Call of Duty 2020 – Spunta l’alpha The Red Door, già confermata la modalità Zombies!

Di Andrea "Geo" Peroni
9 Giugno 2020

I database di PlayStation si lasciano scappare The Red Door, l’alpha interna degli sviluppatori di Call of Duty 2020 che svela nuovi dettagli tra cui la presenza di una nuova modalità Zombies!

Stando a quanto riportato dal sito web di PlayStation Database, il portale dove vengono raccolte tutte le informazioni presente nei database della divisione gaming di Sony, Activision e Treyarch hanno già provveduto a caricare materiale relativo al prossimo capitolo della serie Call of Duty, con una versione alpha che viene chiamata The Red Door.

Questo file, caricato a quanto pare per far sì che gli sviluppatori interni potessero usufruirne, si riferisce a Call of Duty 2020 con il nominativo appunto di The Red Door. È molto probabile che si tratti di un nome in codice, più che del nome vero e proprio del gioco. La nuova produzione di Treyarch, stando agli ultimi rumor, dovrebbe infatti chiamarsi Call of Duty: Black Ops Cold War, ambientato, come suggerisce il titolo, nel periodo della Guerra Fredda.

Il peso dell’alpha The Red Door è di 71 GB, e c’è anche quella che sembra essere una sorta di immagine promozionale del pacchetto, o forse si tratta semplicemente di una prima immagine per depistare possibili collegamenti a Call of Duty che sono stati però scovati dai dataminer.

Le informazioni della alpha riportano infatti un nome che lascia ben poco all’immaginazione, in quanto il file è stato chiamato COD2020INTALPHA.

Il peso di questa alpha, come detto intorno ai 70 GB, non è significativo per quanto riguarda il prodotto finale, in quanto si tratta esclusivamente di una build costruita dagli sviluppatori per permettere loro di testare il titolo da casa, come suggerisce il sito CODTracker. Sfortunatamente, l’accesso a questo materiale non è consentito al di fuori di coloro che rientrano nella lista decisa da Activision.

Se non altro, The Red Room ci dà altre importanti informazioni. Innanzitutto, sembra proseguire il sodalizio tra Activision e PlayStation per Call of Duty, che va avanti ormai da 5 anni dopo che con Black Ops III il gigante americano aveva stretto un nuovo accordo con l’azienda nipponica per contenuti esclusivi su PS4.

Inoltre, arriva la conferma che molti fan di Treyarch aspettavano: una modalità Zombies ci sarà.

Stando a quanto riportato dai dataminer che hanno scandagliato i file trovati all’interno dei database di PlayStation , il file di The Red Door di Call of Duty 2020 fa riferimento a 4 modalità che saranno presenti nel gioco:

  • MP – Modalità Multiplayer
  • CP – Modalità campagna (non sappiamo ancora se single player o se sarà possibile affrontarla in modalità coop come già accaduto su Black Ops III)
  • WZ – Modalità Warzone, che conferma un rumor ricorrente che parlava di nuovi contenuti a tema Black Ops all’interno di Warzone e la presenza della battle royale nel menù del nuovo gioco
  • ZM – Modalità Zombies, che viene quindi confermata ufficialmente

Sembra quindi che, nonostante l’addio di Jason Blundell e Lee Ross, Treyarch abbia deciso di continuare con lo sviluppo di una nuova modalità Zombies, come suggerito dai leak dei mesi scorsi:

TheGamingRevolution suggerisce che Treyarch sta lavorando per proseguire la tradizione e proporre una nuova modalità Zombies – non è chiaro se si tratterà del prosieguo della Storia Caos, di un ritorno a sorpresa della Storia Etere o di un reboot di quest’ultima – e che non sia ancora convinta di come proporla al pubblico. Una delle idee sarebbe quella di garantire un supporto post-lancio completamente gratuito, come già accade su Modern Warfare. Lo studio starebbe però anche pensando ad uno speciale Season Pass dedicato interamente alla modalità Zombies, e quindi ai giocatori appassionati esclusivamente di quei contenuti.

Non sappiamo, però, se la software house di Santa Monica abbia deciso di proseguire la Storia Caos inaugurata con Black Ops 4 o se deciderà di rimettere in pista la storica storyline Etere.

Logo Call of Duty 2020

Tra le varie informazioni è emerso anche che alcuni utenti hanno estratto i dati dal file Alpha PKG e hanno trovato questa risorsa come parte del file e che sembra essere il logo ufficiale di Call of Duty Black Ops 2020

View post on imgur.com

L’attivissimo insider TheGamingRevolution ha però specificato che, stando alle sue fonti, questo non sarà il logo ufficiale del gioco, ma solo un’immagine promozionale risalente ad aprile. Il nome del gioco dovrebbe essere, come già affermato in precedenza, Black Ops Cold War.

Negli ultimi giorni alcuni insider hanno parlato delle possibili mappe multiplayer che Treyarch rimasterizzerà su Black Ops Cold War. Qui potete trovare una lista.

Il reveal di Call of Duty: Black Ops Cold War non ha ancora una data precisa. Diversi insider sembrano però concordare sul fatto che, sempre per il rapporto di collaborazione tra Activision e Sony che prosegue, la finestra scelta per mostrare le prime immagini del gioco sarà l’evento dedicato a PlayStation 5 che si terrà tra pochi giorni, e del quale ovviamente vi parleremo ampiamente.

Se volete sapere tutte le novità su Call of Duty 2020, potete trovare tutto quello che cercate cliccando qui.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento