Anche Marvel’s Iron Man VR è stato rinviato

Di Andrea "Geo" Peroni
17 Gennaio 2020

No, non vi stiamo prendendo in giro: è stato rinviato un altro atteso gioco per questa prima metà dell’anno.

Questa settimana del 2020 sarà senza dubbio ricordata come una delle peggiori di sempre, videoludicamente parlando. Non tanto per eventi che si sono susseguiti, quanto per i desideri di una quantità indescrivibile di giocatori che sono andati in fumo in poche ore.

Square-Enix ha rinviato, nella giornata di martedì, sia Final Fantasy VII Remake che Marvel’s Avengers, per poter migliorare alcuni aspetti dei giochi. Mentre per il primo il rinvio è di solo un mese, il videogioco dedicato agli Avengers e sviluppato da Crystal Dynamics si prende ben 4 mesi di tempo extra per poter essere ultimato, slittando da maggio a settembre.

Discorso similare per Cyberpunk 2077. Nella giornata di ieri, CD Projekt Red ha reso ufficiale un’indiscrezione che da tempo serpeggiava tra gli addetti ai lavori, e che si è infine rivelata vera: il nuovo action GDR della software house polacca ha bisogno di molto più tempo per essere ultimato, e la sua data di uscita è stata spostata da aprile a settembre. Per non parlare poi della modalità multiplayer, posticipata al 2022 o oltre, e questo nonostante CD Projekt Red abbia già dichiarato che i dipendenti saranno sottoposti a turni di lavoro massacranti per rispettare la nuova data di uscita.

Come se non bastasse tutto questo, oggi arriva la notizia di un altro, nuovo ed ennesimo rinvio. Marvel’s Iron Man VR, videogioco sviluppato da Camouflaj in esclusiva PlayStation VR, era previsto per il 28 febbraio, ma la data di uscita è stata spostata al 15 maggio 2020 per poter permettere agli sviluppatori di rispettare proprie aspettative e quelle dei fan. Nulla da fare, insomma, per coloro che speravano di impersonare Tony Stark tra poco più di un mese.

Una curiosità: Marvel’s Iron Man VR arriverà sul mercato il 15 maggio, data precedentemente occupata da Marvel’s Avengers di Square-Enix. È interessante notare come, nonostante i vari rinvii, quel giorno ci permetterà in qualche modo di avere a che fare con il miliardario, playboy e filantropo.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.