Nintendo, la produzione di Switch torna a pieno regime

Di Marco "Bounty" Di Prospero
28 Giugno 2020

Oltre a costringere migliaia di persone a rimanere forzatamente dentro casa, l’emergenza Coronavirus ha causato notevoli rallentamenti nella produzione di beni e servizi da parte delle aziende di tutto il mondo.

Per quanto riguarda l’industria videoludica, la società che più ha risentito del rallentamento causato dal Covid-19 è stata Nintendo. Il colosso nipponico non è riuscito infatti a soddisfare la domanda da parte dei consumatori.

I motivi di tale risultato, come detto, dipendono dalla difficoltà nel reperire i pezzi hardware per costruire fisicamente la console. In realtà però, hanno influito molto anche l’aumento della domanda stessa e la presenza di un bot che acquistava le Switch, sui vari store e-commerce.

I 10 giochi più pesanti su Nintendo Switch

 

Nonostante ciò, Shuntaro Furukawa, presidente di Nintendo ha annunciato durante un evento con gli azionisti che la produzione di Nintendo Switch è tornata a pieno regime nel mese di giugno. E’ quindi probabile che nel corso dell’estate Nintendo riesca a soddisfare pienamente la domanda, lasciandosi alle spalle quanto accaduto durante il lockdown.

Tra l’altro potrebbe essere stata proprio la produzione limitata di console ad aver causato a Nintendo la perdita del primato di società più ricca del Giappone (qui il dettaglio).

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento