Shang-Chi vola al botteghino e fa anticipare Venom: La furia di Carnage

Di Andrea "Geo" Peroni
7 Settembre 2021

Gli ottimi incassi di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli nei suoi primi giorni di distribuzione hanno convinto Sony a puntare con decisione sul sequel di Venom, tanto da anticiparne l’uscita.

Sebbene le stime non indicassero un grande debutto per Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, nuovo film dei Marvel Studios distribuito in Italia dall’1 settembre e pochi giorni dopo in USA (qui la nostra recensione), la pellicola con Simu Liu e Tony Leung ha sbancato il botteghino, realizzando risultati ottimi.

Nel primo weekend, la prima apparizione sul grande schermo di Shang-Chi ha infatti raccolto 146 milioni di dollari a livello globale, di cui 90 milioni solo nel territorio americano, e mancano ancora gli introiti del box office in Cina, in cui il film non è ancora approdato.

Certo, sarà interessante osservare i risultati del prossimo weekend, specialmente dopo la pericolosa discesa fatta registrare da Black Widow a luglio, ma l’ultimo film dei Marvel Studios sta godendo di una notevole pubblicità positiva, e il pubblico appare generalmente soddisfatto della trasposizione cinematografica del personaggio – seppur sia molto diversa dalla versione a fumetti. Occorre inoltre ricordare che Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli rappresenta il ritorno del MCU a una distribuzione esclusivamente cinematografica, a differenza di Black Widow, facendo quindi a meno della release contemporanea su Disney+ VIP.

LEGGI ANCHE: la spiegazione delle scene post-crediti di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli

Ma perché vi parliamo degli introiti di Shang-Chi in una notizia relativa a Venom: La furia di Carnage? Ecco quanto.

Nelle scorse settimane, preoccupati per la variante Delta del Coronavirus, i dirigenti Sony avevano approvato il rinvio del sequel di Venom da settembre a metà ottobre, alimentando così le voci che parlavano di un possibile slittamento anche per Spider-Man: No Way Home. Così come le altre major, anche Sony sta infatti attentamente monitorando il mercato e l’andamento della pandemia, e non vuole certo privarsi di preziosi introiti di quelli che saranno i suoi film di punta per la stagione autunnale e invernale insieme a Ghostbusters: Legacy.

Le alte sfere dell’azienda giapponese devono però essere rimasti molto colpiti dalle performance estremamente positive di Shang-Chi, dato che, proprio a seguito dei dati del box-office mondiale per la pellicola Marvel, Sony ha comunicato che Venom: La furia di Carnage è stato anticipato di alcune settimane, e arriverà nei cinema americani dall’1 ottobre.

Restiamo in attesa di scoprire quale sarà la data di uscita in Italia, inizialmente prevista per il 24 settembre poi sospesa dopo l’iniziale rinvio. La pellicola, per ora, non ha subito aggiustamenti per la distribuzione italiana (resta la finestra del 14 ottobre), ma non è da escludere che anche nel nostro paese Venom 2 sarà anticipato.

Il film, come forse saprete, non ha a che fare con il Marvel Cinematic Universe, ma Tom Hardy, interprete di Eddie Brock, ha già dichiarato di avere alcune idee per Venom 3 e di voler trovare un modo per scontrarsi contro lo Spider-Man di Tom Holland. La piega multiversale che prenderà No Way Home, in questo senso, potrebbe portare a una clamorosa fusione dei due universi narrativi.

Diretto da Andy Serkis, nel cast di Venom: La furia di Carnage troviamo Hardi,  Michell, Naomie Harris e Woody Harrelson nel ruolo del villain Cletus Kasady/Carnage.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento