Nintendo Switch OLED – Le impressioni dopo le ultime anteprime

Di Andrea "Geo" Peroni
29 Settembre 2021

Nei giorni scorsi, Nintendo ha offerto alla stampa nazionale e internazionale un nuovo sguardo a Nintendo Switch OLED, la nuova versione della console ibrida che uscirà tra pochi giorni con uno schermo tutto nuovo e alcune feature inedite interessanti.

Sebbene molti dettagli sulla console fossero già ben noti (qui trovate una raccolta completa delle informazioni e FAQ), diversi utenti erano ancora in attesa di conoscere le impressioni da parte della stampa specializzata, ed ecco che negli ultimi giorni sono arrivate le nuove anteprime dopo le prove di agosto.

Vi riportiamo quindi di seguito alcune impressioni da parte delle maggiori testate italiane, che hanno inoltre testato sulla nuova versione di Switch anche l’imminente Metroid Dread, in uscita l’8 ottobre insieme a Switch OLED.

Offerta
Metroid Dread
  • Metroid Dread è un seguito diretto di Metroid Fusion del 2002

Le impressioni su Switch OLED dalla stampa nazionale

Mattia Ravanelli di IGN ha riportato ottime impressioni al primo contatto con Nintendo Switch OLED, sottolineando l’ottima resa dei colori grazie al nuovo schermo e anche il sonoro:

Le impressioni sono preliminari ma eccellenti e non poteva essere diversamente: che il pannello dello Switch conosciuto finora fossa ampiamente pronto per essere pensionato, non è esattamente una sorpresa e quindi sono sufficienti pochi istanti di fronte alla profondità dei colori concessi da uno schermo OLED, per convincersi della bontà della scelta (caso mai fosse necessario convincersene). […] I due speaker interni hanno dato l’illusione di essere decisamente più voluminosi di quanto non siano (per forza di cose, considerate le dimensioni limitate dell’hardware di Nintendo). La potenza e l’affidabilità del suono raggiungono vette inesplorate dallo Switch standard e dal Lite.

Impressioni molto simili a quelle già riportate da Francesco Fossetti di Everyeye.it, che all’inizio di agosto, così come altre testate, ha avuto la possibilità di provare in anteprima Switch OLED:

Lo schermo OLED da 7” è la star di questa riedizione: ottimo contrasto, vividi e naturali i colori, e pure quei pochi centimetri in più influiscono positivamente sull’esperienza d’uso. La diagonale è leggermente più ampia, quanto basta per navigare con più serenità nell’interfaccia e percepire la differenza durante le sessioni di gioco, ma non a sufficienza perché la risoluzione della console metta in mostra qualche difetto di troppo o renda più avvertibile l’aliasing. Switch OLED è insomma un modello che migliora in tutto e per tutto la versione di base, mantenendo tuttavia le stesse caratteristiche tecniche e trattenendosi anche sul fronte della memoria interna (avremmo preferito un taglio maggiore rispetto ai 64GB, raddoppiati rispetto a Switch ma non certo in linea con gli standard attuali).

Il parere di DDay.it, poi, è schietto e sincero: dopo aver provato per alcune ore la console, il portale non fa altro che ribadire quanto la revisione di Switch sia superiore alla sua versione base (e Lite ovviamente), ma anche che non è stato fatto nulla per tentare un miglioramento hardware per quanto riguarda la fruizione dei giochi su TV:

Definire Nintendo Switch (Modello OLED) un’operazione facile non è sbagliato: aggiungere uno schermo OLED a una console portatile che non lo aveva è un gol a porta vuota. Ma sarebbe anche un’interpretazione miope rispetto a un prodotto che non c’era nel catalogo di Nintendo; è un’aggiunta (come le tantissime revisioni portatili che Nintendo ha realizzato in vent’anni, dal Game Boy Advance SP al Nintendo 2DS) e non una generazione nuova. […] Tirando le somme, Nintendo Switch (Modello OLED) non è niente di più di ciò che vuole essere: una console portatile migliore di Switch. E lo è.

Siete interessati all’acquisto di Nintendo Switch OLED?

Nintendo Switch (Modello OLED), Bianco/Nero
  • Nintendo Switch (modello OLED) dispone di uno schermo OLED da 7 pollici con una cornice più sottile.
  • I colori intensi e l'elevato contrasto dello schermo garantiscono un'esperienza di gioco appagante in modalità portatile e da tavolo.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento