[Rumor] Black Ops Cold War Zombies, sembra che TranZit 1966 sia confermata!

Di Andrea "Geo" Peroni
15 Ottobre 2020

Una serie di scatti finiti in rete potrebbe aver confermati gli ultimi leak di Call of Duty: Black Ops Cold War e aver anticipato il ritorno di una storica ambientazione della modalità Zombies.

Facciamo un passo indietro e torniamo a qualche settimana fa, quando in seguito al primo teaser trailer di Black Ops Cold War Zombies il noto youtuber e insider The Gaming Revolution svelò numerose informazioni sulla modalità che tornerà in occasione del nuovo gioco di casa Treyarch.

Informazioni che, almeno per il momento, si sono rivelate tutte esatte, dalla rarità delle armi al ritorno di alcune bibite in particolare, dall’ambientazione di Die Maschine, prima mappa della modalità Zombies di BOCW, fino ai dettagli sulla Storia Etere Oscuro, ufficialmente confermata anche da Treyarch e che seguirà gli eventi della mappa Tag der Toten di Black Ops 4.

Vi lasciamo qui sotto il video da noi realizzato nel quale parliamo di tutte le notizie emerse e potenzialmente confermate visti i precedenti.

I leak di TGR facevano seguito ad altre indiscrezioni dei giorni precedenti, nei quali si parlava si un ritorno della mappa TranZit di Black Ops II che sarebbe stata rivista, ampliata e ricostruita per adattarla alla nuova storyline.

Lo stesso TGR, in effetti, tra i suoi leak suggeriva che in Black Ops Cold War Zombies il trattamento di Die Maschine, ossia quello di prendere una mappa classica (Nacht der Untoten in questo caso) e riadattarla, sarà utilizzato anche per creare remake di Kino der Toten, Der Riese e proprio TranZit.

Nelle ultime ore, è arrivata un’ulteriore conferma di queste voci che da settimane circolano e fanno discutere i fan della modalità.

Sul web sono infatti finiti alcuni scatti rubati a Discord, nei quali alcuni giocatori sono stati colti in flagrante a testare evidentemente la modalità Zombies di Black Ops Cold War prima del lancio del gioco previsto per il 13 novembre su PS4, Xbox One e PC.

Nulla di strano in tutto questo, in effetti i beta testing vengono effettuati prima dell’uscita del gioco e servono a sistemare i dettagli che non funzionano. Il fatto strano riguarda i nomi delle mappe trapelati, che ancora una volta fanno sobbalzare dalla sedia i giocatori e confermano indirettamente, di nuovo, i leak di TGR.

Alcuni utenti hanno infatti scovato giocatori impegnati su una presunta Fire Base Z (mappa discussa da TGR, che potrebbe essere secondo i rumor il già annunciato Dead Ops Arcade 3), mentre altri hanno trovato un nome decisamente più interessante, quello di TranZit 1966.

Questo non è la sola testimonianza che abbiamo, in quanto altri utenti su Twitter, in risposta a questo post e non solo, hanno riportato altre foto molto simili in cui si parla sempre di TranZit 1966, alcuni addirittura in lobby insieme ad altri utenti.

A giudicare da queste prime info, sembra proprio che a differenza di quanto ipotizzato da TGR, il remake di TranZit sia già in fase avanzata di sviluppo e potrebbe arrivare prima del previsto. Treyarch non ha mai confermato i rumor (e non ci aspettiamo che lo faccia questa volta), ma a loro volta i rumor continuano a ricevere conferme da più fonti.

È dunque (quasi) giunta l’ora di tornare a TranZit, questa volta negli anni ’60? Lo scopriremo.

Prima di lasciarvi, se volete saperne di più sul problematico sviluppo di TranZit all’epoca di Call of Duty: Black Ops II trovate un lungo speciale da noi realizzato cliccando qui sotto.

Segreti, retroscena e problemi della (in)dimenticabile TranZit

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento