Final Fantasy XVI, il doppiaggio inglese è completato e lo sviluppo procede

Di Chiara Ferrè
10 Luglio 2021

Se i giocatori orientali sono in spasmodica attesa di Tales of Arise, in uscita il prossimo settembre, in occidente gli amanti del genere JRPG non possono non domandarsi che fine abbia fatto Final Fantasy XVI, il nuovo capitolo della celeberrima saga Square Enix.

Gli sviluppatori ci avevano assicurato novità nel corso del 2021, ma ad oggi 10 luglio il gioco sembra tardare a farsi rivedere.

Durante il più recente stream Letter from Producer dedicato a Final Fantasy XIV, sono tuttavia emersi alcuni dettagli grazie a Naoki Yoshida, il producer. Yoshida ha affermato che ambientazione e trama di Final Fantasy XVI sono ufficialmente definiti e non cambieranno. Il doppiaggio inglese inoltre è stato registrato quasi nella sua interezza.

Il producer ha tuttavia accennato al fatto che molto probabilmente il nuovo Final Fantasy non sarà al Tokyo Game Show, previsto per il prossimo 30 settembre – 3 ottobre.

L’intenzione di Creative Business Unit III, il team di sviluppo che ha in carico Final Fantasy XVI e che ha lavorato a Final Fantasy XIV, è quella di far vedere il gioco soltanto una volta che questo sarà davvero pronto a dimostrare tutto il suo potenziale, così da convincere i fan ad acquistarlo fin dal primo sguardo.

Lo sviluppo procede bene, ma non sembra che sia ancora il momento per i giocatori di gustare il frutto di questo duro lavoro.

 



Abbiamo parlato di: |

Ciao, sono Chiara. Cresciuta a pane, Harry Potter e Final Fantasy, ho da sempre una grande passione per la narrazione in tutte le sue forme: vivo di cinema, libri, videogiochi e serie TV. Durante la settimana scrivo, osservo il mondo e vedo gente. Nel tempo libero scrivo (sì, di nuovo), disegno, videogioco.




Scrivi un commento