Multiplayer e co-op in Assassin’s Creed: Valhalla? Rispondono gli sviluppatori

Di Andrea "Geo" Peroni
1 Maggio 2020

Assassin’s Creed: Valhalla è stato presentato ufficialmente nella giornata di ieri con il reveal trailer che ci ha mostrato il contesto storico e il protagonista Eivor.

Nelle ore successive al reveal trailer, sono arrivate ovviamente le prime informazioni ufficiali da parte di Ubisoft Montreal, la software house principale dietro a questo progetto che ha però visto il coinvolgimento di ben altri 14 studi in tutto il mondo.

Si è parlato ad esempio proprio del protagonista, Eivor, che potrà essere un uomo o una donna a seconda della scelta iniziale del giocatore, anche se probabilmente tutto ciò non avrà ripercussioni sulla storia. Nelle scorse ore, i due attori danesi che hanno dato vita a Eivor hanno annunciato il loro coinvolgimento nel progetto.

Insieme ad alcuni dettagli sulla storia, Ubisoft ha anche aperto i preorder del gioco e ha annunciato le sue edizioni speciali, compresa la Collector’s Edition che presenterà una statua di Eivor oltre a una Steelbook esclusiva. Se siete interessati, qui trovate tutti i dettagli delle edizioni speciali.

C’è però una domanda che gli appassionati giocatori della serie si pongono ancora adesso, e che riguarda un particolare elemento del gioco. Assassin’s Creed: Valhalla avrà il multiplayer o una componente co-op?

La popolare serie Ubisoft ha avuto a che fare più volte in passato con modalità ideate appositamente per un comparto multigiocatore. Assassin’s Creed: Brotherhood fu il primo ad accogliere una modalità PvP abbastanza particolare ma non troppo riuscita, affinata poi negli anni successivi con i nuovi giochi. In occasione di Assassin’s Creed: Unity, poi, Ubisoft decise di ristrutturare l’intero comparto multiplayer proponendolo stavolta come una raccolta di missioni PvE nelle quali i giocatori collaboravano.

Ancora oggi, Unity è l’ultimo capitolo della serie che ha avuto un comparto multiplayer, assente poi infatti su Syndicate (2015), Origins (2017) e Odyssey (2018).

Ubisoft Montreal ha deciso di seguire quella che ormai è una tradizione, e ha confermato che Assassin’s Creed: Valhalla non avrà una modalità multiplayer PvP o PvE, ma che sarà un’esperienza interamente single player dall’inizio alla fine, proprio come accaduto con i più recenti giochi della serie. Non è però tutto: una sorta di condivisione tra i giocatori sarà infatti presente.

Gli sviluppatori hanno progettato una particolare novità per i giocatori di Valhalla, una modalità chiamata Mercenari Online (il nome italiano è provvisorio) che consentirà una sorta di interazione tra gli utenti senza però che questi possano incontrarsi direttamente in gioco.

Come parte della creazione e dell’espansione del villaggio, in Assassin’s Creed: Valhalla potremo creare un guerriero vichingo e personalizzarlo nell’aspetto. Questo personaggio potrà poi essere condiviso e messo a disposizione di tutti gli amici, i quali, durante le incursioni, potranno vedere il nuovo guerriero unirsi in battaglia e combattere al proprio fianco. In pratica, si potrà aiutare i propri contatti a vincere una battaglia, anche se non direttamente.

Per vedere il gioco all’opera, dovremo attendere ancora qualche giorno. Non troppi, per fortuna: Microsoft terrà uno speciale appuntamento di Inside Xbox nel corso della prossima settimana, e vedremo proprio Assassin’s Creed: Valhalla in azione su Xbox Series X in 4K con un gameplay. Qui trovate i dettagli dell’appuntamento virtuale da seguire.

Assassin’s Creed: Valhalla uscirà alla fine del 2020 su PS4, Xbox One, PC (su Epic Games Store e Ubisoft Store), Stadia e, per la prima volta nella serie, anche su PlayStation 5 e Xbox Series X.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento