Sony conferma: le esclusive PlayStation 5 non gireranno su PS4

Di Andrea "Geo" Peroni
30 Maggio 2020

Mentre attendiamo di vedere in azione i primi giochi per PlayStation 5 nel corso dell’evento che si terrà tra pochi giorni (qui i dettagli), Sony puntualizza un dettaglio da non sottovalutare per la prossima generazione.

Microsoft, dal canto suo, ha già specificato da mesi il suo pensiero sulla next-gen: per i primi anni, il passaggio da una generazione all’altra sarà fortemente graduale. Questa scelta comporta ad esempio che un’attesissima esclusiva come Halo Infinite, che vedremo in azione a luglio in un evento dedicato, sarà concepita sì per Xbox Series X ma anche per Xbox One, e questo discorso è da estendere anche agli altri prodotti degli Xbox Game Studios.

In alcune passate dichiarazioni, Microsoft ha affermato che questo processo andrà avanti per circa 2 anni, prima che gli sviluppatori si concentrino esclusivamente su Xbox Series X. La filosofia di Microsoft, in sostanza, è che nessuno deve essere lasciato indietro, complice anche l’arrivo della mid-gen Xbox One X nel 2017 che ha rimescolato l’andamento della generazione per come eravamo abituati.

Sony, al contrario, non ha intenzione di cambiare la sua filosofia a cui ci ha ormai abituati sin dalla nascita di PlayStation.

Jim Ryan, amministratore delegato di Sony, ha infatti dichiarato che il colosso giapponese vuole fortemente credere nel concetto di generazione, e che non vuole, in sostanza, porre limiti ai suoi sviluppatori per trovare compromessi e pubblicare le future esclusive anche su PlayStation 4:

Crediamo nelle generazioni di console, crediamo che quando si crea un gioco per la next-gen, questo debba avere tutte le feature e le nuove caratteristiche che non potrebbe avere sulla generazione precedente.

Ryan continua poi riepilogando alcune delle caratteristiche di PS5 che non sono presenti su PS4, come l’audio 3D, il ray tracing, l’SSD e ovviamente il DualSense, il nuovo controller della futura console di casa Sony che vanterà caratteristiche uniche.

Va ricordato, comunque, che Ryan si riferisce ovviamente alle sole produzioni di Sony Interactive Entertainment e PlayStation Studios, vale a dire le esclusive attualmente in sviluppo presso gli studi first party come Insomniac Games, Guerrilla Games, Sony Bend e molti altri.

Per quanto riguarda i videogiochi multipiattaforma delle terze parti, invece, il processo seguirà molto probabilmente quanto già accaduto per le generazioni passate, con titoli cross-gen per i primi anni. Ubisoft, ad esempio, ha già confermato che Assassin’s Creed: Valhalla sarà lanciato sia su PS4 e Xbox One che su PS5 e Xbox Series X, oltre che ovviamente su PC.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento