Missioni gilda dei ladri parte 1 – The Elder Scrolls V Skyrim

Di Andrea White Mezzelani
29 Dicembre 2011

Guida completa alla risoluzione delle missioni della gilda dei ladri di The Elder Scrolls V Skyrim.

Perché diventare un ladro? Diventare ladro vi servirà se volete comprare e spendere molti soldi (septim) in tomi magici, armature, case etc.

Come fare soldi facili in The Elder Scrolls V Skyrim

Come vi avevamo già detto per entrare nella gilda dei ladri, basta recarsi a Riften, forse la città più corrotta e piena di malumori di tutta la provincia di Skyrim, e parlare con Brynjolf. Se è la prima volta che vi recate a Riften lo troverete appoggiato su una staccionata vicino a un pontile, altrimenti lo troverete alla locanda. Parlerete e alla fine vi offrirà di fare un lavoretto per lui (informatevi anche su a chi vendere le “gemme insolite”, Brynjolf vi dirà di parlare con Vex, che troverete poi seguendo le missioni della gilda e vi dirà che sono troppo poche per poterle vendere e hanno un valore solo se vengono raccolte tutte..).

Alcune missioni della Gilda dei Ladri sbloccano dei Trofei, scopri quali

UN LAVORETTO AZZARDATO

Prima missione della gilda, una sorta di “rito di iniziazione” che vi permetterà di entrare nella gilda dei ladri. Per fare questa missione, abbastanza semplice, basta avere 2 o 3 grimaldelli. Brynjolf deve incastrare Brand-Shei; per questo vi chiede di rubare l’anello dietro il chiosco di Madesi. Brynjolf vi aspetterà, quando siete pronti andate a parlarci, lui attirerà l’attenzione di tutti, comprese le guardie, cercando di vendere un prodotto, a suo dire, stupefacente.

Dopo che avrà iniziato a parlare recatevi al chiosco di Madesi (sulla destra rispetto alla posizione di Brynjolf) e abbassatevi dietro al chiosco. Aspettate che l’indicatore vi dica “nascosto” e aprite l’armadietto sotto il chiosco: troverete un baule. Scassinarlo con il grimaldello è abbastanza semplice (basilare), prendete l’anello di Madesi e tutto ciò che vi interessa. Alla fine richiudete l’armadietto. Parlate con Brynjolf che vi dirà di procedere mettendo l’anello in tasca al povero Brand-Shei. Ora avvicinatevi alla folla che ascolta la promozione del prodotto di Brynjolf, accovacciatevi vicino a Brand-Shei e borseggiatelo: ora invece di rubare voi, trasferite dal vostro inventario l’anello a Brand-Shei (sempre da accovacciati – nascosti – modalità furtiva). Una volta fatto tornate a parlare con Brynjolf: lui vi dirà che avete svolto un buon lavoro e vi offrirà di incontrarlo alla caraffa logora nel Ratway(la città dei ladri situata sotto Riften).

OCCUPARSI DEGLI AFFARI

Dovete entrare nel Ratway; per farlo dovete scendere nel secondo livello della città di Riften (sotto alla locanda), l’ingresso per il Ratway è sotto (davanti alla casa di Romlyn Dreth), superata una grata aperta, c’è una porta, apritela e sarete entrati nel Ratway (c’è anche un altro ingresso, ma è più bello scoprirlo dopo le prime missioni nel Ratway in ogni caso per chi volesse si trova davanti al santuario di Talos nel giardino nel retro del tempio di Mara). Nel Ratway (le fogne della città di Riften), bisogna stare attenti, andate equipaggiati di qualche pozione di cura. Troverete trappole e diversi malviventi che cercheranno di uccidervi, fateli fuori tutti. Proseguite e facendo uno strano giro (vi ritroverete anche vicino ad una leva, tiratela così ogni volta non sarete costretti a ripetere il giro per arrivare alla caraffa logora). Qualsiasi giro facciate arriverete ad una stanza con un tavolino al centro con sopra una botte e qualche boccale e vicino un carretto di legno e qualche barile, da questa stanza c’è una porta dopo qualche gradino: aprendola sarete arrivati alla caraffa logora. In questa locanda sono tutti molto ostili, dirigetevi da Brynjolf. La nuova missione è riscuotere le tasse (o il pizzo se preferite) da 3 diversi commercianti di Riften e vi darà alcuni consigli per farlo al meglio (ascoltateli tutti e prendete appunti per evitare di dover tornare alla locanda, sono facoltativi ma vi consigliamo di seguirli scrupolosamente). I negozianti sono:

  • Haelga; nel “dormitorio di Haelga” subito a destra dalla porta da cui siete entrati per la prima volta a Riften: con lei basterà rubare una statuetta di Dibella, appena entrati sulla destra dietro il muro (da modalità furtiva). Riconsegnatela quando vi dirà che acconsente a pagare il debito con la gilda.
  • Keerava; proprietaria della locanda “l’Ape e il Pungiglione” al centro di Riften. Prima di recarvi da lei, andate a parlare con il suo innamorato che è seduto su una panca davanti al bancone, lui vi dirà di alcuni parenti di Keerava, sfruttate l’informazione per minacciarla: lei cederà e pagherà il debito

  • Bersi Mano Mielata; proprietario dell’attività “Lo Scampo Pignorato” (in una via vicino alla locanda, a fianco della distilleria Rovo Nero): con lui basterà equipaggiare un arma e rompere l’anfora presente sul ripiano davanti al bancone, cederà e pagherà.

Finito il tutto tornate da Brynjolf alla caraffa logora, se avete fatto tutto bene si complimenterà con voi e vi mostrerà il vero nido della gilda dei ladri, nascosto dietro a un armadio nel ripostiglio della caraffa logora (inoltre vi pagherà 300 monete d’oro, una pozione “duello” e un filtro di salute). Alla locanda troverete Delvin Mallory un ladro molto bravo che può darvi lezioni di furtività. Inoltre nell’enclave della locanda c’è un arma: l’arco di Davinche vi tornerà utile se vorrete eseguire la missione secondaria di una fattoria sotto la città di Riften.

FORTE E CHIARO 

Terza missione per la gilda, prima vera sfida. Seguendo Brynjolf nella cisterna della locanda e poi nel covo dei ladri, troverete diversi personaggi che vi saranno utili per aumentare furtività e borseggio. Mercer Frey il capo della gilda vi accoglierà ufficialmente nella gilda, grazie ai favori che avete fatto a Brynjolf. Dopo averlo conosciuto (tutt’altro che cordiale), girovagate un po’ per il nido, guardate nei bauli e raccogliete oro e tutto ciò che vi interessa. Troverete anche una sala di addestramento con  diversi bauli da scassinare e diverse difficoltà, un buon modo per fare pratica con le serrature “ardue” e “difficili” che troverete lungo il corso del gioco. In questa missione dovrete bruciare degli alveari alla Tenuta dei GoldenGlow e rubare dal loro forziere. Questa missione nasce come una vendetta verso i GoldenGlow che si rifiutano ormai da tempo di collaborare con la gilda; purtroppo la Tenuta è ben difesa da mercenari e serrature difficili da scassinare. Vi verrà consigliato di parlare con Vex (che troverete appoggiata su della merce davanti al bancone della caraffa logora), la quale vi dirà che esiste un percorso secondario attraverso le fogne che vi permette di raggiungere il retro della tenuta.

Vi consigliamo di passare da questo punto per evitare spargimenti di sangue, dopotutto questa è la gilda dei ladri, non la confraternita degli assassini: in queste missioni dovreste limitare al minimo lo spargimento di sangue. Chiedete anche a Vex per le “gemme insolite” vi dirà quante sono e che le raccoglierà solo una volta che le avrete raccolte tutte: si tratta delle 24 pietre di Barenziah (Vex sarà utile più avanti anche per altre missioni secondarie). Rechiamoci alla tenuta che si trova in un isolotto vicino a Riften, giriamo intorno ad essa e vicino a un pontile di legno troviamo l’ingresso per le fogne. Seguiamo il percorso nelle fogne fino ad arrivare a dietro alla tenuta, niente di complicato qualche mercenario e qualche trappola. Arrivati nella tenuta dirigetevi nel semi-interrato (dalla porta a sbarre di ferro passando per il 1 piano della tenuta oppure direttamente dalle fogne attraverso la botola) dove potete rubare il contenuto del forziere. Ora se siete abili in furtività, aggirate i mercenari all’esterno della tenuta, altrimenti dovrete affrontarli. Date fuoco solo a 3 alveari, non di più, con un incantesimo di fuoco, gli alveari sono davanti alla tenuta, facilmente individuabili. Tornate da Brynjolf, che vi ricompenserà e vi dirà di andare a prendere l’armatura/corazza della gilda dei ladri da Tonilla. Tonilla è una ricettatrice che vi farà comodo conoscere per smerciare merce rubatanel proseguo del gioco. Consegnate l’atto di vendita a Mercer Frey.

BEVANDE ANNACQUATE

Recatevi da Maven Rovo Nero alla locanda l’Ape e il Pungiglione. La troverete vicino a un tavolo al 1 piano della locanda. VI dirà che lei non si fida di nessuno e successivamente vi dirà di recarvi a Whiterun per parlare con Mallus Maccius; costui deve darvi informazioni per sabotare la distilleria Honningbrew, rivale della distilleria Rovo Nero. Troverete Mallus alla “Giumenta Bardata” (la locanda di Whiterun) nelle cucine, seduto su un tavolo vicino ad una scala. Dovrete avvelenare l’idromele che il proprietario della Distilleria Honningbrew – Sabjorn, offrirà alle guardie di Whiterun, con il veleno che lui stesso vi darà per cacciare gli skeever. Recatevi alla distilleria che è vicino a Whiterun, verso la montagna e parlate con Sabjorn.

