I 10 giochi più pesanti su Nintendo Switch

Di Andrea "Geo" Peroni
10 Giugno 2020

Siete rimasti piacevolmente sorpresi nel leggere la nostra classifica dei videogiochi più pesanti per PlayStation 4, e allora ecco che riproponiamo il format: stavolta però si parla di Nintendo Switch!

Siamo andati a caccia di pesi massimi sulla console ibrida di casa Nintendo, per raccontarvi quali sono i videogiochi che occupano più memoria all’interno dell’hardware di Switch.

Come già saprete, la memoria interna della console non è certamente tra le più capienti, e questo ha spinto anche molti giocatori ad acquistare memorie esterne supportate da Switch per poter ovviare al problema. Del resto, sempre più videogiochi che escono su Switch richiedono una gran quantità di memoria, e quindi le microSD compatibili sono sempre più di moda. Addirittura, esistono giochi su Switch che richiedono necessariamente l’utilizzo di una memoria esterna, in quanto troppo grandi per il sistema.

A tal proposito, vi lasciamo qui sotto una microSD compatibile con Switch da 128 GB in superofferta su Amazon. Sempre meglio approfittare di occasioni come queste.

Offerta
Sandisk Microsdxc Sdsqxao-128G-Gnczn Uhs-I Scheda per Nintendo Switch 128 Gb, Modello 2019, Official Nintendo Licensed Product, Rosso
  • Scheda di memoria con licenza Nintendo per il sistema Nintendo Switch
  • Consente di aggiungere immediatamente fino a 128 GB di ulteriore spazio di archiviazione

Noterete come, quasi incredibilmente, nella classifica dei 10 videogiochi più pesanti su Nintendo Switch non trovi posto alcuna esclusiva di Nintendo! Nonostante l’enorme mole di contenuti che si portano dietro, non trovano spazio in classifica titoli come Mario Kart 8 Deluxe, The Legend of Zelda: Breath of the Wild e Super Mario Odyssey, tutti ampiamente sotto la soglia richiesta per entrare a far parte dei big 10.

Cominciamo subito!

PS: abbiamo volutamente tralasciato due pesi massimi da poco lanciati su Switch, vale a dire le collection delle serie BioShock e Borderlands che rispettivamente pesano 46 GB e 50,7 GB di spazio. Trattandosi però di collezioni di tre titoli ciascuna, che comprendono inoltre i DLC e contenuti extra, ci è sembrato più giusto lasciare “spazio” – scusate il gioco di parole – a videogiochi che invece singolarmente richiedono una gran capacità di memoria.

nintendo switch

10 – WWE 2K18 (21.1 GB)

Quando venne annunciato il lancio di WWE 2K18 anche su Switch, i fan del wrestling (ne esistono davvero ancora così tanti? Chiedo soltanto, pensavo che ormai il fenomeno fosse in discesa libera…) erano entusiasti per la prospettiva di avere a disposizione in qualunque luogo e in qualunque momento i propri beniamini.

C’è però un piccolo dettaglio da non sottovalutare: nonostante i poco più di 21 GB richiesti per l’installazione del gioco, WWE 2K18 su Switch si è portato dietro una quantità incredibile di bug, glitch, problemi al framerate e al motore di gioco, e questo sacrificando inoltre alcuni contenuti che sono stati brutalmente tagliati. No, no, no, non ci siamo.

WWE 2K18

9 – DOOM (21.7 GB)

Al pari di altri porting che vedremo più avanti nella classifica, anche quello di DOOM è frutto di un immenso lavoro di conversione del gioco originale.

Il reboot della popolare serie di Bethesda, uscito nel 2016, è un capolavoro del genere sparatutto, e nei suoi 50 GB richiesti per le versioni PS4, Xbox One e PC è presente tutta l’esplosività dell’azione infernale di DOOM, un vero e proprio must have che è riuscito a riportare ai fasti la storica serie. Quando venne annunciato un porting per Switch, i dubbi erano tanti. Il gioco sarebbe stato valido anche sulla piccola console Nintendo? La produzione sarebbe stata fedele o c’era il rischio di una compressione esagerata dei contenuti con tanti compromessi? Fortunatamente, no: la versione Switch di DOOM è davvero splendida, e i suoi 21.7 GB sono più che giustificati. Molto, molto bene.

8 – Mortal Kombat 11 (22.5 GB)

A differenza di DOOM, il porting su Switch di Mortal Kombat 11 ha dovuto dire addio ad alcune funzionalità per rientrare nei parametri richiesti. Mancano infatti all’appello le torri cooperative, ma tutto il resto è presente e… Dannazione se funziona! Certo, nulla che faccia gridare al miracolo, soprattutto dal punto di vista grafico. I creatori di questo porting hanno abbassato un po’ troppo le loro pretese, tanto che il gioco è decisamente peggiore, visivamente parlando, rispetto alla sua controparte maggiore. A vederlo, non sembra proprio che si tratti di un gioco che può occupare più di 22 GB.

mortal kombat 11

7 – NBA 2K18 (23.5 GB)

Primo gioco della serie a entrare in questa classifica. Primo e non unico, come vedremo tra poco.

