[E3 2019] Recap completo della conferenza Microsoft Xbox

xbox one
Di Andrea "Geo" Peroni
10 Giugno 2019

Doveva essere una conferenza mostruosamente coinvolgente, quella di Xbox che si è tenuta poche ore fa a E3 2019, e invece è finita con l’essere un grande evento dal sapore agrodolce. Una bella carrellata di trailer, filmati, emozioni, condite da pochi intermezzi parlati che ci danno sempre fastidio ma doverosi per parlare di Project xCloud, del solito Game Pass e della tanto attesa Project Scarlett, la next-gen di Microsoft. Eppure, pochissima sostanza. I minuti di gameplay vero e proprio mostrati durante lo showcase si contano sulle dita di una mano, ed è ad esempio incomprensibile non aver visto neppure una sezione di giocato di un titolo attesissimo come Gears 5, o qualcosa di più stuzzicante da Halo Infinite il cui arrivo, comunque, è fissato per la fine del 2020 insieme alla prossima console.

La conferenza si apre con una sfilza di trailer tutti riusciti e intriganti. Il primo è dedicato a The Outer Worlds, il nuovo FPS di Obsidian Entertainment che ha ora anche una data di uscita: 25 ottobre 2019, anche su PS4 e PC. Questo perché nonostante Obsidian sia ora nelle mani di Microsoft, il gioco era in sviluppo già da molto tempo e previsto anche per gli altri sistemi, dunque la prima vera esclusiva Xbox dai creatori di Fallout: New Vegas arriverà fra diversi anni. A proposito di esclusive, ecco l’annuncio ufficiale di Bleeding Edge di Ninja Theory, che avrà un alpha test il 27 giugno dunque tra pochissimi giorni. Un po’ sottotono, in effetti: una sequenza di gameplay più esplicativa non avrebbe guastato, come molti di voi ci hanno anche fatto notare durante la diretta commentata su YouTube e Twitch. Per il momento nessuna data di uscita per il titolo, che invece è (finalmente) arrivata per Ori and the Will of the Wisps. Il gioco dalle inconfondibili atmosfere si farà attendere ancora un po’, ma l’11 febbraio 2020 potremo averlo tra le nostre mani dopo anni di attesa.

Minecraft: Dungeons è poi un inedito spin-off del gioco di Mojang che sembra aver un certo fascino. Un mix tra Minecraft, il gioco oggi più venduto nella storia, e i primi The Legend of Zelda. Lo terremo d’occhio, il primo trailer ci ha davvero incuriosito. Stesso discorso per Blair Witch, un nuovo gioco horror ispirato al famoso film del 2000 in uscita ad agosto, ma restiamo in attesa di capire se si tratterà del solito videogioco fatto di jumpscare e null’altro o se davvero abbiamo avuto buon occhio.

Dopo un nuovo trailer di Star Wars Jedi: Fallen Order, che giusto poche ore prima si era mostrato nel suo primo gameplay di 15 minuti che vi invitiamo a recuperare qui, a rubare la scena ci pensa CD Projekt Red che non poteva dedicare presentazione migliore al suo Cyberpunk 2077. O meglio, uno scorcio di gameplay non avrebbe guastato, ma ce lo facciamo bastare. Si inizia con una nuova cinematica dedicata al protagonista, che rivela poi un nuovo personaggio interpretato da nientemeno che Keanu Reeves. Lo stesso Reeves appare a sorpresa sul palco della conferenza Xbox, praticamente senza riuscire a parlare per il pubblico in visibilio, e (ovviamente) decanta la prossima opera degli sviluppatori polacchi di The Witcher. Il momento Cyberpunk 2077 si conclude con quello che tutti aspettavano, la data di uscita: 16 aprile 2020. Quasi un anno ancora ci separa dal gioco, ma ora finalmente abbiamo l’informazione che volevamo.

Momento di calma poi con Spiritfarer (curioso indie del quale vogliamo sapere di più, così come per Way to the Woods), con il reboot di Battletoads che ci ha fatto piacere vedere in azione, e con una sfilza di filmati direttamente dal programma ID @ XBOX, dedicato al mercato indipendente. Spesso si celano vere e proprie perle in questi meandri, speriamo che anche quest’anno esca fuori qualcosa di dirompente alla Dead Cells o come Celeste. A parte questo, i minuti successivi sono dedicati a Xbox Game Pass, che senza mezzi termini compie il grande passo: arriva su PC già da oggi, con una vasta gamma di titoli e con, udite udite, l’intera Halo Master Chief Collection comprensiva di Halo: Reach. Potevamo chiedere di più? No, anche perché arriva l’annuncio che con l’abbonamento Xbox Game Pass Ultimate, e senza aumenti di prezzo (15€ al mese) avremo il Game Pass su Xbox One, il Game Pass su PC e il Live Gold. Complimenti Microsoft, in quanto a servizi sei al momento inarrivabile.

