Rainbow Six EU League: resoconto Giornata 2 Stage 2

Di Mark
24 Settembre 2020

Eccoci tornati con il secondo consueto appuntamento settimanale con la European League. Dopo una prima giornata ricca di emozioni ci accingiamo ad assistere ad alcune partite importanti dal punto di vista della fisionomia del girone stesso. Sarà importante vedere la reazione di Rogue G2, partite con un passo falso entrambe, ma anche vedere se i Vitality riusciranno ad offrire una prestazione ancora buona e, ora, degna dei tre punti. Come dite ? Vi siete persi la prima giornata e non avete tempo di recuperarvi le partite ? Nessun problema, vi lascio qui sotto il link per il primo resoconto. Dentro con le partite ora !

Rainbow Six EU League: resoconto Giornata 1 Stage 2

TEMPRA ESPORT vs VIRTUS.PRO 4-7 (Oregon)

Un punto a testa per entrambe in quello che è stato il primo scontro di stage di lunedì sera. I Tempra vengono da uno scontro con i Na’Vi che sicuramente avrebbero potuto sfruttare meglio visto il rimontone clamoroso che stavano ponendo in essere, anche se, alla fine, tornare a casa con un punto è stato meglio che andarsene a mani vuote, i Virtus.pro, dal canto loro,  hanno dato la sensazione di essersi salvati un po’ per il rotto della cuffia in una Oregon in cui i Vitality avrebbero sicuramente meritato più fortuna. Ad ogni modo, sono i Tempra a partire in quarta rendendo impossibile la vita degli attaccanti grazie all’efficace azione di roaming da parte di P4 nei primi due round. Per il quinto round i VP non spariscono dalla mappa ma anzi, reagiscono molto bene sovvertendo la difesa avversaria e conquistando il momentaneo 3-2. Tuttavia, all’inversione dei ruoli si arriva sul 3-3 perentorio: i Tempra si addormentano momentaneamente ma recuperano comunque un terzo round. Il primo round in attacco è un totale dominio dei russi che realizzano il primo flawless della giornata raggirando furbescamente gli attaccanti che soffrono appunto il flank e gli errori di distrazione individuali. L’intensità offerta da entrambe torna a salire parecchio con il roster francese che al nono round prova ad attaccare il site di Dormitorio ma sbatte contro il muro eretto da p4sh4 e wTg, con il primo che si piazza in Soffitta ed il secondo che da una bomba all’altra, anche grazie al fuoco di supporto di m1lon, spezza una dietro l’altra le speranze del vantaggio per gli attaccanti. Ancora p4sh4 e soprattutto il roam di m1lon a favorire i VP che si portano sul matchpoint agilmente e riescono anche a vincere mettendo al sicuro il site di Cucina e Refettorio.

Molto bene i Virtus.pro che riescono a reagire dopo aver subito totalmente i primi due round con la prestazione spettacolare di m1lon nel roam (usando Goyo), ma soprattutto di Rask, che con Jager si dimostra un pericolo costante. I Tempra deludono un po’ dopo un’accelerazione iniziale che si è spenta già al quinto round. Prestazione lontana dalla partita del primo Stage dove il team italiano portò i VP in Consolato, loro mappa più giocata, andando a strappare tre punti importantissimi che segnarono la vera crisi dei russi.

MVP: Rask.VP

TEAM EMPIRE vs BDS ESPORT 2-7 (Oregon)

Empire e BDS sono le due squadre che sicuramente hanno dormito con il sorriso sul cuscino durante la notte di lunedì per i tre punti conquistati  nel primo match, soprattutto per i russi. Sapere di trovarsi di fronte alla seconda giornata però dovrà rendere entrambi i team estremamente determinati perché è già da questi momenti che passa la strada per il Major. I BDS partono in difesa facendo coriandoli dell’attacco russo ma lasciando il solo Scyther che prova a prendersi il clutch ma, distrubato dalle Gu di Lesion e a corto di tempo, non riesce a completare l’ace. I francesi continuano senza pietà completando una rotazione di siti perfetta e concedendo al team avversario solamente quattro uccisoni nel corso dei primi tre round. Il pimo round vinto dagli Empire arriva al quarto con l’attacco in Lavanderia dove, dopo aver recuperato una situazione complicata di 3v5 grazie alle frag iniziali di Shaiiko, sono riusciti a sbarazzarsi di tutti i difensori tranne BriD che per un pelo non completa il 3v1 ma soccombe sotto i colpi degli attaccanti. L’inversione dei ruoli non porta nuova linfa agli Empire, anzi, l’attacco continua a fare quello che vuole esattamente come faceva in difesa, emerge tutta la consapevolezza della propria forza da parte dei giocatori francesi che incollano gli avversari sul 6-2 per poi vincere al round successivo.

Notevole prova dei BDS che trovano una vittoria di assoluto spessore contro questi Empire che proprio non sono entrati in partita. Come anticipavo, i francesi giocano con una sicurezza in sé stessi disarmante soprattutto nello scontro a fuoco, dove i russi sono stati totalmente insufficienti riportando tutti e cinque i giocatori in negativo.

TEAM VITALITY vs G2 ESPORTS 6-6 (Oregon)

Sperando di assistere ad una partita dei veri G2, ci accingiamo a vedere una nuova edizione del roster tedesco contro i grandi ex Fabian e Goga. Le apette francesi hanno dato il 99% nello scorso turno, manca ancora quel pochino che può effettivamente portare questo team a lottare per posizioni che gli competono maggiormente. G2 che partono in attacco e durante i primi tre round mettono in scena uno scontro abbastanza bilanciato soprattutto dal punto di vista degli scontri a fuoco. Da sottolineare la prestazione di Fabian che, individuando un paio di spot nevralgici con Kaid, ha reso la vita impossibile agli avversari regalando un paio di round ai suoi compagni. Sale in cattedra UUNO che da vero capitano si dimostra trascinatore della propria squadra nell’attacco di Refettorio, si porta via tre vite avversarie aprendo la strada a Pengu per il plant e consentendo a CTZN di chiudere le danze. Arriveremo all’inversione dei ruoli con un doppio vantaggio per i Vitality (4-2) e con la forte impressione che i G2 non riescono ad essere così efficaci in attacco da impensierire la controparte. Ancora spaesati dal cambio di fase di gioco, i tedeschi perdono un round ma riescono poi a recuperare fino al 5-5. Sale nuovamente in cattedra UUNO nel round 11 che non molla di un centimetro nella difesa della verticalità di Sala Conferenze riducendo l’attacco avversario al solo Fabian che si porta via tre avversari ma lascia la propria vita sul matchpoint avversario. L’ultima difesa prima della vittoria però si sfalda davanti allo scudo di Montagne e, nonostante la giocata strepitosa di Virtue che per poco non si porta via tutti gli avversari ma in compenso si prende il primo punto dello Stage.

Ancora sulla buona strada i Vitality che dimostrano di stare trovando la strada giusta per arrivare rapidamente al livello delle altre contendenti. Fabian è spettacolare, soprattutto in difesa con Kaid, come è risze nel gunfight che chiude con un rateo molto positivo. I G2 arrancano ma giocano sicuramente meglio di lunedì contro i Secret, ad ogni modo, la loro abilità è molto superiore a quello che hanno fatto vedere.

