La fine di E3 è vicina? Edizione 2022 forse a un passo dalla cancellazione

Di Andrea "Geo" Peroni
17 Gennaio 2022

L’ESA ha recentemente rivelato che l’E3 2022 non si svolgerà in presenza per il terzo anno consecutivo, ma ora sembra che anche l’evento digitale sia a un passo dalla cancellazione.

La cancellazione dell’evento fisico dell’E3 arriva a causa della pandemia di COVID-19 che ha ancora un forte impatto sulla società, con il mondo che si è sempre più abituato ad assistere comodamente da casa ai più importanti eventi organizzati dalle aziende.

Tuttavia, l’E3 che conosciamo non è lontano solo per la questione della pandemia, ma anche per la sua importanza che sta via via diminuendo.

Nell’ultimo quinquennio all’incirca, molti editori e sviluppatori hanno scelto di organizzare eventi privati per le proprie vetrine, allontanandosi dall’E3. È accaduto a Electronic Arts e a Sony PlayStation, e con la pandemia abbiamo assistito alla nascita di eventi speciali anche da parte di Square Enix, Ubisoft e così via.

Con un’E3 che continua a perdere pezzi, sembra proprio che l’edizione 2022 potrebbe essere presto cancellata.

La notizia arriva dall’affidabile insider Jeff Grubb, che ha recentemente caricato un breve video sul suo account YouTube in cui discuteva della cancellazione dell’E3.

Come ribadito da Grubb nel suo video, l’evento fisico dell’E3 2022 è già stato cancellato dall’ESA. Tuttavia la questione potrebbe non essere limitata a questo annucio, e anzi prosegue affermando che “probabilmente anche l’E3 2022 digitale sarà cancellato”.

Grubb non ha spiegato esattamente perché l’evento digitale dell’E3 per il 2022 potrebbe essere cancellato, ma ha affermato che gli organizzatori stanno affrontando parecchi problemi e che la tendenza di abbandono continuerà, riferendosi ad esempio anche all’evento estivo di Geoff Keighley che “ruba” annunci e sviluppatori prima destinati a E3.

La cancellazione fisica dell’E3 per il 2022 è stata confermata dall’ESA, ma ulteriori dettagli devono ancora essere condivisi. Prendete queste informazioni con le pinze fino a quando non saranno ufficializzate o smentite, ma l’ipotesi è più che plausibile.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento