Come chiamare e inviare sms con l’iPod Touch

Di Matteo "Red" Rossi
27 Gennaio 2011

Chi di voi è in possesso di un iPod Touch avrà sicuramente pensato: “Sarebbe fantastico se il mio iPod Touch fosse in grado anche di telefonare come ogni altro telefono”.

Bene questo desiderio adesso è diventato realtà. Come già saprete. il vostro iPod Touch è in grado di effettuare videochiamate attraverso Facetime o Skype (con il quale potete anche semplicemente chiamare). Questo modo di comunicare però, basandosi sul protocollo VoIP, necessita di una connessione ad internet (tramite Wifi nel caso di un iPod Touch) e che l’utente, che volete contattare, abbia anche lui il vostro stesso software (Facetime o Skype).

La soluzione che vi proponiamo in questo articolo vi permetterà di effettuare le classiche chiamate tra telefonini, usufruendo della rete GSM con il vostro iPod Touch, attraverso l’utilizzo di un accessorio che arriva dalla Cina e con il quale trasformare il lettore musicale di Cupertino in un vero e proprio iPhone.

L’accessorio di chiama Apple Peel 520 costa 89$, circa 65€, e lo potrete ottenere ordinandolo sul sito, il quale offre anche una spedizione gratuita (si parlano di 15-30 gg per le spedizioni in Italia).

Come potrete notare dalla figura si tratta di una sorta di cover, con una batteria integrata ed un slot per le schede SIM. Una volta inserito l’iPod Touch nel Apple Peel ed installata l’apposita app, l’iPod Touch diviene capace di ricevere ed effettuare chiamate, inviare messaggi e addirittura navigare su Internet, ma in modalità GPRS.

Unico inconveniente è che per ora non supporta la rete 3G/UMTS e quindi la navigazione, utilizzando una rete GPRS, è più lenta. È necessario inoltre eseguire il jailbreak per poter installare l’apposita app per effettuare le chiamate.

Noi di Uagna non lo abbiamo ancora provato, ma vi assicuriamo che lo faremo e appena possibile vi aggiorneremo al riguardo.

Nel frattempo godetevi questo video che dimostra il funzionamento dell’accessorio.



Laureato in Ingegneria Informatica. Sono appassionato di informatica, tecnologia e inevitabilmente videogiochi ma la mia fame di conoscenza mi porta a studiare sempre nuovi argomenti. Cosa mi stimola? La consapevolezza che questo grande progetto è diventato una delle più grandi realtà italiane nel mondo dell’informazione e dell’intrattenimento videoludico.