Seguono poi il gradito ritorno di Flight Simulator, l’annuncio ufficiale di Age of Empires II Definitive Edition, il reveal di Wasteland 3, quello di LEGO Star Wars: The Skywalker Saga, e l’annuncio delle acquisizioni di Double Fine (con tanto di trailer di Psychonauts 2 che arriverà anche su PS4) e Smilegate, una software house coreana che porterà su Xbox lo sparatutto free to play Crossfire X. Ne approfittiamo anche per ricordare l’annuncio della curiosa partnership tra Forza Horizon 4 e LEGO (a proposito, nessun nuovo Forza quest’anno, ed è già una notizia) con un’espansione in uscita a luglio, e il reveal dell’intrigante indie 12 Minutes, dove sostanzialmente saremo intrappolati in un loop e dovremo trovare il modo di riuscire ad andare avanti nella storia. Godetevi qui sotto il trailer

Da qui in poi, iniziano le bombe, ma non sempre le grandi aspettative sono state mantenute. Bandai Namco entra di prepotenza a E3 2019 con tre pesi massimi: il primo è Dragon Ball Z: Kakarot, action RPG in uscita entro la fine del 2019 che mesi fa era stato presentato con il nome di Project Z. Action RPG, avete letto bene: peccato che dal trailer un ignaro spettatore non lo capisca, e anzi è più facile credere che sia un semplice picchiaduro come da tradizione per i giochi di Dragon Ball. Il secondo gioco targato Bandai è Tales of Arise, nuovo action RPG della celebre serie Tales of che sa sempre come farsi riconoscere e che non dispiace mai rivdere sui nostri schermi. Il terzo e ultimo gioco Bandai Namco è quello che purtroppo (per la sorpresa rovinata) era già stato leakato diversi giorni fa. Parliamo del prossimo gioco di From Software, Elden Ring, in collaborazione con il creatore di Game of Thrones George R.R. Martin. Dal trailer, si capisce davvero poco. Ma non vediamo l’ora di saperne di più su questo gioco.

Fa capolino anche Borderlands 3 con un nuovo trailer, e poi viene svelata la sorpresa che a causa dei leak, come nel caso di Elden Ring, non è più una sorpresa: un nuovo DLC per Borderlands 2 completamente gratuito e disponibile da oggi, che fa da prologo agli eventi del terzo capitolo in uscita a settembre. Il pacchetto si chiama Commander Lilith & the Fight for Sanctuary, e per giocarlo vi basterà avere la Borderlands: Handsome Collection. E che ci vuole: su PS4 è disponibile questo mese con PS Plus, su Xbox è invece entrata a far parte da poche ore del Game Pass, e quindi anche su PC. Se non siete abbonati a nessun servizio e non avete il gioco, con una manciata di spiccioli potete assicurarvi centinaia di ore di divertimento. Spazio poi anche all’atteso Dying Light 2, che uscirà ufficialmente nella primavera del 2020: nessuna sezione di gameplay nel trailer (forse lo vedremo stanotte da Square-Enix), ma qualche spunto potenzialmente interessante sulla trama e sulle abilità del protagonista che risulta essere infetto.

Restano pochi nodi da sciogliere. Arriva il nuovo trailer di Gears POP, del quale non c’è molto da dire per il momento, e il lancio in Occidente di Phantasy Star Online 2, MMORPG free to play il cui approdo nel Vecchio Continente ci fa davvero molto piacere. State of Decay 2 si amplia con la nuova espansione Heartland, già disponibile da ora e che propone due storie dal punto di vista di due personaggi, e poi ecco anche il reveal di Pad Xbox Elite Serie 2, un nuovo controller professionale per Xbox One. Trovate maggiori dettagli qui, prima del gran finale.

Gran finale che è interamente dedicato al mondo Xbox. Si è parlato di Project xCloud, la piattaforma streaming di Microsoft che, sorpresa sorpresa, potrà sfruttare Xbox One come server personale e virtuale per utilizzare i propri giochi e quelli di Game Pass (sempre che siate abbonati, ovviamente) su un qualsiasi dispositivo mobile. È previsto un test a ottobre, questa potrebbe essere una grande innovazione per il mercato ma prima vogliamo verificarlo di persona. Momento Gears 5, con il reveal della modalità a orde Escape: a dire il vero, durante lo showcase si è visto davvero poco e neanche uno scorcio di gameplay, ma poche ore fa sono stati pubblicati alcuni video in rete che ve lo possono illustrare (li trovate qui). C’è anche una data di uscita: 10 settembre, ma già in estate potremo provarlo grazie ad alcuni test tecnici, dedicati anche all’inedita modalità.

E poi, per chiudere, gli ultimi minuti sono tutti dedicati alla next-gen. Se ne assaporava la presenza, a E3 2019, e Phil Spencer non ha deluso le aspettative. Il modus operandi è lo stesso dell’annuncio di Project Scorpio, quella che poi è diventata Xbox One X, ossia un teaser con le interviste ai developer della console che dichiarano la loro intenzione a creare la più potente e accessibile console di sempre. Solite parole, insomma, quello che noi vogliamo è toccare con mano, e per farlo dovremo aspettare gli ultimi mesi del 2020. La nuova Xbox, per il momento chiamata con il nome in codice Project Scarlett, uscirà alla fine del prossimo anno, insieme al peso massimo Halo Infinite protagonista di un lungo ed emozionante trailer cinematico. Con il ritorno di Master Chief.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.