NBA 2K18 debuttò su Switch con una premessa: richiedeva 32 GB di spazio libero. Il gioco non occupa tutto quello spazio, fortunatamente, ma la restante memoria è forse dedicata a file di salvataggio e funzionalità online. Parliamoci chiaro, NBA 2K18 è ottimo su Switch, offre una gran giocabilità e prestazioni sopra le righe per la piccola console Nintendo. Però parliamo pur sempre di 23.5 GB, e non finisce qui…

NBA2K18

6 – Resident Evil: Revelations 2 (23.6 GB)

Resident Evil: Revelations 2 è forse il miglior videogioco, graficamente parlando, presente oggi su Switch. Certo, i quadi 24 GB richiesti per l’installazione non sono certamente pochi, ma la qualità è decisamente alta. 1080p, controlli perfetti, e il gioco, in sé, è uno dei più interessanti e conosciuti dell’intera serie di Resident Evil.

5 – DC Universe Online (24.1 GB)

Questo è forse il gioco dal peso meno giustificabile, tra quelli presenti in questa lista.

DC Universe Online è un MMORPG dedicato ai supereroi DC Comics, che già debuttò sulla scorsa generazione di videogiochi proponendo un mondo online nel quale i giocatori potevano creare il loro personale eroe. Tralasciando la qualità generale della produzione, con una storia che lascia ampiamente desiderare, il comparto grafico è davvero arretrato al giorno d’oggi, e la cosa è evidente persino su Switch. E quindi, come è possibile che un gioco del genere occupi più di 24 GB?

Dobbiamo specificare però che, al di là dei difetti, DC Universe Online è un gradevole videogioco free to play e che il porting non ha nulla da invidiare alle altre versioni. Ma forse è proprio perché i requisiti sono davvero bassi…

4 – L.A. Noire (27.4 GB)

L’investigativo di Team Bondi e Rockstar Games, L.A. Noire, dopo il rilancio con una remastered su PS4 e Xbox One, è stato riproposto anche su Nintendo Switch, in un porting decisamente esoso. In questo caso, le generose dimensioni sono però giustificate. Parliamo infatti non solo di un videogioco molto ampio di contenuti e di sostanza, ma che fa dei dettagli il suo grande punto di forza, con il giocatore che viene chiamato addirittura a interpretare correttamente le smorfie dei sospettati. E poi, girovagare per una Los Angeles del Secondo Dopoguerra su Switch è sempre una bella esperienza.

LA Noire

3 – NBA 2K19 (31.5 GB)

Dopo aver messo a dura prova la memoria di Switch con l’edizione precedente, 2K sgancia NBA 2K19 e incrementa ancora di più la richiesta di spazio libero.

Il gioco è ricco di contenuti, qualitativamente ottimo e si tratta di uno dei migliori porting mai realizzati su Switch, e se non altro questo può, in minima parte, giustificare la richiesta di quasi 32 GB di spazio libero. Anche graficamente, il gioco offre grande qualità, e i contenuti sono tanti.

C’è anche da dire, a onor del vero, che si tratta forse del miglior capitolo della serie NBA 2K, dunque per un appassionato di questo genere, la richiesta di circa 32 GB non è eccessiva. Eppure, se pensavate che l’edizione 2K19 potesse essere quella più esosa in termini di memoria, vi sbagliate.

2 – The Witcher 3 Complete Edition (32 GB)

Il porting di The Witcher 3: Wild Hunt, con tanto di DLC, su Switch, è un piccolo miracolo. Ne abbiamo parlato approfonditamente nella nostra recensione di alcuni mesi fa, in cui parlavamo appunto dell’enorme lavoro svolto da Saber Interactive per riuscire a comprimere un mondo di gioco semplicemente gigantesco, un titolo mastodontico in “appena” 32 GB. Certo, i compromessi rispetto alle versioni PS4, Xbox One e PC sono tanti. La risoluzione è più bassa, i dettagli pure, gli effetti di luce non possono minimamente essere confrontati con la versione principale del gioco.

Tuttavia, complimenti davvero a Saber per essere riuscita a riproporre uno dei giochi più influenti di questa generazione sulla console ibrida di Nintendo. Il “costo”, in termini di spazio occupato, è molto elevato, ma si viene ampiamente ripagati dalla qualità dell’opera.

uagna the witcher

1 – NBA 2K20 (32.9 GB)

Ebbene sì, 2K ci è ricascata ancora una volta. Sembra che ogni anno che passa, NBA 2K debba occupare sempre più spazio sulla memoria di Switch. Nel caso dell’edizione 2020, però, se quella precedente era giustificata da un’ottima qualità generale, stavolta non possiamo essere dello stesso avviso. I miglioramenti sono praticamente inesistenti rispetto a NBA 2K19, eppure gli sviluppatori sono riusciti ancora una volta ad aumentare la dimensione del gioco, che sfiora i 33 GB.

Oltre a questo, si aggiungono anche gli altri problemi che il gioco ebbe al lancio, con tante polemiche sulle microtransazioni. Insomma, cara 2K, cerchiamo magari, per il prossimo anno, di non proseguire questo trend di “nuovo = più GB”, specialmente se la qualità non cresce…

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento