PlayStaton Showcase, Naughty Dog sembra suggerire la sua partecipazione all’evento

Di Andrea "Geo" Peroni
9 Settembre 2021

Uno sviluppatore di Naughty Dog sembra lasciar intendere che la sofrware house sarà questa sera al PlayStation Showcase, nel quale potrebbe essere presentato il nuovo progetto dai creatori di Crash Bandicoot e Uncharted.

Poche ore fa, il senior editor Samuel Prince ha twittato l’annuncio del PlayStation Showcase, attesissimo evento che si terrà questa sera alle 22:00 ora italiana e che naturalmente seguiremo portandovi tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

Sebbene il tweet di Prince non presenti altro che l’emoji degli occhi, tutto questo sembra semplicemente un modo per dire “qualcosa su cui ho lavorato sarà presente in questo evento, per favore guardalo”. Il profilo LinkedIn di Prince afferma che in precedenza lo sviluppatore ha lavorato su “materiali di marketing di lunga durata” per precedenti trasmissioni State of Play e attualmente lavora con il dipartimento marketing di Naughty Dog mentre è “responsabile dell’editing […] dei trailer”.

Insomma, un trailer made by Naughty Dog potrebbe essere presente all’evento di stasera, e i fan iniziano a fare ipotesi.

Non sappiamo cosa potrebbe mostrare Naughty Dog alla vetrina di stasera, ma c’è ampio margine di speculazione. Sebbene il sogno resti un ritorno di Jak & Daxter con un remake o con il quarto capitolo, che Naughty Dog ha dichiarato di avere sempre nella lista dei desideri, le ipotesi più plauibili sono altre.

Le più probabili restano un rilancio di The Last of Us: Parte II su PS5, forse con una Director’s Cut come accaduto recentemente a Ghost of Tushima – e come accadrà a breve con Death Stranding -, ma non dimentichiamoci che nei mesi scorsi si era parlato molto di un remake del primo capitolo, cosa che aveva fatto discutere.

Il progetto più realistico, tuttavia, resta almeno per ora il comparto multigiocatore del più recente gioco di Naughty Dog, che sarà proposto come prodotto standalone. Naughty Dog aveva affermato già nel 2019 di essere al lavoro su tale modalità, ma che prima di tutto avrebbe concluso il single player di The Last of Us: Parte II.

Stasera, ovviamente, ne sapremo di più.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento