Bully 2 potrebbe essere stato cancellato per accelerare lo sviluppo di GTA 6

Di Andrea "Geo" Peroni
29 Dicembre 2020

Ricordate Bully II? L’ormai mitico gioco di Rockstar Games è stato protagonista di molte indiscrezioni negli anni passati, che a un certo punto si sono poi interrotte. A quanto sembra, è lo stesso gioco ad essere andato incontro a un crudele destino, e tutto per colpa di… GTA 6.

Bully, anche conosciuto come Canis Canem Edit in alcuni paesi, è stato un curioso e apprezzato open world action di Rockstar Games ambientato in una scuola, la Bullworth Academy, e nel quale interpretavamo il bulletto Jimmy Hopkins, uno studente con una complicatissima storia famigliare alle spalle ma che riusciva in ogni modo a sopravvivere alle insidie dell’istituto.

Il gioco venne lanciato originariamente su PS2 nel 2006, approdando qualche anno dopo anche su altre piattaforme, e da allora sono tanti i giocatori che chiedono un sequel.

Bully II, in effetti, è stato oggetto di numerose indiscrezioni alcuni anni fa. Nel 2019, in particolare, molti insider sembravano concordare sul fatto che il gioco fosse in sviluppo, e che Rockstar Games sarebbe stata pronta ad annunciarlo ufficialmente entro la fine dell’anno. Da allora, sono passati quasi 18 mesi, e di Bully II, come avrete capito, non c’è ancora traccia.

Il gioco è effettivamente in sviluppo? Una nuova indiscrezione sembra rispondere “sì e no” a questa domanda, e il motivo di tale dicotomia potrebbe essere imputabile a Grand Theft Auto VI.

Tez2 e Yan2295 sono due ex-addetti ai lavori di Rockstar Games che, di tanto in tanto, fanno trapelare alcune informazioni sulla società e che si sono rivelati essere affidabili anche in passato – all’inizio dell’anno parlarono ad esempio dello sviluppo di GTA 6 che sembra essere oltre la metà, indiscrezione che pare confermata dalla strategia di Rockstar Games prevista per il 2023/2024.

In un recente commento, Tez2 ha affermato che la fase di pre-produzione per Grand Theft Auto VI è iniziata nel 2015, ritrovandosi poi rallentata nel 2017 a causa di due enormi progetti in seno a Rockstar: Red Dead Redemption II e Bully 2. Stando all’insider, infatti, i due kolossal stavano assorbendo moltissime energie allo studio (RDR 2 in particolare doveva addirittura uscire nel 2017, ma venne poi rinviato all’anno successivo), e questo ha provocato vari stop al normale processo di lavoro di GTA 6.

A un certo punto dello sviluppo, però, è stato proprio Bully II a restare schiacciato dalle priorità: Rockstar Games, a cavallo tra il 2017 e il 2018, avrebbe deciso di cancellare brutalmente lo sviluppo del sequel di Canis Canem Edit, non solo per ultimare Red Dead Redemption II ma anche per dedicarsi massicciamente a GTA 6.

Yan2295 ha poi confermato l’indiscrezione in un altro post su Reddit.

Naturlamente la notizia non arriva da fonti ufficiali, ma è interessante notare come questo destino sia già stato riservato più volte in passato al tanto chiacchierato Bully II. Non è infatti la prima volta che sentiamo una notizia di questo tipo: già nel 2009 prima e nel 2013 poi, secondo vari esperti del settore come riporta Dualshockers, Rockstar Games si è ritrovata costretta a cancellare lo sviluppo del gioco per fare spazio ad altre priorità.

Insomma, quella avvenuta nel 2017 sarebbe nientemeno che la terza cancellazione di Bully II. Un ulteriore sintomo del fatto che il gioco, a meno di miracoli, non arriverà mai sugli scaffali…

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento