Spider-Man: Miles Morales – Info su storia, costumi e performance, nuovo gameplay contro Rhino!

Di Andrea "Geo" Peroni
14 Ottobre 2020

Un coverage esclusivo di Game Informer ci permette di scoprire una valanga di dettagli su Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, spin-off dell’apprezzatissimo videogioco di Insomniac Games del 2018 che sarà disponibile al lancio di PlayStation 5.

La software house ha iniziato da alcuni giorni la campagna promozionale del gioco, recentemente entrato in fase Gold. Giusto ieri vi abbiamo riportato della simpatica iniziativa legata ai finti report del Daily Bugle, che ci hanno dato qualche indizio su ciò che è accaduto dopo che Miles ha acquisito i superpoteri ed è diventato un nuovo Uomo Ragno.

Oggi, grazie alla redazione di Game Informer, possiamo scoprire molto di più sul gioco, in uscita il 12 novembre su PS4 e PS5 in alcuni paesi e dal 19 novembre in Italia.

La prima sequenza della storia di Marvel’s Spider-Man: Miles Morales vedrà il giovane ragazzo afroamericano impegnato in una furiosa lotta contro il Riparatore (interpretato al cinema da Michael Chernus, in Spider-Man: Homecoming) e un altro villain ben noto ai fan del primo gioco, Rhino, protagonista del nuovo video gameplay insieme a Miles e Peter Parker che potete trovare di seguito. Ci saranno anche altri villain tratti dai fumetti, ma in quantità minore rispetto al primo gioco.

A proposito di Peter, l’originale Spider-Man sarà presente anche in questo titolo, ma la sua presenza non sarà ingombrante: è probabile che il ragazzo (che vedremo con il nuovo volto creato da Insomniac Games) farà da mentore al giovane Miles, limitandosi forse a fugaci apparizioni nei panni di Spider-Man come compagno d’azione in alcuni frangenti.

La storia, infatti, ruoterà intorno alla figura di Miles, ed è per questo che Insomniac ha deciso di rivedere la costruzione di un particolare quartiere della città, Harlem, già presente nel primo gioco ma che qui sarà notevolmente ampliato in termini di dettagli e importanza. Miles è infatti originario di questo quartiere, e sarà interessante conoscere qualcosa di più su di lui mentre si trova nei panni da civile. La dimensione della mappa esplorabile, comunque, rimane paragonabile a quella del primo gioco.

Parlando dell’ambientazione in generale, ci saranno nuovamente i crimini da fermare vigilando sui quartieri di New York, ma a quanto pare saranno presenti in minor quantità e inoltre diverse sfide puzzle affrontate da Peter non torneranno in questo spin-off.

Sono stati inoltre confermati alcuni dei costumi coi quali potremo personalizzare Miles nel corso dell’avventura: Beginner Suit (costume fatto in casa da Miles, ricorda molto da vicino quello del medesimo personaggio nel film Spider-Man: Un nuovo universo), Gift Suit (un costume-pigiama definito imbarazzante), Iconic Suit (costume tradizionale rosso e nero di Miles nei fumetti), Track Suit (un costume con tanti LED) e l’assurda Cat Suit (oltre al costume, avremo uno zaino sulle spalle che contiene un gatto a sua volta vestito da Spider-Man!).

Si è parlato inoltre delle performance del gioco su PlayStation 5, che confermano quanto già affermato dagli sviluppatori in passato. Marvel’s Spider-Man: Miles Morales sarà giocabile in due modalità che prediligono frame-rate e qualità visiva a discrezione dell’utente. Una di esse permette infatti di giocare a 60 frame al secondo stabili ma con una risoluzione 4K dinamica e upscalata, e senza gli effetti del ray tracing. La seconda modalità prevede invece la risoluzione 4K e il ray tracing, ma con frame-rate fermo a 30fps.

Infine, si è parlato anche dei caricamenti, che sono stati definiti come quasi inesistenti.

Anche voi attendete il nuovo gioco dedicato all’Uomo Ragno?

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales sarà disponibile dal 12 novembre su PS4 e PS5 (in alcuni Paesi), e dal 19 novembre in Italia. Il gioco sarà inoltre venduto anche in un pacchetto chiamato Ultimate Edition che comprende la versione Remastered per PS5 di Marvel’s Spider-Man.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento