#iorestoacasa | 8 indie italiani da giocare

Di Claudio Caudullo
21 Marzo 2020

In questi giorni di quarantena sta diventando sempre più difficile occupare il tempo libero, quando non ci tocca lavorare e studiare, ed è per questo motivo che siamo spesso alla ricerca di qualche nuova alternativa, così da colmare queste lunghe ore. Noi di Uagna vi abbiamo proposto la nuova rubrica #iorestoacasa, dove vi abbiamo consigliato serie tv da vedere, videogiochi free to play per diverse piattaforme, ed anche 10 giochi da recuperare per Xbox game pass e PS Now, perfette e veloci alternative per divertirsi. Anche oggi continueremo la rubrica, dedicando un articolo ai videogiochi indie nostrani.

Inizialmente era davvero raro vedere videogiochi sviluppati interamente da studi di sviluppo italiani, ma con l’avanzare del tempo l’Italia ha sviluppato nuove realtà per chi vuole intraprendere questa strada, arrivando anche a proporre vere e proprie scuole come la Games Academy situata a Milano. Nonostante non abbiamo tantissimi titoli come altri paesi, anche noi godiamo di un paio di giochi indie parecchio interessanti, che abbiamo deciso di elencarvi qui sotto, accompagnando ogni gioco con trailer, descrizione, ed anche link per l’acquisto! Ovviamente è possibile che salteremo qualche titolo importante ma se avete suggerimenti da inserire nell’articolo fatecelo sapere, così aggiorneremo ed inseriremo il titolo da voi consigliato! Adesso bando alle ciance e diamo inizio a questa tarantella!

Bud Spencer and Terence Hill: Slaps And Beans

Credo che un po’ tutti noi abbiamo visto almeno una volta nella vita uno dei film classici di Bud Spencer e Terence Hill, film semplici composti principalmente da tante botte e divertimento, e tra questi italiani ci sono anche i ragazzi che formano lo studio di sviluppo Trinity Team, che ha deciso di dedicare un intero videogioco che fa da tributo alla carriera dei due attori! Bud Spencer And Terence Hill: Slaps and Beans è un classico beat em’up a scorrimento, come Final Fight, dove lo scopo principale è sostanzialmente prendere a pugnazzi i nemici che bloccano il nostro cammino, scegliendo uno tra i due protagonisti che potrete cambiare a piacimento all’inizio di ogni livello! La storia ruota sul rapimento di una giovane attrice e dei soldi rubati, che i nostri due eroi tenteranno di recuperare a tutti i costi, attraversando diverse ambientazioni che ricordano i loro film più famosi! Nonostante stiamo parlando di un genere che potrebbe stancare, quello che riesce di più a Slaps and Beans è rendere meno monotona possibile l’esperienza di gioco, grazie anche a minigiochi che spezzano il ritmo tra una scazzottatae l’altra, come ad esempio la sfida tra i due a chi mangia più salsicce.

Potete acquistare Bud Spencer & Terence Hill: Slaps and Beans sulle seguenti piattaforme: Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, Android, PC.

Daymare 1998

Invaders Studios, studio di sviluppo italiano situato a Roma, debutta nel mondo videoludico con il suo Daymare 1998, rilasciato nel 2019. Daymare 1998 è un survival horror in terza persona ispirato ai grandi classici del passato che hanno fatto la storia del genere, come i primi Resident Evil. La storia è ambientata in un centro di ricerca segreto, dove verranno inviati degli agenti speciali  per controllare la situazione dopo una violazione di sicurezza. Mentre i nostri protagonisti investigheranno l’accaduto, verranno a conoscenza che la situazione è più complessa del previsto, e che non saranno da soli in quel centro segreto. Il centro si riempie rapidamente di temibili mostri assetati di sangue, che i protagonisti dovranno cercare di evitare con tutti i mezzi a loro disposizione, così da portare a termine le ricerche e cercare di capire cos’ha scatenato tutto quel caos.

Per quanto riguarda il gameplay, invece, Daymare 1998 propone un’esperienza di gioco hardcore che mette a dura prova i propri giocatori. Bisognerà avere un approccio tattico, per evitare di morire in continuazione, valutando le munizioni a nostra disposizione e dando sempre un’occhiata all’ambiente circostante, che sarà colmo di nemici, ovvero dei mostri parecchio resistenti e duri a morire, che vi faranno consumare tante munizioni. Oltre ai nemici i giocatori dovranno affrontare anche diversi puzzle intriganti, che rappresentano una delle migliori meccaniche di gioco. Purtroppo ha i suoi evidenti difetti, come la legnosità delle azioni, la storia che presenta alti e bassi, ed i boss poco riusciti, ma essendo il primo lavoro di questo studio tutto italiano possiamo dire con certezza che non vediamo l’ora di vedere cosa svilupperanno in futuro.

Daymare 1998 è attualmente acquistabile sulle seguenti piattaforme: PC. Dal 28 Aprile arriverà anche su Xbox One e PS4!

Redout

Siete amanti dei racing games con meccaniche arcade? Volete provare un titolo che vi dia tanta carica mentre giocate? Allora non dovete farvi sfuggire un videogioco come Redout! Stiamo parlando di un racing-game con ambientazione sci-fi sviluppato da un’azienda videoludica italiana chiamata 34BigThings, ed  ispirato a classici del genere come Wipeout ed F-Zero, che metteno a dura prova la vostra abilità di guida ed i vostri riflessi, in sfrenate corse arcade ad altissima velocità. Redout offre ai giocatori un sistema di guida molto tecnico, nonostante parliamo di un titolo arcade, ma questo sistema di guida, una volta padroneggiato, vi darà tantissime soddisfazioni durante le vostre gare.

Redout possiede un’impatto grafico da urlo, grazie anche all’Unreal Engine 4, contornato da  grandissime ambientazioni futuristiche ed effetti visivi di un certo impatto. Tutto ciò è accompagnato da tanti contenuti che vi terranno incollati allo schermo per ore: avrete a disposizione una modalità carriera composta da più di 100 eventi ed un sistema di livellamento, un reparto multiplayer tosto e competitivo, pieno supporto al VR, 25 piste suddivise in 5 locations e molto altro ancora da scoprire. Insomma è un titolo che ci rende fieri di essere italiani, vista la cura e l’impegno di 34BigThings.

Potete acquistare Redout sulle seguenti piattaforme: Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, PC.

Super Cane Magic Zero

Cosa succede quando prendi l’umorismo e la creatività di  Simone “Sio” Albrigi, noto fumettista e youtuber italiano, e la trasformi in un videogioco? Il risultato di questo assurdo mix è Super Cane Magic Zero! Sviluppato da Studio Evil, si tratta di un action RPG, sia in single player che in cooperativa locale fino a 4 giocatori, dove l’obiettivo principale sarà salvare il mondo ed il cane magico. L’Uomo Torta, padrone del cane, muore improvvisamente mentre si gustava un’insalata di torta, e la sua morte provoca una grande disperazione al suo fidato amico a quattro zampe, che si trasforma in un cane magico incontrollabile, che inizia a stravolgere l’andamento del mondo. Starà ai giocatori partire all’avventura per cercare di salvarlo dai suoi stessi poteri!

Super Cane Magic Zero offre una campagna composta da più di 20 ore di gioco, ben 18 personaggi giocabili (ognuno con abilità proprie) ed una mappa che comprende 10 zone esplorabili. I giocatori dovranno affrontare tanti nemici durante la loro avventura, e per farlo come si deve dovranno lootare tanto, così da ottenere folli equipaggiamenti per potenziare i propri personaggi. In conclusione possiamo dire senza problemi che si tratta di un action rpg divertente e senza troppe complicazioni che, specialmente se giocato in compagnia, vi divertirà tantissimo!

Super Cane Magic Zero è attualmente acquistabile sulle seguenti piattaforme: Nintendo Switch, PlayStation 4, PC.

Remothered: Tormented Fathers

Remothered: Tormentend Fathers è il primo capitolo di una trilogia survival horror tutta italiana, sviluppato da Stormid Games in collaborazione con l’autore di videogiochi catanese Chris Darrill. La protagonista del gioco è Rosemary Reed, donna di 35 anni, che fingendosi infermiera visita la dimora di Richard Felton, così da investigare la scomparsa di Celeste, figlia di quest’ultimo. Inizialmente la copertura funziona, almeno finché l’infermiera personale di Felton, Gloria, smaschera Rosemary, che si ritrova cacciata dalla casa. Rosemary, però, nonostante gli avvertimenti decide comunque di addentrarsi nuovamente all’interno dell’abitazione, per scoprire di più su questa fittizia sparizione, ma per sua sfortuna le  cose si mettono davvero male.

All’interno della casa i giocatori non saranno mai da soli. Vestendo i panni di Rosemary, in un gameplay in pieno stile “hide and seek”, dovranno esplorare l’intera dimora di Richard Felton, alla ricerca d’indizi sulla sparizione della figlia e, nel frattempo, dovranno anche evitare continuamente, nascondendosi o utilizzando meccaniche stealth, gli “Stalker”, temibili entità che si aggirano per casa alla ricerca di Rosemary. Anche se la base del gameplay rimane abbastanza semplice, la sceneggiatura del gioco è davvero ben curata, e soltanto per essa vale la pena la pena l’acquisto, specialmente se si è amanti del genere horror!

Noi di Uagna abbiamo già avuto modo di parlarne, dedicando al titolo una recensione che potete andare a leggere cliccando in questo link, così da scoprire dettagliamente cos’ha da offrire questo intrigante titolo!

Nel frattempo vi ricordo che Remothered: Tormentend Fathers è attualmente acquistabile sulle seguenti piattaforme: Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, PC.

All-Star Fruit Racing

Non è la prima volta che parliamo di un titolo creato dal team di sviluppo 3DClouds! I ragazzi che formano questo gruppo di talentuosi sviluppatori hanno già sviluppato diversi titoli che abbiamo trattato qui su Uagna, da Carrumble a Xenon Racer, fino ad arrivare ad All-Star Fruit Racing. Si tratta di un racing game a tema kart che punta a divertire i più giovani grazie alle sue spensierate corse pazze, che rimandano a titoli classici del genere come Mario Kart e Crash Team Racing. Nonostante si tratti di un gioco pensato per il multiplayer, grazie anche alla sua componente multiplayer locale fino a 4 giocatori, All-Star Fruit Racing possiede anche una solida modalità Carriera, contornata da ben 11 coppe da conquistare!

Purtroppo le due vere pecche del titolo sono la scarsa varietà di personaggi, che non sembrano mai variare, ed i server praticamente vuoti, se cercate una partita online, ma se siete in compagnia di qualche amico, o se magari volete divertirvi insieme ai vostri fratellini, sorelline, o figli è un ottimo titolo da recuperare, specialmente se pensiamo di stare giocando un videogioco interamente made in Italy! Se volete un’opinione più approfondita correte a leggere la nostra recensione!

All-Star Fruit Racing è attualmente acquistabile sulle seguenti piattaforme:  Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, PC

Last Day of June

Questo gioiellino targato Ovosonico e pubblicato da 505 Games non poteva di certo mancare nella nostra lista. Stiamo parlando di una delle avventure indie più curate ed emozionanti degli ultimi tempi, che vi farà vivere un viaggio intenso ispirato al pezzo musicale Drive Home, del compositore Steve Wilson. I protagonisti di Last Day of June sono una giovane coppia d’innamorati, Carl e June, che vivono una vita di coppia tranquilla colma d’amore. Durante un giorno di pioggia, però, la loro vita viene stravolta per sempre a causa di un incidente stradale, che costringe Carl in sedia a rotelle e sottrae la vita a June, lasciando così Carl da solo con i suoi pensieri. Mentre Carl, nel culmine della depressione, non riesce a prendere sonno, scopre dei “quadri” speciali che, una volta toccati, lo faranno tornare nel passato, prima dell’accaduto, ma nei panni di persone differenti, ovvero i vicini che, involontariamente, sono stati responsabili dell’incidente avvenuto. Starà al giocatore, nei panni di Carl, tentare di cambiare il futuro attraverso i quadri, cercando la giusta combinazione di eventi che possa salvare la vita di June.

Potete acquistare Last Day of June sulle seguenti piattaforme: Nintendo Switch, Playstation 4, PC.

IMSCARED

Per chiudere questa lista diamo un rapido sguardo al gioco horror IMSCARED, che molti di voi conosceranno già grazie anche ai tanti video gameplay da parte di youtubers dal calibro di Markplier e Pewdiepie. Creato da un solo sviluppatore italiano, Ivan Zanotti, IMSCARED propose qualcosa d’innovativo per i tempi, che andava oltre il classico gioco horror nonostante la sua semplicità. Seppur lo scopo iniziale è quello di trovare delle chiavi per fuggire da un tetro incubo, IMSCARED possiede un twist: la creatura al suo interno, White Face, riesce ad interagire con il vostro computer. Attraverso quelli che sembrerebbero inizialmente degli innocui crash, White Face inizierà a comunicare con voi tramite il vostro PC, inserendo file nella cartella e modificando l’esperienza di gioco. Nonostante gli anni passati rimane una dell’esperienze più particolari di questo genere, e sapere che un’idea così geniale l’abbia avuta un italiano mi rende ancor più fiero.

IMSCARED è attualmente acquistabile sulle seguenti piattaforme: PC

 



Sono un redattore appassionato di videogiochi, come voi che ci leggete ogni giorno. Non vedo l'ora di condividere la mia opinione con voi, oltre ad aggiornarvi sulle ultime notizie di questo favoloso mondo! Adoro i giochi indie, David Bowie, il wrestling giapponese ed i meme. Attualmente gioca a: Yakuza Kiwami 2