REPORT: nel 2023 non uscirà un nuovo Call of Duty, Activision rinvia al 2024

Di Andrea "Geo" Peroni
23 Febbraio 2022

[AGGIORNAMENTO] Il titolo della notizia è stato modificato, in quanto il report di Bloomberg è stato commentato da Activision. L’azienda non ha confermato o smentito ciò che leggerete di seguito, ma di fatto non possiamo più parlare di una notizia certa.

[NEWS ORIGINALE] È una notizia che ha del clamoroso, se pensiamo che da quasi vent’anni Call of Duty non ha mai mancato l’appuntamento con una release annuale.

Fonti di Bloomberg hanno rivelato che Activision ha deciso di intraprendere una strada differente per il franchise di COD rispetto alla tradizione, e questo porterà a un cambiamento epocale.

Nel 2023 non uscirà infatti un nuovo capitolo della serie Call of Duty, rompendo di fatto la tradizionale cadenza annuale dei titoli della serie.

Il gioco, che sarà sviluppato da Treyarch, viene quindi rinviato al 2024.

La notizia arriva pochi giorni dopo che Infinity Ward ha annunciato ufficialmente di essere al lavoro su Modern Warfare 2, che uscirà nell’autunno di quest’anno.

Non solo: la software house ha anche dichiarato di avere in programma Warzone 2, ideale successore del Battle royale di enorme successo degli ultimi anni. Entrambi i nuovi titoli, in arrivo nel 2022, sfrutteranno un Engine nuovo di zecca Call of Duty, che immaginiamo sarà ripreso anche dai futuri giochi.

La notizia del rinvio di COD 2023, che potrebbe essere un nuovo capitolo della serie Black Ops, è certamente sorprendente considerando la tradizione a cui Activision ci ha abituato per quasi 20 anni, tuttavia le cause di ciò potrebbe essere da ricercare proprio nelle recenti prestazioni della serie.

Dopo il trionfale reboot di Modern Warfare, il franchise ha iniziato a zoppicare con Cold War, mentre il recente Vanguard è stato finora una grossa delusione a livello commerciale. Non ha aiutato inoltre il fatto che Warzone, come hanno ammesso gli stessi sviluppatori, sia stato rovinato proprio dall’integrazione con i titoli successivi a MW, che ne hanno rotto l’equilibrio.

L’anno di pausa concesso a COD servirà evidentemente agli sviluppatori per lavorare più duramente sulle future iterazioni del franchise, e non è da escludere che Treyarch sia già al lavoro anche per integrare in futuro COD 2023 con Warzone 2 in modo da evitare nuovi guai.



Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento