TOP e FLOP Videogiochi Marzo 2016

immagine con agente 47 e predator
Di Marco "Bounty" Di Prospero
31 Marzo 2016

Come capire se un titolo o un DLC vale la pena di essere o meno acquistato? Bè molti di voi faranno sicuramente affidamento alle nostre recensioni ma purtroppo, non sempre si ha il tempo necessario (o la voglia) di leggerle fino ai minimi dettagli. Proprio per questo motivo quest’oggi diamo il via ad una nuova rubrica in cui vi mostreremo i TOP e i FLOP del mese. In particolare, analizzeremo le caratteristiche principali di ogni gioco, DLC o remastered, cercando di spiegare il motivo per cui un titolo o un suo componente aggiuntivo debba essere considerato un TOP o un FLOP e, di conseguenza, se vale o meno provarlo. Naturalmente la scelta della categoria non dipenderà solamente dall’aspetto tecnico di un gioco, ma anche da altri fattori, come possono essere le vendite o le aspettative non rispettate. Dopo questa piccola introduzione, possiamo dunque partire con i TOP e i FLOP di Marzo 2016.

FLOP

3 – DLC Automatron (Fallout 4)
Apriamo questa rubrica parlandovi del primo DLC rilasciato per Fallout 4, Automatron. L’espansione in questione aggiunge una nuova quest in cui dovremo vedercela con un gruppo di robot assetati di sangue il cui scopo sarà quello di uccidere noi e tutte le persone del Commonwealth. Il nostro compito è quindi capire chi si trova al comando dell’esercito di robot e mettere fine una volta per tutte a queste uccisioni di massa. Oltre a tutto ciò inoltre, all’interno del DLC si trova anche una nuova officina, che vi fallout 4 automatronpermetterà di costruire e personalizzare determinati robot grazie ai materiale che potrete sottrarre alle unità meccaniche che ucciderete nel corso del vostro cammino. Purtroppo però la quest oltre ad essere poco longeva, ha anche una trama abbastanza intuibile in cui i colpi di scena sono pressoché nulli. L’officina robot è senza dubbio una buona aggiunta ma non tutti i videogiocatori sono amanti del crafting. In definitiva, abbiamo deciso di inserire Automatron al terzo posto dei FLOP in quanto i contenuti aggiunti non sono sufficienti a giustificare un prezzo di 9,99€ per l’acquisto. Automatron quindi non è un FLOP dal punto di vista tecnico, ma semplicemente, per un tale prezzo, la longevità del DLC è troppo scarsa.

2 – Heavy Rain HD
Il secondo posto di questa classifica appartiene alla versione remastered di Heavy Rain, uscito originariamente in esclusiva per PS3. Infatti il lavoro svolto sulla versione remastered del gioco non è così esaltante da giustificare l’acquisto su PS4, soprattutto se si ha già avuto l’opportunità di giocarlo su Playstation 3. Anche la versione HD del titolo gira infatti a 30 FPS, con sporadici cali ai 20, cosa impensabile per un gioco destinato all’ultima console di casa Sony. Inoltre, i lavori svolti sulle animazioni facciali sono pressoché inesistenti; animazioni che mostrano in tutto e per tutto che il gioco ha ben sei anni di “vita”. Certo, sono state apportate anche delle migliorie, come la risoluzione a 1080p ad esempio ma questo, secondo noi, non è abbastanza per giustificare l’acquisto. Naturalmente dal punto di vista della trama e del gioco in sè non abbiamo nulla da ridire: Heavy Rain rimane un grande titolo che dovrebbe essere giocato almeno una volta nella vita da tutti. Abbiamo quindi deciso di inserirlo nei FLOP Games facendo riferimento esclusivamente al lavoro svolto sulla versione remastered; sicuramente si poteva fare di meglio.

1 – Hitman – primo episodio
La prima posizione dei FLOP appartiene a Hitman o, per meglio dire, al suo primo episodio in quanto i ragazzi di Square Enix ed IO Interactive hanno deciso di dividere il gioco in diversi episodi che usciranno in successione nel corso dell’anno. Il motivo di questa decisione è dovuta al fatto che questo primo capitolo è composto da sole tre missioni legate alla storia. Come se non bastasse inoltre, le prime due missioni sono in realtà delle esercitazioni che servono a prendere dimestichezza con i comandi e che quindi hanno una mappa poco dettagliata e facile da portare a termine. La terza missione invece mostra tutto il potenziale di Hitman anche se, a nostro modesto parere, una sola missione non è sufficiente a giustificare l’acquisto del primo episodio (il cui prezzo è di 15,99€). Certo, la rigiocabilità è tanta grazie alle tante sfide disponibili e ai contratti ma ripetere continuamente le stesse azioni potrebbe comunque provocare un senso di frustrazione e tedio. Naturalmente ci teniamo a sottolineare che stiamo considerando semplicemente questo primo episodio; i capitoli successivi avranno una loro analisi separata e, perché no, magari anche far parte della categoria TOP dei prossimi mesi. Tutto dipenderà da come dal lavoro che i ragazzi di IO Interactive faranno con i prossimi episodi dedicati all’Agente 47.

TOP

4 – Mortal Kombat XL
Apriamo la classifica dedicata ai TOP Games con Mortal Kombat XL, nuova versione del gioco originale uscito per PS4, Xbox One e PC lo scorso 7 Aprile 2015. Dal punto di vista del gameplay il gioco non ha subito cambiamenti, se non quelli relativi alle patch rilasciate nel corso del tempo da Netherrealm Studios. Ma allora perché premiare MK XL e inserirlo in questa categoria? Il motivo è semplice: grazie a questa nuova versione potremo mettere le mani su un titolo completo in tutto e per tutto. Troveremo tutti i DLC rilasciati fino ad ora tra cui i due Kombat Pack (grazie ai quali potremo giocare con combattenti come Alien, Predator, Tremor, Bo Rai Cho, Triborg e chi più ne ha più ne metta), le skin e le stage fatality. Una buona opportunità per tutti coloro che non hanno avuto occasione di giocare al picchiaduro in questione o che non hanno voluto acquistare il Season Pass (ad un prezzo di circa 30€) per poter ottenere tali DLC.

3 – Need for Speed (PC)
Terzo posto meritatissimo per Need For Speed o, per meglio dire, della sua versione PC. Infatti Need for Speed PC ha subito un netto miglioramento rispetto alle versioni console: il team Ghost non si è infatti limitato a fare un porting del titolo, ma ha apportato diverse modifiche che vanno a migliorare notevolmente l’esperienza di gioco. In questa nuova versione infatti, potremo contare su una risoluzione in 4K, un frame rate variabile (che su console era fisso a 30 FPS), aggiunta del cambio manuale (asset sulle versioni PS4 e Xbox One), supporto per i volanti e infine, l’inserimento fin dal lancio di tutti i miglioramenti apportati su console attraverso le varie patch. Tanti miglioramenti che ci hanno convinto ad inserire Need for Speed per PC tra i TOP Games.

2 – EA Sports UFC 2
Al secondo posto troviamo, forse inaspettatamente, EA Sports UFC 2, titolo picchiaduro ufficiale dedicato all’Ultimate Fighting Championship. UFC 2 ha infatti apportato tantissimi miglioramenti rispetto al primo titolo della serie. Il combat system è migliorato notevolmente grazie all’aggiunta di nuove mosse e di nuove prese. Inoltre il roster è composto da tantissimi personaggi, che saranno naturalmente divisi a seconda della categoria (es pesi leggeri o pesi massimi) e del sesso (maschile o femminile). Personaggi che dal punto di vista grafico sono riprodotti fedelmente e che rispettano in tutto e per tutto lo stile di combattimento che la loro controparte reale ha sul ring. Un secondo posto veramente meritato per un titolo le cui aspettative non erano altissime ma che invece ha saputo stupire noi e tutta la critica videoludica in generale.

tyson in EA sports UFC 2

1 – Tom Clancy’s: The Division
Il primo posto tra i TOP Games va a Tom Clancy’s: The Division, ultimo titolo sviluppato e rilasciato da Ubisoft lo scorso 8 Marzo 2016. Un titolo gigantesco in cui è possibile fare praticamente tutto: oltre ad una trama profonda e ben congegnata infatti, che potrà essere giocata sia in compagnia che da soli, potremo contare sul PvP e su una Dark Zone che contribuirà ad aumentare notevolmente l’esperienza di gioco e che ci permetterà di trovare equipaggiamenti rari. Ma non finisce qui; The Division, oltre ad essere un classico TPS ha anche una componente GDR che ci permetterà di personalizzare il nostro personaggio partendo dai vestiti e arrivando a modificare armi, equipaggiamenti e abilità. Se a tutto ciò aggiungiamo un’ottima grafica (considerando che si tratta di un gioco always online) e una soundtrack memorabile, ecco che The Division merita di essere il miglior titolo di questa classifica.

Questi dunque i giochi, i DLC e le remastered più rilevanti che meritano di far parte di questa rubrica dedicata i FLOP e ai TOP di Marzo 2016. Siete d’accordo con noi? Quali avreste inserito in classifica?

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento