PS5, Demon’s Souls NON supporterà il Ray-Tracing

Di Marco "Bounty" Di Prospero
31 Ottobre 2020

Nonostante manchi poco meno di un mese all’uscita, molti rimangono i dubbi e le incertezze sulle funzionalità di PS5, la nuova console di Sony. L’ultimo aggiornamento riguarda infatti Demon’s Souls che, a quanto pare, non supporterà il Ray Tracing.

Ciò è quanto si apprende da Gavin Moore, creative director di Bluepoint che durante un’intervista a LevelUp ha rilasciato le seguenti parole: “E’ stata una decisione che abbiamo preso poiché si trattava di una feature che era al di fuori del nostro progetto iniziale. Inoltre, per implementare il Ray Tracing avremmo dovuto sostenere dei costi maggiori. Per questo motivo abbiamo preferito dare la priorità ad altri elementi”. Se avessimo dovuto implementare il Ray Tracing, avremmo dovuto tralasciare qualcosa. C’è un tempo limitato nello sviluppo dei giochi“.

PS5, alcuni giochi supportano il Playstation VR solo su PS4!

Inutile dire che la notizia ha sbalordito gran parte degli utenti. Non tanto per la mancanza della feature ma per l’ennesimo errore di comunicazione da parte di Sony. Ricorderete infatti che il Colosso Giapponese ha sempre pubblicizzato Demon’s Souls sottolineando il supporto al Ray Tracing, come potete leggere nelle righe estrapolate da Playstation.Blog: “Da Japan Studio e Bluepoint Games arriva il remake di un grande classico PlayStation: Demon’s Souls. Interamente ricostruito da zero, questo remake invita i giocatori a rivivere la sfida originale. Oltre agli spettacolari effetti d’ombra e al Ray Tracing, i giocatori possono scegliere due modalità grafiche mentre giocano: modalità 4K e modalità ad alto frame rate“.

Prima di concludere vi ricordiamo che il remake di Demon’s Souls sarà uno dei titoli di lancio di PS5.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento