Tom Holland parla del ritorno di [SPOILER] in Spider-Man: No Way Home

Di Andrea "Geo" Peroni
22 Dicembre 2021

ATTENZIONE: In questo articolo sono presenti spoiler sulla trama di Spider-Man: No Way Home. Vi preghiamo quindi di non proseguire la lettura se non avete ancora visto il film.

Dopo tanta attesa, Spider-Man: No Way Home è finalmente uscito al cinema, e i fan hanno avuto una risposta alla fatidica domanda che li attanaglia da mesi: sono tornati anche i precedenti Spider-Man cinematografici?

La risposta è…

Sì. Per la prima volta dal 2007, Tobey Maguire è infatti tornato nei panni di Spider-Man in Spider-Man: No Way Home, dopo averlo interpretato in tre fortunate pellicole dirette da Sam Raimi. Quello di Maguire non è l’unico ritorno a sorpresa sul grande schermo, perché oltre ai villain già annunciati abbiamo assistito anche all’apparizione di Andrew Garfield, il quale è stato accolto molto positivamente dal mondo del web tanto da spingere Sony, secondo i rumor, a considerare un suo ulteriore ritorno in altre pellicole

Per quanto riguarda Maguire, invece, le possibilità sembrano essere poche in questo momento: No Way Home rappresenta infatti probabilmente la sua ultima apparizione nel ruolo dell’Arrampicamuri della Marvel. O forse no?

Tornare nei panni di Spider-Man all’età di 46 anni deve sembrare surreale per Maguire, soprattutto perché il personaggio è tradizionalmente raffigurato come uno studente di scuola superiore o universitario nella maggior parte degli adattamenti al di fuori dei fumetti – la prossima trilogia MCU, ad esempio, dovrebbe raccontare Peter Parker nel suo percorso al college.

Tom Holland, attuale Spider-Man dell’Universo Cinematografico Marvel, ha parlato oggi per la prima volta in via ufficiale del ritorno di Tobey Maguire nei panni del supereroe, affermando che l’attore si è pienamente goduto questo ritorno nel mondo Marvel – anche se in un altro universo.

Ammettendo di essere stato un po’ nervoso all’inizio, Holland ha spiegato di essersi molto divertito a lavorare con il suo illustre predecessore: “Amico, era così divertente. Era davvero entusiasta di essere tornato. Si poteva dire che significava davvero molto per lui. Lui si è messo di nuovo il vestito. di nuovo e insieme a me. È stato fantastico.”

Holland ha anche raccontato di una iniziale tensione, che si è però poi rapidamente dissipata, tanto che la coppia di attori ha creato un buon legame e si sono divertiti a girare le loro scene in compagnia. Per Maguire, insomma, indossare ancora una volta il costume è stata una bella soddisfazione, e chissà che questo suo ritrovato amore per il mondo Marvel, dopo i dissapori con Sony per il mai realizzato Spider-Man 4, non possa portare a imprevedibili progetti in futuro.

Spider-Man: No Way Home non sarà l’ultima apparizione cinematografica di Tom Holland nei panni dell’iconico supereroe.Amy Pascal di Sony ha infatti confermato lo sviluppo di una nuova trilogia di Spider-Man nel MCU, ancora una volta in collaborazione con i Marvel Studios. Una notizia che i fan si aspettavano, specialmente dopo la scena post crediti di Venom: La furia di Carnage che ha lasciato intuire l’unione sempre più salda tra l’MCU e l’universo creato da Sony.

Ecco la sinossi del film:

Per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, viene rivelata l’identità del nostro amichevole eroe di quartiere, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto del Dottor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso.

Spider-Man: No Way Home è nuovamente diretto da Jon Watts, ed è uscito nei cinema il 15 dicembre 2021. Il cast finora confermato comprende Tom Holland, Jacob Batalon, Benedict Cumberbatch, Zendaya, Jamie Foxx, Alfred Molina, Marisa Tomei, Thomas Haden Church, Rhys Ifans, Benedict Wong, JK Simmons, JB Smoove, Angourie Rice, Martin Starr, Tony Revolori, Hannibal Buress.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento