Black Ops Cold War – Su PC già troppi cheater, giocatori disattivano cross-play della beta

Di Andrea "Geo" Peroni
18 Ottobre 2020

La piaga dei cheater colpisce non solo le versioni definitive di Call of Duty, ma anche le versioni beta…

Sono ormai mesi che Activision ha a che fare con il fenomeno dei cheater, che cerca costantemente di bloccare o comunque arginare – non sempre con successo. In primavera ad esempio Activision decise di ideare un matchmaking su Call of Duty: Warzone che facesse incontrare i cheater esclusivamente tra loro, sistema che evidentemente non funzionò a dovere: poche settimane dopo, vennero bannati oltre 70 mila giocatori che usavano i trucchi, e che rovinavano l’esperienza di gioco agli altri utenti.

Certe figure, poi, non aiutano di certo. È emblematico il caso di MrGolds, streamer di Twitch che in estate ha siglato una colossale figura di sterco mostrando in live che stava utilizzando i trucchi su Warzone. Complimenti per la furbizia.

I cheater si limitano però solo a Warzone e Modern Warfare? Certo che no, e anzi hanno settato un nuovo record: nelle ultime ore, la beta di Black Ops Cold War è stata anch’essa presa di mira dai cheater.

La versione di prova del nuovo gioco della serie, che è stata prolungata e che dunque non terminerà nella giornata di domani, consente di provare alcune modalità multiplayer tra cui l’inedita Bomba sporca Team d’assalto, caratterizzata da mappe molto ampie e dall’utilizzo di veicoli.

La beta presenta inoltre il cross-play tra PS4, Xbox One e PC, che però al momento è stato disattivato.

L’elevato numero di segnalazioni a causa dei cheater presenti su Black Ops Cold War su PC, ma che appunto possoo giocare contro gli utenti delle altre piattaforme grazie al cross-play, ha spinto moltissimi giocatori a disattivare la feature e a giocare solamente con gli utenti che fanno parte del loro stesso ecosistema.

Qui di seguito vedete due degli esempi più emblematici, con il giocatore PC protagonista della killcam finale della partita (nel primo filmato) che sta chiaramente utilizzando una hack aimbot. In entrambe le brevi clip, possiamo osservare l’utilizzo dei cheat.

Manca poco meno di un mese all’uscita del gioco, ma Black Ops Cold War ha già un serio problema con i cheater: come gestiranno la cosa Treyarch, Raven e Activision, che intendono sfruttare seriamente la meccanica del cross-play per i propri fan?

The MOST blatant and ridiculous aim hack I’ve EVER seen in a video game 😂 from blackopscoldwar

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento