Insider parla di Call of Duty 2022 e 2023, niente stravolgimenti in arrivo

logo call of duty
Di Andrea "Geo" Peroni
12 Settembre 2021

Mancano meno di due mesi al lancio di Call of Duty: Vanguard, eppure, nel pieno stile della tradizione, si inizia già a parlare dei prossimi capitoli della serie in arrivo nel 2022 e nel 2023.

I giocatori stanno in queste ore provando per la prima volta la Beta del nuovo gioco di Sledgehammer Games, che si è aggiornata anche ieri sera con alcune novità, eppure c’è chi non è particolarmente interessato a Vanguard a causa del suo contesto storico – la Seconda Guerra Mondiale, che non è certo una novità.

Proprio per questo, in tanti sono già in attesa di scoprire cosa accadrà dalle parti di Activision per i prossimi due anni. Al momento non è ovviamente detto che i nuovi capitoli principali di Call of Duty continueranno con la loro cadenza annuale, tuttavia, con un pensiero anche all’importanza economica della serie per il colosso americano, ci stupiremmo del contrario.

Ne è convinto anche un noto insider di Call of Duty, che non solo ha confermato due nuovi giochi per i prossimi due anni ma ha anche svelato i primi dettagli su COD 2022 e COD 2023.

Il report arriva grazie al solito e affidabilissimo insider del settore Tom Henderson, che si è fatto un nome con gli scoop di Call of Duty e Battlefield in particolare. Secondo Henderson, le prossime due iterazioni della serie dopo Call of Duty: Vanguard manterranno l’attuale tradizione della serie, e saranno strutturati come boots-on-the-ground. Tradotto, anche i due prossimi giochi della serie non faranno uso dei jetpack, abbandonati dopo Infinite Warfare, e riproporranno il classico gameplay “stivali a terra”.

Sfortunatamente, questo è tutto ciò che Henderson ha divulgato sui prossimi due capitoli della serie, ma è abbastanza per soddisfare molti fan che sono sempre stati scontenti della piega futuristica di Call of Duty nel triennio 2014-2016, e per dare un primo inquadramento ai nuovi giochi della serie. Senza i jetpack, dunque, COD 2022 e COD 2023 saranno ambientati nel 20° secolo o nei giorni nostri – compreso un futuro molto vicino al nostro.

A rigor di logica, visti i precedenti, non dovrebbero esserci grosse sorprese. Il capitolo del 2022 sarà sviluppato da Infinity Ward, e tutti gli indizi puntano su Call of Duty: Modern Warfare 2 dopo l’enorme successo raccolto dal reboot della serie nel 2019. Il gioco successivo, invece, vedrà nuovamente Treyarch al timone – e, di conseguenza, dovremmo rivedere il brand di Black Ops.

La notizia del gameplay boots on the ground non stupisce, inoltre, vista l’importanza che il battle royale Warzone ha avuto per il franchise negli ultimi 18 mesi, tanto da spingere Activision ad annunciare i suoi titoli proprio all’interno del gioco o a spostare tutti i suoi studi al lavoro su di esso. L’integrazione dei jetpack non si sposerebbe certo con le dinamiche di Warzone.

Call Of Duty: Vanguard - PlayStation 4 [Esclusiva Amazon]
  • Domina su tutti i fronti: combatti nei cieli dell'Oceano Pacifico, lanciati sulla Francia, entra a Stalingrado con la precisione di un cecchino e fatti strada tra i nemici in Nord Africa. Sviluppato da Sledgehammer Games, nel quale i giocatori verranno immersi in viscerali battaglie della Seconda guerra mondiale su una scala globale senza precedenti.
  • In una profonda e accattivante campagna, un gruppo di soldati provenienti da diversi paesi che si riuniscono per affrontare la più grande minaccia di sempre. I giocatori potranno inoltre lasciare il segno nella ormai celebre modalità Multigiocatore di Call of Duty, e una nuova fantastica esperienza Zombi sviluppata da Treyarch.

Fonte



Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento