The Evil Within 2 – Bethesda e l’importanza dei personaggi

Di Andrea "Geo" Peroni
25 Settembre 2017

Il 13 ottobre, un venerdì (non è certo un caso), The Evil Within 2 arriverà sul mercato. Sequel del survival horror del 2014 prodotto da Tango Gameworks e diretto da Shinji Mikami, nel gioco vestiremo nuovamente i panni del detective Sebastian Castellanos, ritrovando volti già conosciuti nel primo capitolo e altri personaggi tutti da scoprire.

Come Bethesda stessa ha affermato, sono i personaggi che rendono grandiosa la storia e l’identità di un videogioco come The Evil Within. Diamo quindi uno sguardo più approfondito ai personaggi in questo speciale.

Sebastian Castellanos

A seguito di quanto accaduto nel primo The Evil Within, Castellanos è emotivamente distrutto. La figlia è perita in un incendio, la moglie è scomparsa, e ciò che lo STEM ha creato ha lasciato profondo disagio al protagonista delle vicende. Nei tre anni che separano i due capitoli, Castellanos è caduto in depressione, le sue ricerche sull’organizzazione segreta Mobius sono andate in fumo e la sua vita sta lentamente cadendo a pezzi. Juli Kidman, sua ex partner, lo contatta però parlandogli di sua figlia, che secondo le sue fonti è stata rapita proprio dalla Mobius. Castellanos è ora combattuto: credere alla donna che lo ha tradito, o abbandonare ancora una volta la speranza?

Juli Kidman

Agente segreto della Mobius, e solo questo basterebbe a inquadrare il personaggio. Juli venne addestrata proprio da Castellanos, suo ex partner, prima di rivelargli il grande segreto della sua vita. Il suo è però un personaggio molto controverso. Additata da molti come malvagia e traditrice, Juli ha un oscuro passato, e sembra ancora legata a Sebastian con il quale ha condiviso tante esperienze. Anche per lei, i tre anni trascorsi dal primo The Evil Within non sono stati facili. La Mobius sembra averla abbandonata al suo destino, e lei, di contro, vuole aiutare Castellanos nel mondo di Union generato dallo STEM per recuperare sua figlia.

Lily Castellanos

Lily è la figlia di Sebastian, fino ad oggi ritenuta scomparsa durante un incendio. Juli Kidman, però, rivela a suo padre che la ragazza non è morta, ma rapita dalla Mobius e utilizzata come cavia per gli esperimenti con lo STEM. Il mondo di Union viene generato proprio grazie agli esperimenti sulla sua mente.

Stefano Valentini

Valentini è uno dei principali villain di The Evil Within 2. In origine era un fotografo di guerra. Durante il lavoro subisce la perdita di un occhio e il trauma ricevuto, unito alle raccapriccianti visioni a cui ha dovuto assistere in guerra lo hanno fatto sprofondare sempre più nel baratro della follia. Per Valentini l’apice dell’arte è immortalare le persone in uno scatto, nell’esatto istante che precede la morte. Per questo motivo viene ribattezzato come “il fotografo della morte”. La sua arte però nel mondo reale non è apprezzata, e dopo essere stato contattato da Mobius, anch’esso viene trasferito in Union, dove è libero di esprimere appieno la sua vena creativa. La sua opera maggiore è Obscura, creatura nata dall’immaginazione e dall’amore distorto che Stefano prova per la sua macchina fotografica. L’artista tuttavia necessità il bisogno di evolvere mette così gli occhi su Lily, la figlia di Castellanos, la cui mente è la base su cui si regge il mondo di Union.

La Guardiana

La Guardiana è una delle creature più inquietanti e spaventose del mondo di Union. Figura demoniaca, composta da arti insanguinati, varie teste mostruose e una lama rotante che incute terrore in chi la incontra. Noi speriamo di non farlo mai…

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento