Spider-Man: No Way Home, i produttori svelano come hanno convinto il cast dei vecchi film

Di Andrea "Geo" Peroni
18 Dicembre 2021

Tre generazioni di film di Spider-Man si incontrano nel nuovo Spider-Man: No Way Home, dove Peter Parker (Tom Holland) del Marvel Cinematic Universe combatte i cattivi multiversali dei precedenti universi narrativi creati da Sam Raimi e Marc Webb.

Smascherato da Mysterio (Jake Gyllenhaal) in Far From Home, Peter chiede a Doctor Strange (Benedict Cumberbatch) di far dimenticare al mondo intero la sua identità segreta . Come ben sappiamo dai trailer, l’incantesimo fallisce, portando alcuni ben noti supercriminali da altri universi che sanno che Peter Parker è Spider-Man nell’MCU, incluso Green Goblin (Willem Dafoe di Spider-Man), Dottor Octopus (Alfred Molina di Spider-Man 2) e Lizard (Rhys Ifans di The Amazing Spider-Man).

I ritorni dai precedenti film e le sorprese non finiscono qui, ma Kevin Feige ha spiegato recentemente come sia stato possibile convincere così tante star dei precedenti franchise di Spider-Man a tornare in scena per No Way Home.

LEGGI ANCHE: Spider-Man: No Way Home, la recensione no spoiler

“Far sì che tutti siano d’accordo con te sulla fantastica, grande idea [è stata la sfida più grande per realizzare No Way Home]“, ha detto al New York Times il produttore e presidente dei Marvel Studios, che si prepara inoltre a rilanciare una delle serie Netfix più amate di sempre“Abbiamo detto ‘Ehi, abbiamo un’idea. Sarai in questo film?’ ‘Fantastico! Posso leggere il copione?’ ‘No.’ Quella è stata la parte più difficile. Ed è qui che entra in scena Amy Pascal, che chiama chiunque ovunque e in qualsiasi momento, è una produttrice esperta nel far accadere le cose”. 

Amy Pascal è in effetti una delle produttrici più influenti di Hollywood, e tra i suoi lavori troviamo tutta la filmografia attuale di Spider-Man. Oggi Pascal è responsabile del Sony’s Spider-Man Universe, universo cinematografico che include Venom, il futuro Morbius e i prossimi film legati al brand di Spidey.

Secondo Pascal, la sua presentazione ad attori potenzialmente scettici significava tranquillizzarli sul ritorno per ruoli chiave, non solo per “camei per guadagnare soldi”.

LEGGI ANCHE: Tom Holland annuncia un grande scontro con Goblin!

“Le parti erano reali”, ha detto. “Gli ho spiegato che ero lì con loro la prima volta e ci sarei stata ancora, che ho troppo rispetto per loro e per tutto il lavoro che abbiamo fatto insieme nel corso degli anni”.

Spider-Man: No Way Home non sarà l’ultima apparizione cinematografica di Tom Holland nei panni dell’iconico supereroe.Amy Pascal di Sony ha infatti confermato lo sviluppo di una nuova trilogia di Spider-Man nel MCU, ancora una volta in collaborazione con i Marvel Studios. Una notizia che i fan si aspettavano, specialmente dopo la scena post crediti di Venom: La furia di Carnage che ha lasciato intuire l’unione sempre più salda tra l’MCU e l’universo creato da Sony.

Ecco la sinossi del film:

Per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, viene rivelata l’identità del nostro amichevole eroe di quartiere, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto del Dottor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso.

Spider-Man: No Way Home sarà nuovamente diretto da Jon Watts, e uscirà nei cinema il 15 dicembre 2021. Il cast finora confermato comprende Tom Holland, Jacob Batalon, Benedict Cumberbatch, Zendaya, Jamie Foxx, Alfred Molina, Marisa Tomei, Thomas Haden Church, Rhys Ifans, Benedict Wong, JK Simmons, JB Smoove, Angourie Rice, Martin Starr, Tony Revolori, Hannibal Buress.

Fonte



Abbiamo parlato di: | |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento