Il boss di Naughty Dog vorrebbe lavorare a un gioco di Punisher o su Half Life

Di Andrea "Geo" Peroni
19 Gennaio 2021

Un indizio sul futuro di Naughty Dog? Improbabile, ma Neil Druckmann ha deciso di rispondere a una curiosa domanda: a quali videogiochi vorrebbe lavorare in futuro?

Il boss di Naughty Dog ha risposto a questa curiosa domanda posta da Greg Miller di Kind Funny su Twitter, sorprendendo il pubblico.

Il nocciolo della domanda era il seguente: a quale IP vorrebbe lavorare in futuro Druckmann, l’uomo dietro a grandiosi successi come Uncharted 4: Fine di un ladro e The Last of Us: Parte II?

I nomi sulla lista dei desideri di Druckmann sono decisamente curiosi, e si va da storiche serie videoludiche a IP di proprietà della Marvel, passando anche per altre proposte davvero intriganti.

In particolare, ecco la lista proposta da Druckmann:

  1. Punisher
  2. Half Life
  3. Ghost Rider
  4. Hotline Miami
  5. Cowboy Bebop

Una lista, come avrete intuito, molto particolare, ma decisamente visionaria e poco probabile. Per lavorare a una serie come Half Life, del resto, Druckmann dovrebbe passare sotto l’ala di Valve, questo escludendo una clamorosa (ma anche ben poco plausibile) collaborazione tra l’azienda di Gabe Newell e Sony.

Per assurdo, le ipotesi più praticabili potrebbero essere quelle che portano ai due antieroi di casa Marvel, vale a dire Punisher e Ghost Rider. Del resto, Sony ha già un forte legame con la Casa delle Idee – ricordiamo Marvel’s Spider-Man e il suo recente spin-off su Miles Morales, ma anche i contenuti esclusivi per PlayStation di Marvel’s Avengers – e chissà quindi che in futuro non nasca una particolare collaborazione tra i due colossi per soddisfare uno dei sogni nel cassetto di Neil Druckmann.

Vi piacerebbe vedere uno di questi 5 giochi realizzato dalla mente dietro a The Last of Us 2?

Neil Druckmann è attualmente impegnato su una serie di progetti, che comprendono il nuovo gioco di Naughty Dog per PS5 e la serie TV di HBO tratta da The Last of Us, della quale è stato recentemente scelto il regista.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento