Aperitivo E3 2019 – 7 giugno, tra esclusive Microsoft e un nuovo Rainbow Six

Di Andrea "Geo" Peroni
7 Giugno 2019

Buonasera a tutti, e benvenuti all’ultimo Aperitivo E3 2019. Ma come, di già è l’ultimo aperitivo? Ebbene sì, perché da domani si apriranno le danze. Electronic Arts darà il via al suo evento privato EA Play 2019 dove parlerà di FIFA 20, Star Wars Jedi: Fallen Order e molto altro, e dunque non ci sarà tempo per altri aperitivi. Da domani sera si fa sul serio: l’E3 non aspetta nessuno.

IL PROGRAMMA DI UAGNA.IT E UAGNA TV PER E3 2019

Non aspetta neppure l’inizio delle conferenze, perché ad esempio poche ore fa siamo già venuti a conoscenza di Bleeding Edge, la nuova esclusiva Microsoft sviluppata da Ninja Theory. Ve ne abbiamo parlato anche in questa notizia che vi invito a leggere, dove addirittura è trapelato quello che dovrebbe essere il trailer che il colosso di Redmond mostrerà durante il suo showcase. Si tratta di un gioco, lo ammettiamo candidamente, molto diverso da quello che ci aspettavamo: un gioco online PvP basato su combattimenti e dove due squadre da 4 giocatori si contendono la vittoria. Curioso, anche se dai creatori di Heavenly Sword e Hellblade ci saremmo aspettati un’esperienza single player.

Se per Bleeding Edge si tratta ormai di una certezza (il trailer parla chiaro), molti si domandano se effettivamente il rumor sul nuovo Rainbow Six sia vero. Attenzione però: non si tratta, da quel che sappiamo, di un nuovo FPS competitivo che andrebbe a rivaleggiare, o addirittura sostituire, Rainbow Six: Siege. Questo Rainbow Six: Quarantine sarebbe uno sparatutto cooperativo fantascientifico, che sarebbe l’erede del mitico Pioneer visibile in Watch Dogs 2 e che non vedrà mai la luce. Restiamo in allerta, la serie potrebbe far capolino sul palco con qualcosa di nuovo.

E ora, carrellata di notizie, tanto per aggiornarvi su quanto accaduto nelle ultime 24 ore.

Playtonic ha annunciato Yooka-Laylee and the Impossible Liar, un platform in 2.5D che riporta in scena i due personaggi nati come omaggio alla serie Banjo-Kazooie. Il primo gioco non è stato accolto eccessivamente bene, ma speriamo che con questo sequel le cose possano rimettersi nella giusta direzione.

Bungie cambia tutto, e dopo la separazione da Activisione e l’annuncio di Shadowkeep, la nuova espansione autunnale che riporterà in scena Eris Morn, rivela che Destiny 2 diventerà free-to-play da settembre. Saranno garantiti gli accessi gratuiti del gioco di base e dei primi due DLC a tutti i giocatori, una mossa audace ma a nostro avviso necessaria per rivitalizzare un gioco nato con tante aspettative e che si è poi perso clamorosamente per strada dopo poche settimane.

Si mostra nuovamente Control, il gioco di Remedy Entertainment i cui preorder sono ufficialmente aperti. Un trailer breve ma intenso per l’occasione, che forse rivedremo proiettato durante l’E3 2019. Aspettate anche voi il gioco?

Tornando per un attimo al discorso Ubisoft, recenti rumor smentiscono del tutto l’arrivo di un nuovo Splinter Cell. Kotaku avrebbe infatti indagato sulla faccenda, dato che da ormai un anno si vocifera del ritorno di Sam Fisher sulle scene, ma non ha trovato riscontri. Anzi, il noto portale ha praticamente ucciso le speranze dei fan: Ubisoft non avrebbe in cantiere alcun gioco della serie.

Infine, una notizia che farà sicuramente piacere ai giocatori più vecchiotti: THQ ha da pochissimo annunciato l’arrivo nel 2020 del remake di Destroy All Humans. Bene così!



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.