MVP: risze:Vitality

ROGUE vs TEAM SECRET 4-7 (Kafe Dostoyevsky)

Altra giornata, altro derby tedesco, il primo atto è finito con lo shock assurdo dei Secret che hanno asfaltato i G2, oggi l’avversario è tosto uguale e la paura di affrontarlo dovrà sparire allo stesso modo. I trasferimenti hanno dato linfa vitale a questo team facendogli sognare altissimi traguardi. La partita inizia subito con un round al limite dell’impossibile: Hife e Prano uccidono due dei tre attaccanti che hanno appena portato online il disinnescatore, rimane solo karzheka che si prende la vita di Prano e muore facendo arrivare Hife a qualche decimo di secondo dalla disattivazione e portandosi a casa il vantaggio. I Secret pareggiano con un ottimo round in Cucina e tornano in svantaggio nella difesa di Bar e Cocktail. Monologo di SHA77E e compagni che vincono la bellezza di quattro round consecutivi portandosi sul 5-2 e dando al pubblico la forte impressione che i Rogue non abbiano idea di come arginarli, soprattutto negli scontri a fuoco. Il 5-2 diventa subito matchpoint con un altro round di gunfight vinti e Pacbull che dimostra di trovarsi a proprio agio nel livello più alto di Rainbow Six competitivo. C’è tempo per una reazione abbozzata e timida dei difensori che vincono due round per le statistiche prima di lasciare per strada altri due punti.

Momentaneamente, il modo in cui possiamo descrivere questo Stage 2 è “La Caduta Dei Giganti”, citando il titolo di un noto di Ken Follet, Rogue, così come G2 occupano i due posti che sono riservati alle squadre non all’altezza della European League e sappiamo benissimo che non gli competono. Dall’altro lato, da questa zona si sono tirati fuori con prepotenza i Secret che sono ancora a punteggio pieno e continuando su questa strada possono già dichiarare aperte le ostilità verso il Major.

MVP: Prano.SECRET

NATUS VINCERE vs CHAOS ESPORT CLUB 6-6 (Clubhouse)

Chiude la giornata Na’Vi contro Chaos: un match che il team inglese deve assolutamente cercare di portare a casa contro l’annunciato fanalino di coda di questo Stage 2. La partenza di questo match è subito parecchio calda con i Natus Vincere che trovano a fatica la via del plant sbattendo due volte nei primi quattro round contro il muro svedese. I mattoni di questo muro si infittiscono al quinto round con cryn e Next1 che raccolgono due entry di spessore togliendo dal round uno dei due hard breacher, la botola di Cucina viene comunque aperta ma il tempo a disposizione dell’attacco inizia a scarseggiare ed il push che ne deriva non trova la giusta fortuna. Si arriva all’inversione dei ruoli con i Chaos che ottengono il doppio vantaggio grazie alla difesa di Palestra e Camera da letto in cui VITO tira fuori un clutch 1v2. La stessa giocata viene fatta da Kendrew al round numero otto, il giocatore inglese rinuncia a fermare il plant, forse a corto di munizioni, con il drone Yokai del proprio operatore e decide di andare per la strada difficile, uccidendo prima Renuilz e poi cryn, trovando il 4-4. Le due squadre continuano a porre in essere un costante ritmo di round vinto – round perso che si protrae prima al 5-5 e, infine, al 6-6.

I Chaos e i pareggi, vi sfido a presentarmi una relazione amorosa più duratura. Legati a doppio filo con la X, gli svedesi hanno fatto vedere qualcosina in più rispetto alla partita di lunedì, dando l’idea di poter comunque portare battaglia ai team di media classifica. I Natus Vincere, personalmente, mi hanno un po’ deluso, belli gli exploit di Joe ma la prestazione da tre punti deve essere corale e duratura per 7 round.

MVP: Blurr.Na’vi

 

CLASSIFICA PLAYDAY 2 STAGE 2 

  1. BDS Esport 6pt
  2. Team Secret 6pt
  3. Virtus.pro 4pt
  4. Team Empire 3pt
  5. Natus Vincere 2pt
  6. Team Vitality 2pt
  7. Tempra Esport 1pt
  8. Chaos EC 1pt
  9. G2 Esports 1pt
  10. Rogue 0pt

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Io mi chiamo Marco, ho 20 anni e vivo a Pordenone, nella mia città natale. Attualmente sono uno studente della facoltà di Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani ma quando non studio continuo a coltivare la mia passione per il mondo dei videogiochi, passione che ho sin da piccolo




Scrivi un commento