quindi dell’hardware più atteso dalla conferenza: il Surface Pro 4. Schermo da 12,3 pollici con densità di 267ppi e spessore 8,4 millimetri, sarà il 50% più sottile (e più veloce) di MacBook Air, e il 30% più veloce rispetto al predecessore Pro 3; grazie a PixelSense, avremo colori più vividi, uniti a 16GB di RAM e ad 1TB di memoria, quattro porte USB 3.0 e due porte 4K. Presentata la Surface Pen, con 1024 punti di pressione ed una gomma inclusa sulla sommità; si collegherà alla scocca del tablet e la pressione prolungata attiverà Cortana, l’assistente vocale. Sarà venduta in varie colorazioni (rosso, blu e nero) e in varie edizioni in base alle necessità (HB e B). La nuova tastiera Type Cover sarà più leggera e sottile, oltre che retroilluminata: compatibile con Pro 3, avrà il touchpad più largo del 40%. Verrà venduta nelle stesse colorazioni della penna. Surface Pro 4 sarà disponibile dal 26 Ottobre al costo di $899, ed è preordinabile dalla giornata di domani, 7 Ottobre.

Infine, Microsoft ha presentato, un po’ a sorpresa, il Surface Book. Definito come il “laptop definitivo”, avrà un display da 13.5 pollici, tastiera retroilluminata, RAM DDR5 e durata della batteria stimata di 12 ore. Il comparto grafico è Nvidia GeForce e la CPU un Intel i7 di sesta generazione. La configurazione può arrivare fino a quella del Surface Pro 4 (16GB di RAM e 1TB di memoria), e la tastiera è scollegabile, così come la penna, rimuovibile a piacimento. Sarà spesso 7,7 millimetri e sarà più veloce del 200% rispetto ad un MacBook Pro. I preordini si aprono domani, mentre la vendita partirà dal 26 Ottobre: il prezzo di partenza è $1499.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.