Final Fantasy VII Remake Parte 3 è già in sviluppo, priorità però a Rebirth

Di Andrea "Geo" Peroni
20 Giugno 2022

La settimana dei festeggiamenti per il 25esimo anniversario di Final Fantasy VII è andata meglio del previsto per i fan del gioco: non è solo arrivato l’annuncio della remastered di Crisis Core, in uscita a fine anno, ma anche quello di Final Fantasy 7 Remake Parte 2.

Come avrete già letto, il sequel del Remake si intitolerà ufficialmente Final Fantasy VII Rebirth, e questa settimana abbiamo potuto vedere il trailer di annuncio. Il gioco, previsto per l’inverno del prossimo anno, sarà ancora una volta diretto da Tetsuya Nomura, che proprio recentemente ha affermato che aver giocato il primo capitolo non sarà fondamentale per seguire la trama di Rebirth.

Final Fantasy VII Rebirth ha attualmente la priorità nello sviluppo, ma è curioso ciò che ha confermato lo stesso Nomura con un post su Twitter.

Il papà di Kingdom Hearts, e ideatore del progetto Remake insieme a Kitase, ha infatti confidato ai fan del franchise che Final Fantasy VII Remake Parte 3 è già in sviluppo, senza però ovviamente sbilanciarsi su una finestra di uscita.

Confermando che lo sviluppo di Rebirth sta procedendo molto bene, cosa che sicuramente rincuora i fan, Nomura spiega:

Final Fantasy VII Remake - Intergrade - PlayStation5
  • Final fantasy VII remake intergrade è una versione migliorata e arricchita per PlayStation 5 dell'acclamatissimo e pluripremiato final fantasy VII remake.
  • Final fantasy VII remake intergrade include anche un episodio inedito con Yuffie come protagonista, proponendo un nuovo arco narrativo accattivante e varie aggiunte al gameplay con cui divertirsi.

Lo sviluppo di Final Fantasy VII Rebirth sta procedendo rapidamente da quando abbiamo adottato un nuovo modo di lavorare. Un titolo di tale portata in cui ogni cosa è interconnessa da prima dell’inizio della produzione è una cosa rara. A essere onesti, parte dello sviluppo del terzo capitolo è già iniziato. Io stesso ho iniziato a lavorarci, e sto lavorando al completamento della serie.

Nel post, Nomura conferma quindi ancora una volta che Final Fantasy 7 Remake Parte 3, titolo ovviamente provvisorio, segnerà la conclusione del progetto.

Naturalmente è ancora presto per fare ipotesi su cosa racconterà questa terza parte, considerando che la direzione potrebbe essere differente dal gioco originale. La notizia sullo sviluppo di Rebirth, che non dovrebbe mancare l’appuntamento con il 2023, potrebbe però indicare che la trilogia si concluderà intorno al 2026 o 2027, ben prima rispetto alle previsioni precedenti.

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che alla fine di quest’anno arriverà Crisis Core: Final Fantasy 7 Reunion, remastered dello storico action RPG uscito nel 2007 su PSP. Un utente ha realizzato un video di confronto tra Reunion e la versione originale del gioco, che potete vedere qui.

Se volete conoscere qualcosa di più sul gioco e sul legame con l’universo narrativo di Final Fantasy VII, vi rimandiamo al nostro articolo speciale realizzato in occasione dell’uscita del Remake nel 2020.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento