#iorestoacasa | 5 (più uno) giochi free to play su PS4, Xbox One, Switch, PC e telefoni

Di Andrea "Geo" Peroni
16 Marzo 2020

Prosegue la nostra rubrica #iorestoacasa, speciale appuntamento che abbiamo deciso di portarvi in questo periodo di quaratena forzata nelle vostre abitazioni.

Negli ultimi giorni vi abbiamo dato vari suggerimenti, a partire ad esempio dalle serie TV più interessanti di questo inizio 2020 su Netflix, passando per 10 giochi che non potete fare a meno di provare grazie a Xbox Game Pass, il servizio in abbonamento di Microsoft. E per non fare un torto alla concorrenza, abbiamo deciso di parlare recentemente anche di PlayStation Now, cambiando però un po’ le carte in tavola: sempre dieci giochi da recuperare, ma in quel caso abbiamo parlato di alcuni grandi classici del passato presenti su PS Now, come Metal Gear Solid HD Collection e il primo capitolo della serie God of War.

#iorestoacasa | 10 classici da recuperare con PlayStation Now

Oggi però vogliamo venire incontro alle esigenze di molti di voi, che non sempre possono permettersi di spendere anche solo una piccola cifra come quella richiesa per i vari Xbox Game Pass e PlayStation Now. Fortunatamente, il mondo dei videogiochi ci mette a disposizione una vasta gamma di possibilità, tra cui quella sempre gradita di poter giocare senza dover sborsare un solo centesimo. Parliamo ovviamente dei videogiochi free-to-play, croce e delizia di tanti videogiocatori ma che in alcuni casi possono nascondere davvero delle enormi sorprese in positivo. E no, non parliamo dei soliti Fortnite e Apex Legends che ormai conosciamo a menadito, per non parlare del fenomeno Call of Duty Mobile. Certo, consigliamo anche quelli tra i migliori free-to-play sul mercato, ma perlomeno non dimentichiamoci che esiste anche altro oltre a loro, che ne dite?

Abbiamo quindi deciso di proporvi una piccola lista di 5 (più uno) giochi gratis che potete comodamente giocare con le vostre piattaforme o computer senza dover sborsare alcuna cifra in denaro. Vi avvisiamo in anticipo: non tutti i titoli che vedrete di seguito sono disponibili su tutte le piattaforme esistenti, ma abbiamo cercato di creare una lista abbastanza variegata per andare incontro alle esigenze di tutti. Aspettiamo ovviamente anche i vostri consigli per aiutare altri utenti a caccia di free to play!

Warframe

Disponibile su: PS4, Xbox One, Switch, PC

Prima ancora dell’arrivo dei vari The Division, Destiny e Anthem, già altri videogiochi avevano introdotto meccaniche poi riprese dalle colossali produzioni di Ubisoft, Activision ed EA. La serie di Borderlands, ad esempio, si basava proprio su questo farming compulsivo di una quantità esagerata di armi, da sfoggiare in battaglia a seconda delle esigenze con una sana dose di GDR annessa. E prima ancora dei vari The Division, Destiny e Anthem, già Warframe aveva deciso di esplorare questo nuovo universo dei looter shooter, che da lì a poco sarebbero diventati un genere dominante – anche se il loro declino sembra sia già in corso. Il gioco di Digital Extremes, disponibile sostanzialmente su tutte le piattaforme, si arricchisce regolarmente di nuovi eventi, oggetti, missioni, e i giocatori ringraziano. Paradossalmente, si tratta del titolo, restando nella categoria di cui parliamo, meglio supportato tra tutti nonostante sia gratuito, al contrario dei vari giochi sopraccitati. Ovviamente, Warframe richiede tanta pazienza, ore da dedicare al farm e al grind, e la consapevolezza che, ad un certo punto, il gioco diventa ovviamente ripetitivo all’ennesima potenza.

Hearthstone

Hearthstone

Disponibile su: PC, iOS, Android

Cambiamo diametralmente genere, e pensiamo anche a coloro che amano i giochi di carte. Vero, il titolo di cui parliamo è tra i più famosi di sempre, ma ricordare che Hearthstone è gratuito e disponibile per tutti su PC e mobile fa sempre bene. Nato come spin-off di Warcraft, questo card game ha conquistato un’enorme fetta di pubblico, e puntualmente è tra i videogiochi più giocati ogni anno, questo grazie alla sua accessibilità che non va però tradotta in scarsa profondità. Apprendere le sue meccaniche è facile e intuitivo, un po’ meno riuscire a capire nel dettaglio quale sia la strategia più giusta, ma per quello occorrono naturalmente tempo ed esperienza. Della prima, in questo momento, ne avete a bizzeffe. La seconda, invece, vien da sé…

Path of Exile

Disponibile su: PS4, Xbox One, PC

Orfani di Diablo, che siete in attesa del quarto capitolo annunciato pochi mesi fa ma il cui arrivo sembra ancora lontanissimo, questo è il gioco che fa per voi. Path of Exile è un action GDR che si è ritagliato una notevole fama in questi anni, a ragion veduta. Caratterizzato da un ottimo gameplay abbastanza stratificato e variegato, e assolutamente non semplice da assimilare ma che richiede concentrazione e dedizione, Path of Exile è una piccola perla dell’universo dei giochi free to play, che merita di essere se non altro provato. Potrebbe non essere il vostro genere, ma una chance ad un gioco del genere va per forza data. Inoltre, da pochi giorni è arrivata Delirium, la nuova espansione di Path of Exile, ovviamente gratuita come l’intero gioco. Il supporto è ottimo, le espansioni interessanti, le basi del gioco molto riuscite. Scaricatelo subito!

Kingdom Hearts: Union Cross

Disponibile su: iOS, Android

Gioco bonus di questa particolare lista, e c’è un perché. Il gioco è free to play, ovviamente, ma è solo per il mercato mobile, e parliamo inoltre di un titolo interamente in lingua inglese. Certo, è una lingua che ormai mastichiamo, ma le non semplici meccaniche di gioco e i lunghi tutorial potrebbero non essere semplici da assimilare per chi vuole un’esperienza più tranquilla. Per gli amanti della serie ideata da Tetsuya Nomura, però, Kingdom Hearts: Union Cross potrebbe essere un toccasana durante questo periodo di quarantena, considerando non solo che il gioco riprende le magnifiche atmosfere di questo universo, ma anche che la sua storia si sta intrecciando sempre più con gli avvenimenti della serie principale, come abbiamo visto in Kingdom Hearts III e ReMind (e anche nei recenti update). Inoltre, Union Cross avrà legami con Kingdom Hearts: Dark Road, altro titolo free to play in arrivo sempre su mobile durante la primavera di quest’anno. Dato che per sopportare Union Cross servono una discreta dose di ore a disposizione, tra farming e grinding forzati senza dover ricorrere alle microtransazioni, questo periodo potrebbe essere l’ideale per recuperarlo.

Call of Duty Warzone

Disponibile su: PS4, Xbox One, PC

L’ultimo arrivato, tra i giochi di cui vi abbiamo parlato, è anche quello che ha avuto un impatto straordinario sul mercato, sintomo del fatto che gli sviluppatori hanno fatto centro e che Call of Duty continua ad attirare una enorme fetta del pubblico, casual e non. Warzone è un gioco standalone e free-to-play disponibile su PS4, Xbox One e PC (c’è anche il crossplay, per chi se lo chiedesse), che in soli 3 giorni dal lancio aveva già fatto registrare oltre 15 milioni di giocatori. Come poteva essere altrimenti: prendi un brand come Call of Duty, gli sviluppi intorno una modalità Battle Royale, e lo lanci gratuitamente sul mercato, e il gioco è fatto. E sebbene parliamo di un genere ormai abusato come quello delle battaglie reali, anche se in pochissimi riescono a sopravvivere – Fortnite e Apex Legends insegnano – i ragazzi dietro a Warzone sono riusciti a studiare un sistema innovativo ma non troppo, stratificato ma non troppo, profondo ma pur sempre accessibile a tutti, che sfrutta tutte le novità del riuscito reboot di Modern Warfare per rifare linfa a franchise. Ah, e non dimentichiamoci che c’è anche un’altra modalità particolare, Malloppo: non è affatto una battle royale, ma il divertimenti è assicurato, con una buonissima dose di tatticismo insieme ad un massimo di 2 compagni di squadra, anche su altre piattaforme tramite il cross-play.

soldati di counter-strike con logo

Counter Strike: Global Offensive

Disponibile su: PC

Chiudiamo con il principe degli sparatutto tattici, che nonostante abbia sulle spalle quasi 8 anni di vita, proprio in questi giorni ha fatto registrare un nuovo straordinario record: 1 milione di utenti connessi contemporaneamente. Cifre da capogiro, aiutate però sia dall’emergenza Coronavirus che costringe molti in casa, sia dal fatto che da poco più di un anno Valve ha deciso di rendere Counter Strike: Global Offensive un gioco free-to-play, rimpolpando i server di gioco con tanti nuovi utenti. La scena del competitive per questo FPS datato ma tutt’altro che invecchiato è ancora florida, e chissà: tra di voi, potrebbe nascondersi un nuovo pro player di CSGO. Ma per saperlo, l’unico modo è entrare su Steam e avviare il download!

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento