Epic VS Apple, Atto II: nasce il movimento #FreeFortnite e parte la propaganda in-game

Di Andrea "Geo" Peroni
13 Agosto 2020

Solo poco fa vi abbiamo riportato della guerra in atto tra Epic Games e Apple, con la seconda che ha provveduto a bloccare il celebre Fortnite su oltre un miliardo di dispositivi e la prima che invece denuncia un monopolio totale voluto dal gigante di Cupertino.

La software house, che ha già inviato i suoi avvocati, non resta però con le mani in mano, e dà il via al movimento #FreeFortnite con tanto di video di propaganda in-game per liberare Fortnite dalla morsa di Apple.

Facciamo un piccolo passo indietro, per comprendere meglio cosa sta accadendo. Cliccando qui potete avere molti più dettagli sulla vicenda, ma la riassumeremo in poche righe.

Epic Games ha citato in giudizio Apple dopo che Fortnite, alcune ore fa, è stato rimosso dall’App Store. Nel pomeriggio di oggi, giovedì 13 agosto, Epic ha implementato un nuovo modo per acquistare V-Bucks, la valuta di gioco di Fortnite, consentendo agli utenti di bypassare il sistema di pagamento di Apple per uno sconto. In poche parole, i giocatori che scelgono di acquistare direttamente tramite Epic Games pagano meno per i V-Bucks, ed Epic mantiene comunque un netto guadagno il tutto a discapito di Apple.

Gli avvocati di Epic fanno leva sul monopolio che Apple vuole creare, e che sta creando grattacapi alla community di Fortnite:

“Apple è diventata ciò contro cui una volta si scagliava: il colosso che cerca di controllare i mercati, bloccare la concorrenza e soffocare l’innovazione”, si legge nella causa di Epic. “Apple è più grande, più potente, più radicata e più perniciosa dei monopolisti del passato. Con una capitalizzazione di mercato di quasi $ 2 trilioni, le dimensioni e la portata di Apple superano di gran lunga quelle di qualsiasi monopolista tecnologico nella storia “.

In attesa di sapere come evolverà la situazione, Epic Games è passata alle maniere forti, coinvolgendo direttamente la community in quella che è in tutto e per tutto una guerra contro Apple.

Su Fortnite, in tutte le versioni del gioco, è infatti partito il movimento #FreeFortnite, che si è presto allargato anche a Twitter e che ora è di tendenza in molti paesi del globo. Gli utenti chiedono ovviamente ad Apple, proprio come Epic, di rivedere le sue politiche sulla monetizzazione di Fortnite e permettere ai consumatori di tornare a giocare al celebre battle royale.

Come se non bastasse il movimento di massa, gli sviluppatori hanno creato un vero e proprio video di propaganda trasmesso all’interno di Fortnite, che si scaglia contro Apple definendola come una compagnia capitalistica e paragonandola addirittura al Grande Fratello di 1984, il distopico romanzo di George Orwell.

Questo il messaggio che accompagna il video che potete vedere all’interno di Fortnite, che potete vedere anche di seguito:

Epic Games ha sfidato il monopolio dell’App Store.
Come rappresaglia, Apple sta bloccando l’uso di Fortnite su un miliardo di dispositivi.
Unisciti alla lotta per impedire che il 2020 diventi un altro “1984”.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento