PS4 e PS5: i maggiori ricavi derivano da DLC e microtransazioni

Di Marco "Bounty" Di Prospero
3 Febbraio 2021

Non è una novità che Sony abbia venduto in perdita PS4 e che abbia deciso di attuare la stessa strategia per Playstation 5. Lo scopo del colosso nipponico è infatti quello di attrarre quanti più utenti possibile così da raggiungere il suo scopo principale: fare profitti dai servizi offerti (Playstation Plus, software, Playstation Now, componenti aggiuntivi). Una tattica decisamente sensata che anche Microsoft ha attuato ottimamente come dimostrano gli eccellenti risultati ottenuti con Xbox Game Pass.

Sony conferma: PS5 è venduta in perdita!

A tal riguardo Sony ha pubblicato l’ultima situazione finanziaria della compagnia evidenziando che il 29% dei preventi derivano dalla vendita di DLC, espansioni e microtransazioni di vario genere. Vi basti pensare che tali vendite sono aumentate di quasi il 50% rispetto allo scorso anno, segnando la modica cifra di 2,45 miliardi di dollari. In proporzione, quindi, nell’ultimo trimestre DLC e microtransazioni hanno portato più guadagni rispetto alla vendita di giochi ed hardware (PS4 e PS5).  Ad essere sinceri non si tratta di una sorpresa considerando che molti publisher stanno puntano sui contenuti aggiuntivi per fare cassa.

Fonte



Abbiamo parlato di: |

Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento