Nonostante la carenza di console, PS5 ha battuto PS4: Sony diffonde i numeri ufficiali

Di Andrea "Geo" Peroni
28 Aprile 2021

Sony ha diffuso i risultati finanziari definitivi dell’anno fiscale 2020, terminato il 31 marzo 2021, che testimoniano una partenza impressionante di PlayStation 5 nonostante i problemi relativi alla carenza di scorte. La nuova console ha battuto PS4 sullo stesso periodo.

Nell’ultimo trimestre, 3,3 milioni di PS5 e 1 milione di unità PS4 sono state acquistate dai rivenditori in tutto il mondo, il che significa che il totale complessivo per PS4 al 31 marzo è di 116 milioni di unità vendute. I numeri che riguardano la nuova PS5 sono però più importanti: la console, sul mercato da circa 4 mesi, ha venduto 7,8 milioni di unità dal lancio, battendo il risultato fatto registrare da PS4 nell’anno fiscale 2013 (7,6 milioni di unità). Questi sono numeri da record per il lancio di una console.

Altri dati importanti per la divisione gaming arrivano anche dai servizi, in aumento.

Il totale degli abbonati a PlayStation Plus, il servizio in abbonamento per PS4 e PS5 che consente di giocare online, è salito a 47,6 milioni di utenti. In calo, invece, il numero di utenti attivi su PlayStation Network rispetto ai mesi scorsi, ma c’è un motivo: PSN ha raggiunto un picco di 114 milioni di utenti lo scorso anno, mentre quest’anno si ferma a “soli” 109, ovviamente per effetto della pandemia che ha fatto ripartire alcune attività e allontanato potenziali giocatori dalle attività ludiche.

La previsione per il prossimo anno fiscale (tra aprile 2021 e marzo 2022) menziona l’aspettativa di un altro aumento del 9% delle vendite (243,7 miliardi di yen) a causa di un’ulteriore crescita prevista delle vendite di hardware in parte compensata da una diminuzione prevista delle vendite di software non first party.

La previsione per l’utile operativo menziona una diminuzione di 17,2 miliardi di yen, a causa del calo delle vendite di software di terze parti sopra menzionato e dei crescenti costi di sviluppo dei giochi, in parte compensati dalla crescita attesa dei ricavi dai giochi first party (a breve arriverà Returnal, mentre a giugno sarà la volta di Ratchet & Clank: Rift Apart che potete prenotare con un buono sconto su Amazon) e da un miglioramento dei ricavi dal lato hardware. Come segnala Twinfinite, questo probabilmente accadrà a causa di una diminuzione prevista dei costi di produzione per PS5.

In generale, è stato un anno molto importante per Sony: il solo PSN, sempre “aiutato” dalla pandemia di Coronavirus, ha visto un incremento del 36,4% rispetto lo scorso anno, con ricavi pari a 17,32 miliardi.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento