Tetsuya Nomura: “Kingdom Hearts ora si prende una pausa”

Di Andrea "Geo" Peroni
18 Novembre 2020

Ora che Melody of Memory è stato pubblicato, Tetsuya Nomura, creatore della serie, si è lasciato andare in un’interessante intervista a Dengeki nella quale discute del futuro di Kingdom Hearts.

Il 2020, come saprete, è stato un anno particolarmente intenso per la saga di Square Enix e Disney. Oltre alla pubblicazione del DLC ReMind di Kingdom Hearts III a gennaio, sono infatti arrivati gli inediti Kingdom Hearts: Dark Road e Kingdom Hearts: Melody of Memory (presto troverete anche la nostra recensione del gioco), oltre che nuove story quest di Union Cross che, come vi segnaliamo puntualmente, stanno per convergere verso quello che sarà il gran finale del gioco – o del suo arco narrativo che prosegue da anni.

Kingdom Hearts Union Cross | A un passo dallo scontro finale con Darkness

La saga è inoltre entrata ormai a pieno regime nella sua Fase 2, dopo la conclusione della Saga Xehanort lo scorso anno, e naturalmente i fan stanno già facendo grandi congetture sul legame della storia di Sora con i Veggenti, Yozora e l’universo di The World Ends With You, prepotentemente riproposto in varie occasioni e che sarà certamente importante per il futuro.

Il 2021 sarà un anno altrettanto scoppiettante per la serie? Sembra proprio di no.

Nell’intervista di cui sopra, Nomura ha avuto modo di discutere di alcuni retroscena sullo sviluppo della saga di Kingdom Hearts, in particolare nell'”epoca buia” del franchise durante il ciclo vitale di PS3 nel quale non sono arrivati giochi inediti. Qualcosa, però, era nei piani, come afferma lo stesso creatore della serie. Nomura aveva infatti alcune idee per titoli pensati appositamente per quelle console, soprattutto per quanto riguarda PS Vita. La piccola console di Sony aveva una potenza molto elevata per un sistema handheld, e Nomura era intenzionato a sfruttarla – forse per il più volte ipotizzato in passato Birth by Sleep: Volume Two che venne infine trasformato in Birth by Sleep 0.2 su PS4. La lavorazione di Final Fantasy Versus XIII occupò però moltissimo tempo allo sviluppatore, che fu costretto a mettere in secondo piano la sua serie.

Nomura ha anche parlato di un argomento molto importante della serie, la musica, da poco enormemente al centro di Kingdom Hearts con il recente Melody of Memory. Ricordando lo splendido brano Hikari di Utada Hikaru, che è diventato una delle musiche più utilizzate per la serie, Nomura ha anche fatto un tuffo nei ricordi, svelando che la scelta di affidare a Yoko Shimomura la creazione delle OST di Kingdom Hearts arrivò dopo che i due avevano lavorato insieme a Parasite Eve.

Per quanto riguarda il futuro della saga, il papà di Sora è stato molto vago, ma ha dato un’informazione decisamente importante: la serie è da questo momento in pausa. Sono stati anni decisamente intensi, uno su tutti questo 2020 che ha visto più contenuti inediti susseguirsi nel tempo, e Nomura ritiene che sia arrivato il momento per far rifiatare il franchise – anche se la storia di Union Cross, in ogni caso, continuerà.

Ciò non significa naturalmente che Kingdom Hearts sia concluso, anzi. Nomura, che diversi mesi fa annunciò che il nuovo gioco della serie è già in sviluppo (forse Kingdom Hearts IV, con uno dei mondi che sembra sia già confermato?), ed è probabile che si tratterà di un capitolo per PS5 e Xbox Series X|S, ha infatti ribadito un pensiero già espresso in passato, e cioè che spera di fare una bella sorpresa ai fan in occasione del 20° anniversario della saga, che avverrà nel 2022.

Un anno di pausa per poi avere tra le mani il nuovo Kingdom Hearts? La speranza dei fan e di Nomura è probabilmente questa, ma dovremo attendere per scoprire cosa ci riserverà il futuro.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento