Fallout 76 non diventerà free-to-play: arriva la smentita di Bethesda

fallout 76
Di Alberto "Seven" Baldiotti
23 Gennaio 2019

Proprio nella giornata di ieri, come vi abbiamo accennato in questo articolo, uno youtuber suggeriva la possibilità che Fallout 76 fosse destinato a diventare free-to-play. La suggestione dello youtuber è nata dall’osservazione della vendita di copie fisiche del gioco, in calo repentino rispetto alla finestra di lancio dell’RPG online di Bethesda.

Ebbene, arriva oggi la secca smentita da parte della stessa Bethesda. L’azienda statunitense infatti ha risposto al tweet di un utente, il quale (più o meno ironicamente) ha richiesto un rimborso per l’eventuale conversione gratuita di Fallout 76. Bethesda ha risposto in maniera netta e concisa che non c’è alcuna veridicità per quel rumor. Oltre a ciò arriva la risposta di EB Games Australia, che afferma mediante un altro tweet il pieno supporto al titolo, il quale resterà dunque un prodotto attivo nel mercato.

Fallout 76 non sta ottenendo il successo sperato: le vendite non sono entusiasmanti, le critiche da parte dei giocatori piovono a catinelle e le patch non risolvono i problemi segnalati dall’utenza. Il futuro del gioco non sembra proprio roseo, e servirebbe un autentico miracolo della casa produttrice per risollevarne le sorti.

Se siete interessati al titolo, comunque, in questo articolo troverete la nostra recensione completa.



Studente universitario e gamer nel tempo libero, la sua passione videoludica non ha confini. Questa passione nasce a 4 anni, quando si ritrova a giocare Doom II su un vecchio computer acquistato dal padre. Appassionato di giochi open-world e GDR, le sue pietre miliari sono le serie di Grand Theft Auto, Fallout e The Elder Scrolls. A fianco di ciò, la tecnologia e lo sport giocano un ruolo fondamentale nei suoi interessi, ed adora restare informato sulle ultime novità nei rispettivi settori.