Andate nel semi-interrato e uccidete gli skeever. Proseguite per il buco scavato dagli skeever e uccidete i ragni congelanti e gli skeever presenti. Nella terza grande stanza troverete Hamelyn pronto a uccidervi con palle di fuoco e incantesimi congelanti. Nascondetevi e attaccate, non affrontatelo apertamente perché soccomberete. Un atronach del fuoco potrebbe esservi d’aiuto. Dove c’è Hamelyn c’è il nido da avvelenare (un cumulo di paglia) e c’è anche un laboratorio di alchimia e un baule. Prendete le pozioni che trovate in prossimità del baule e se volete aprite il baule (basilare), dentro troverete pochi spiccioli. Poi andate verso la Bolleria Honningbrew: una volta entrati salite le scale sul soppalco e il coperchio di un distillatore sarà apribile, una volta aperto il personaggio metterà in automatico il veleno dentro di esso (dietro c’è anche un baule – semplice – con dentro pochi spiccioli). Uscite attraverso la porta (la chiave è a fianco della porta appesa). Tornate da Sabjorn che non vi pagherà e vi consiglierà di “attendere nei paraggi”. Ora dovrete aspettare il termine della cerimonia di degustazione. Al termine Sabjorn verrà scorato in prigione e Mallus responsabile della distilleria (e un futuro ricettatore per merce rubata). Ora parlate con Mallus e che vi dirà come consultare i libri contabili per identificare il socio dell’ormai ex padrone della distilleria. La nota che vi interessa è in un cassettone vicino al letto nel soppalco. Scassinate anche la porta (difficile) li vicino per prendere oro – anche per terra a fianco al tavolo -, lingotti d’argento e una “pozione” che dovrete riconsegnare. Tornate da Marven Rovo Nero alla locanda l’Ape e il Pungiglione a Riften. Un simbolo nasconde il nuovo socio, tornate alla gilda, passando dal cimitero dietro il tempio di Mara e riferite le novità. Parlate con Brynjolf che è nella sala degli allenamenti.

IL COVO DEL CONTRABBANDIERE

Andate da Mercer Frey nella sua solita posizione, dentro il nido della gilda per parlare del simbolo. Parla con Brynjolf: vi darà consigli utili, in particolare vi dirà di corrompere il nuovo presunto colpevole del decadimento della gilda degli ultimi anni e in caso di fallimento vi consiglierà di seguirlo SENZA UCCIDERLO (non dovete ucciderlo perché fornisce merce rara alla gilda che trafuga dai magazzini della Compagnia dell’Impero Orientale). Dovete andare a Solitude e cercare di corrompere Gulum-Ei l’argoniano che fa da contatto tra la gilda dei ladri e la Compagnia dell’Impero Orientale (un gruppo di mercanti appoggiati dall’imperatore da cui è meglio star lontani) e che si presume abbia tradito.

Troverete Gulum-Ei allo Skeever Ammiccante, la locanda di Solitude, appena entrati sulla sinistra. Ora vi consigliamo di corromperlo (potreste anche seguirlo dopo averci parlato) ed è quello che facciamo noi di Uagna. Per corromperlo avrete bisogno di una cassa di vino ardente, tenuta sopra un tavolo nel corridoio che, appena entrati al palazzo blu troverete sulla sinistra (se non siete mai stati a Solitude parlate con i vari membri di corte per sbloccare diverse missioni secondarie). Tornate da Gulum-Ei che vi racconterà la sua versione e vi consegnerà delle gemme. La versione di Gulum non quadra, siete costretti a pedinarlo. Vi porterà al magazzino della Compagnia Orientale, nel porto di Solitude (ci sarà da aprire una porta – semplice -).  Schivate le guardie seguendo Gulum da lontano, scenderà in acqua per passare, attraverso dell scale in acqua, dietro ad uno scaffale e arriavare nelle grotte di Brinewater, uccidete i malviventi della grotta. Dopo averli uccisi tutti (guardate bene i diversi bauli presenti), parlate con Gulum che vi dirà che dietro a quel simbolo si nasconde Karliah, una ladra che aveva commissionato l’uccisione dell’ex capo-gilda. Come segno di fiducia Gulum vi darà l’atto di proprietà di Goldenglow. Poi dite a Gulum che non direte nulla al riguardo del suo imbroglio in cambio di un favore, avrete un nuovo ricettatore. Karliah vuole distruggere la gilda attraverso Maven Rovo Nero che ha bisogno del miele di Goldenglow. Dai bauli prendete anche la corazza di ebano di distruzione estrema utile poi come merce di scambio con Tonilla e un martello di distruzione
Tornate da Mercer Frey passando dal passaggio segreto aperto con le leve, dopo aver sconfitto gli horker.

Seconda parte della GUIDA COMPLETA MISSIONI GILDA DEI LADRI



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.