Aladdin – Il sequel del film è ufficialmente in sviluppo

Di Andrea "Geo" Peroni
13 Febbraio 2020

Forse neppure Disney si aspettava un successo così ampio per il live action di Aladdin, ma di fronte ai risultati ottenuti era solo questione di tempo prima che venisse messo in cantiere un nuovo film.

Uscito nelle sale cinematografiche a maggio 2019, il remake live action di Aladdin, costato circa 180 milioni di dollari, ha incassato oltre 1 miliardo di dollari al botteghino, riscuotendo un successo mondiale e risultando all’8° posto della classifica dei film che hanno incassato di più lo scorso anno, di poco sotto al sorprendente Joker con Joaquin Phoenix.

I 10 film che hanno incassato di più nel 2019, trionfano Avengers: Endgame e la Disney

Variety ha ufficialmente confermato che Disney si è messa all’opera per il sequel di Aladdin, con l’intenzione evidentemente di sfruttare il successo del live action. Dan Lin e Jonathan Eirich, produttori del primo film, hanno ingaggiato John Gatins e Andrea Berloff per scrivere il sequel, del quale comunque non sappiamo ancora nulla in quanto, evidentemente, si parla delle operazioni preliminari della produzione.

Dietro alla macchina da presa potrebbe non sedere nuovamente Guy Ritchie, destinato ad altri lidi, mentre il cast dovrebbe essere confermato. Seppur non ci siano indicazioni in merito al progetto, sembra impossibile non ipotizzare che Will Smith, Mena Massoud e Naomi Scott riprenderanno i loro rispettivi ruoli di Genio, Aladdin e Jasmine.

Naturalmente, sono già partite le indiscrezioni su quali potrebbero essere le storyline trattate dal film. C’è chi ipotizza una storia nuova di zecca maggiormente incentrata sul personaggio del Genio, mentre le ipotesi più concrete sono verso la trasposizione live action di uno dei due sequel del lungometraggio animato. Nel 1994 e nel 1996, come prodotti destinati al mercato home-video, vennero infatti realizzati Aladdin: Il ritorno di Jafar e Aladdin e il Re dei Ladri.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.