Aspettando Marvel’s Avengers | Hulk #1

Di Andrea "Geo" Peroni
3 Luglio 2020

Continua la nostra rubrica dedicata a Marvel’s Avengers, il nuovo videogioco di Crystal Dynamics ispirato al celebre gruppo di supereroi della Marvel. Vi ricordiamo che ogni venerdì, da qui all’uscita del gioco, ci concentreremo su curiosità, retroscena e racconti dedicati all’universo di Marvel’s Avengers, in uscita il 4 settembre su PS4, Xbox One, PC e Stadia.

Per la rubrica Aspettiamo Marvel’s Avengers, torniamo oggi a parlare della serie a fumetti della storyline GamerVerse di Marvel che fa da lungo prologo agli eventi che vedremo nel gioco. Dopo aver parlato di Iron Man #1 e Thor #1, quest’oggi tocca a Hulk #1.

Se siete interessati agli appuntamenti precedenti della rubrica, ecco i link:

Offerta
Marvel's Avengers - COMIC Book [Esclusiva Amazon.It] - Day-One Limited - PlayStation 4
  • Gioca una storia originale sugli Avengers: Marvel’s Avengers è un'interpretazione di questi iconici supereroi, tra cui Captain America, Iron Man, Hulk, Black Widow e Thor
  • Scatena i tuoi poteri: sblocca temibili abilità e nuovo equipaggiamento per creare la tua ottima versione dei più potenti eroi della terra

IL PROBLEMA HULK

Allo SHIELD Lab and Search Facility di New York, Bruce Banner e la dottoressa Monica Rappaccini sono impegnati a fare intense ricerche su Hulk. Lo scienziato si trasforma infatti nel gigante verde all’interno di una cella di contenimento dello SHIELD, poiché i due dottori vogliono cercare di capire tutto il possibile sulle cellule mutate dalle radiazioni gamma e soprattutto su ciò che potrebbe placare la furia di Hulk e farlo tornare alla normalità. Tra questi metodi proposti, ad esempio, c’è la musica, che a quanto pare riesce a tranquillizzare Hulk e a farlo regredire alla sua forma umana.

Bruce e la dottoressa Rappaccini hanno una relazione amorosa, ma a quanto pare hanno scopi differenti. L’intento di Banner è quello di porre un freno a Hulk, la sua malattia, il suo pericoloso alter ego che in qualsiasi momento potrebbe prendere il sopravvento e mettere in pericolo le persone che nulla potrebbero contro la sua forza distruttiva. Monica, invece, è di ben altro avviso: la sua idea è quella di in qualche modo ri-mappare le cellule contaminate dai raggi gamma di Banner e fare in modo che il potere che lo scienziato nasconde dentro di sé possa essere utilizzato per cambiare il mondo e fare del bene.

E qui arriva un grosso colpo di scena per quanto riguarda la serie a fumetti, che inizia ad avere dei grossi punti di contatto con Marvel’s Avengers. Scopriamo infatti che lo scienziato George Tarleton lavora per lo SHIELD e proprio a contatto con Banner e Monica, e a dire di Bruce è una persona che si ritiene anche fin troppo geniale rispetto agli altri. Per chi non lo ricordasse, vi invito ad andare a riprendere l’episodio della rubrica dedicato interamente a protagonisti e villain confermati per il gioco: Tarleton è infatti colui che un giorno diventerà MODOK, il leader della Advanced Idea Mechanics.

MACCHINAZIONI DA MODOK

Invidioso del rapporto tra Banner e Monica, Tarleton è però anche concentrato su un suo progetto che evidentemente porta avanti da molto tempo, un progetto che permetterebbe di scongiurare la crisi energetica mondiale lavorando a livello molecolare, e per questo ha bisogno di quella che è la risposta vivente all’esperimento che ha in mente: Hulk. Banner, ancora scosso dall’ultimo esperimento e poco propenso a stare ad ascoltare Tarleton, lo liquida dicendo che ci penserà fra un paio di settimane, ma il determinato George non vuole sentir ragioni: si reca quindi nel suo laboratorio e dà il via ad un misterioso esperimento energetico che mette a repentaglio l’intera struttura dello SHIELD.

In qualche modo, l’energia elettrica incanalata da Tarleton nell’esperimento prende vita, e attacca sia il suo creatore che le guardie dello SHIELD e Banner. La dottoressa Rappaccini riesce apparentemente a bloccare questa forma di pura energia, ma l’essere riesce a liberarsi e tenta di uccidere Banner. Ovviamente, non ha fatto i conti con Hulk, che non appena percepisce il rischio di morte da parte del suo alter ego, si manifesta e inizia a combattere contro la misteriosa creatura.

Al termine di una lunga battaglia che termina con una fragorosa esplosione, e con, forse, la morte della creatura, Banner si risveglia sotto la pioggia battente sotto la vigile attenzione di Monica, che poi lo porterà in ospedale con gli agenti dello SHIELD. Tony Stark si presenta quindi per rassicurare il povero Bruce, che inizia a dubitare di quello che sarà il suo futuro: egli ricorda ben poco della battaglia, e teme che Hulk possa davvero prendere il sopravvento su di lui, un giorno o l’altro. Quel che è importante, però, è che nessuno si è fatto male. I danni, però, sono comunque molto alti.

Nel finale, Tarleton, che non ammette di aver dato vita alla creatura misteriosa, riesce a convincere Stark a mettersi al lavoro con lui sui suoi progetti. Tony, senza sapere cosa nasconde lo scienziato, accetta di buon grado, in quanto lavora sempre per migliorare il futuro.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento