COD 2022 uscirà prima del previsto a causa delle scarse vendite di Vanguard?

Di Andrea "Geo" Peroni
15 Gennaio 2022

Molti utenti della storica serie Call of Duty sono già proiettati al futuro. Lo scarso successo di Vanguard, che ha segnato un ulteriore declino delle vendite dopo Black Ops Cold War, potrebbe infatti spingere Activision ad accelerare il processo di pubblicazione di quello che dovrebbe essere Modern Warfare II, sequel del reboot uscito nel 2019.

Call of Duty 2022, che secondo più di una fonte sarà il nuovo gioco della serie Modern Warfare e riproporrà alcune classiche ambientazioni sudamericane, potrebbe uscire prima del previsto. Lo ha affermato l’insider e giornalista Tom Henderson, fonte più che rispettabile quando si parla di informazioni che circondano Call of Duty e altri importanti franchise come Battlefield – sua la notizia delle vendite gonfiate da EA di BF 2042.

La decisione sarebbe al vaglio da parte di Activision in queste settimane, che con Vanguard non sta registrando i numeri che sperava mentre Warzone Pacific è sempre al centro delle più disparate lamentele a causa di problemi tecnici di varia natura.

COD 2022 prima del previsto?

In un tweet di poche ore fa, Henderson riferisce infatti di aver captato alcune insistenti voci di corridoio tra Activision e Infinity Ward, che si starebbero preparando ad anticipare l’uscita di Modern Warfare II a ottobre al posto della già pianificata, e più tradizionale, finestra di novembre. Una mossa di questo tipo non sarebbe nuova per Call of Duty, che già nel 2018, con Black Ops 4, decise di anticipare di quasi un mese la sua uscita, ma in quell’occasione il problema si chiamava Red Dead Redemption II che rischiava di cannibalizzare il mercato.

Il leaker sostiene che questo cambiamento sarebbe dovuto alle scarse vendite di Call of Duty: Vanguard, un gioco che, lo sappiamo, è stato travolto dalle critiche e non è riuscito a fare breccia nei cuori dei fan – questo nonostante abbia proseguito la striscia dei record del franchise. Mentre Vanguard è stato in cima alle classifiche di vendita del PlayStation Store in Nord America e in Europa per il suo lancio a novembre, le vendite complessive sono calate rispetto ai numeri dello scorso anno fatti registrare da Black Ops Cold War, che a sua volta aveva evidenziato una flessione dal precedente Modern Warfare del 2019.

Henderson ha anche aggiunto che il lancio anticipato di Call of Duty 2022 porterà un grande aggiornamento a Call of Duty: Warzone poco dopo, cosa che era già trapelata in passato. Tuttavia, questo rapporto di Warzone sembra seguire l’esempio dei titoli passati, poiché Raven Software ha integrato sia Black Ops Cold War del 2020 che Vanguard del 2021 in Warzone entro un mese o due dall’uscita di ciascun gioco.

Henderson conferma inoltre che il sequel di Modern Warfare è attualmente programmato per essere rivelato durante l’estate, come è accaduto anche per Black Ops Cold War e Vanguard. Allo stesso modo, è altamente probabile che Activision mostrerà le prime sequenze del suo prossimo gioco con un evento dedicato all’interno di Warzone, anche se ovviamente è troppo presto per parlarne.

Fonte




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento