Borderlands 3 non supporterà il cross-play da subito

Di Mark
16 Luglio 2019

Borderlands 3, in arrivo a settembre 2019, non supporterà dal lancio il cross-play, ma la feature verrà sicuramente inserita in seguito.

A confermare la notizia è Randy Pitchford, boss di Gearbox, con un Tweet. La sua dichiarazione è arrivata dopo che la software house ha rilasciato un teaser in cui invita i giocatori ad una “celebrazione dello stare insieme” (celebration of toghetherness).

Ad ogni modo, il teaser non era relativo alla questione del cross-play, ma per Pitchford è stata l’occasione per esprimersi sulla questione. “La cosa di domani (ndr. il teaser) è qualcosa di fantastico ma non riguarda il cross-play. Ma, buona notizia: ci stiamo impegnando, con i nostri partner, a supportarlo il prima possibile” ha dichiarato il boss di Gearbox.

Sempre Pitchford, ha concluso poi dicendo che tutte le decisione relative alla partnership tra le piattaforme le effettua 2K Games, incluse, eventualmente, quelle relative al cross-play. Inoltre, da quanto ne sappiamo, Borderlands 3 avrà una modalità co-op di quattro giocatori per la quale questa feature potrebbe rappresentare la ciliegina sulla torta.

Vi ricordiamo che Borderlands 3 è in uscita il 13 settembre 2019 su PlayStation 4, Xbox One, PC e Google Stadia.

Fonte



Io mi chiamo Marco, ho 20 anni e vivo a Pordenone, nella mia città natale. Attualmente sono uno studente della facoltà di Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani ma quando non studio continuo a coltivare la mia passione per il mondo dei videogiochi, passione che ho sin da piccolo