Tom Kane si ritira dopo l’ictus, era Takeo in COD Black Ops e Yoda in Star Wars

Di Andrea "Geo" Peroni
11 Settembre 2021

Indipendentemente da quello che Treyarch vuole fare con i suoi personaggi storici della modalità Zombies, in particolare ora che si avvicina Vanguard e che la software house si occuperà nuovamente della modalità e della Storia Etere Oscuro, non sentiremo più sicuramente Takeo Masaki. O, per meglio dire, non sentiremo più la sua storica voce originale.

Tom Kane, storico doppiatore della modalità Zombies di Call of Duty: Black Ops e parte del team di talenti della serie sin dai tempi di World at War, ha dovuto arrendersi all’ictus che lo ha colpito lo scorso anno.

Kane è un celebre doppiatore americano, attivissimo sin dal 1998. Tra i suoi ruoli più iconici ai quali ha prestato la voce, citiamo sicuramente il Maestro Jedi Yoda nella serie animata Star Wars: The Clone Wars, personaggio che ha poi doppiato anche nei videogiochi LEGO Star Wars e nel film del 2017 Episodio VIII: Gli ultimi Jedi.

Il doppiatore è però ben noto anche alla community dei videogiocatori, avendo prestato la sua voce, oltre che a tantissimi videogiochi (Star Wars: Battlefront, Fortnite, Batman: Arkham City, Lo Hobbit, Warhammer 40.000, Ultimate Marvel Vs. Capcom, etc), anche a uno dei personaggi più iconici di sempre della saga di Call of Duty, appunto il protagonista della Storia Etere di Treyarch Takeo Masaki.

Nel dicembre 2020, dopo mesi di silenzio, Sam Kane, figlia di Tom, scrisse attraverso la pagina Facebook che il padre era stato colpito da un grave ictus circa due mesi prima, che ha danneggiato il suo centro del linguaggio. La donna aveva rassicurato i fan sullo stato di salute dell’uomo, che faceva fatica a comunicare ma che si stava lentamente riprendendo.

L’ottimismo degli ultimi mesi non è però bastato, perché poche ore fa è stata nuovamente Sam, attraverso i profili social di Tom Kane, ad annunciare che a causa delle conseguenze dell’ictus che ancora oggi si fanno sentire, il padre è stato costretto al pensionamento anticipato e non lavorerà più come doppiatore.

Ecco un estratto del toccante post della donna:

A causa di questo ictus mio padre è stato costretto al pensionamento anticipato. Il danno al suo centro linguistico è semplicemente troppo grave. Non riesce a leggere bene né a pronunciare le parole che vuole, il che è in qualche modo richiesto per il doppiaggio. Ha quella che viene chiamata Aprassia, il che significa che ha difficoltà a spostarsi agevolmente da un suono, una sillaba o una parola a un altro. I movimenti a tentoni come con la mascella, le labbra o la lingua per eseguire il movimento corretto per i suoni del linguaggio sono compromessi. Essenzialmente sa esattamente cosa vuole dire, sa esattamente cosa sta succedendo, ma le parole sono intrappolate nella sua testa, e quando escono, di solito è troppo confuso per capire. Ha una manciata di parole che dice perfettamente, ma solo una manciata. Ora si affida a tutte le forme di comunicazione non verbale.

Salutando quindi una delle voci più iconiche dell’ultimo decennio dei videogiochi e non solo, ci auguriamo che Tom possa ritrovare serenità e che possa tornare a fare una vita tranquilla, lontana dagli schermi ma con benessere.

Call Of Duty: Vanguard - PlayStation 4 [Esclusiva Amazon]
  • Domina su tutti i fronti: combatti nei cieli dell'Oceano Pacifico, lanciati sulla Francia, entra a Stalingrado con la precisione di un cecchino e fatti strada tra i nemici in Nord Africa. Sviluppato da Sledgehammer Games, nel quale i giocatori verranno immersi in viscerali battaglie della Seconda guerra mondiale su una scala globale senza precedenti.
  • In una profonda e accattivante campagna, un gruppo di soldati provenienti da diversi paesi che si riuniscono per affrontare la più grande minaccia di sempre. I giocatori potranno inoltre lasciare il segno nella ormai celebre modalità Multigiocatore di Call of Duty, e una nuova fantastica esperienza Zombi sviluppata da Treyarch.




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento