Tobey Maguire parla finalmente di Spider-Man: No Way Home, non esclude un nuovo ritorno!

Di Andrea "Geo" Peroni
27 Gennaio 2022

Da alcuni giorni Sony e i Marvel Studios hanno rivelato ufficialmente che Tobey Maguire e Andrew Garfield sono in Spider-Man: No Way Home con i primi scatti dal film, ed ecco che poco fa arriva anche la prima tripla intervista dei tre attori con interessanti dettagli.

Mentre Andrew Garfield aveva già avuto modo di parlare del suo ritorno nel film, lasciando aperta la porta a un possibile The Amazing Spider-Man 3 che a quanto sembra è tornato di moda tra i corridoi di Sony, l’intervista pubblicata sul canale YouTube ufficiale di Spider-Man segna finalmente la prima apparizione di Tobey Maguire come parte del cast.

Proprio l’attore, che interpretò la prima importante incarnazione di Peter Parker al cinema nella trilogia cinematografica diretta da Sam Raimi, ha parlato di come si sia convinto a prendere parte a questo ambizioso progetto.

Kevin Feige e Amy Pascal, le due menti dei Marvel Studios e dello SpiderVerse di Sony, hanno incontrato anni fa Maguire proponendogli l’idea di No Way Home, e l’attore racconta di essere rimasto stupito dall’amore dei due produttori verso il personaggio:

In quella conversazione, l’intenzione, il tipo di amore e la celebrazione di questi film e cosa significassero, credo, per Amy e Kevin erano evidenti. E per me, quando gli artisti o, sai, le persone che guidano il processo creativo hanno una sorta di autentico, genuino intento di celebrazione e amore, era così evidente in entrambi che, non so, volevo solo unirmi a quel film. E sono un grande fan di Tom, di quei film e di Andrew. Quindi, è stato decisamente intrigante, ma sì, stavo anche dicendo: ‘beh, cosa faremo?’ Ed era un po’ misterioso.

L’ok di Maguire è stato un altro dei motivi che hanno spinto Andrew Garfield a prendere parte al film, come ha raccontato lo stesso attore attualmente lanciatissimo verso gli Oscar per la sua straordinaria interpretazione in Tick, Tick… Boom! che gli è valsa anche il Golden Globes: “Beh, stavo solo aspettando di vedere se Tobey lo avrebbe fatto, e se Tobey lo avrebbe fatto, allora ho pensato, ‘Beh, non ho scelta’, sai? Seguirei Tobey fino ai confini della Terra.”

Tornando a Tobey Maguire, l’originale Peter Parker del grande schermo ha dichiarato di aver apprezzato l’idea creative di No Way Home, nella quale il giovane Spider-Man di Holland viene aiutato nel suo percorso di crescita da due sue varianti che conoscono molto bene la sofferenza.

L’esperienza di No Way Home deve essere stata davvero riuscita per Maguire, perché l’attore sgancia anche una bomba di tutto rispetto dichiarando di non poter dire che la sua storia con Spider-Man sia davvero finita con questo film:

Con Spider-Man ci sono anche questioni personali in gioco, inutile negarlo. Non so come dirlo, ma non voglio dire di aver chiuso il capitolo, preferisco parlare di rivisitare e chiudere delle questioni in sospeso mantenendo sempre uno spirito creativo e appassionato.

Tobey Maguire vuole forse dirci qualcosa? Il suo Peter Parker sarà davvero presente in altre pellicole in futuro? Per ora restiamo nel campo delle mere indiscrezioni, ma dal suo ritorno in No Way Home si sono moltiplicati i rumor, anche da più insider, che parlano del coinvolgimento di Maguire in Doctor Strange nel Multiverso della Follia in uscita a maggio. Tra i progetti non confermati dei Marvel Studios potrebbe inoltre esserci l’enorme crossover Secret Wars, che andrebbe a coinvolgere più universi tra cui, appunto, quello dello Spider-Man di Maguire. Il leggendario supereroe sarà prima o poi ancora sul grande schermo?

Spider-Man: No Way Home non sarà l’ultima apparizione cinematografica di Tom Holland nei panni dell’iconico supereroe.Amy Pascal di Sony ha infatti confermato lo sviluppo di una nuova trilogia di Spider-Man nel MCU, ancora una volta in collaborazione con i Marvel Studios. Una notizia che i fan si aspettavano, specialmente dopo la scena post crediti di Venom: La furia di Carnage che ha lasciato intuire l’unione sempre più salda tra l’MCU e l’universo creato da Sony.

LEGGI ANCHE: No Way Home, primi dettagli delle edizioni Blu Ray e DVD

Anche Vincent d’Onofrio, che nel MCU interpreta Kingpin, ha espresso la volontà di far parte un giorno di uno dei film di Spider-Man, per riproporre una delle rivalità più note della storia a fumetti dei due personaggi.

Ecco la sinossi del film:

Per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, viene rivelata l’identità del nostro amichevole eroe di quartiere, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto del Dottor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso.

Spider-Man: No Way Home è nuovamente diretto da Jon Watts, ed è uscito nei cinema il 15 dicembre 2021. Il cast comprende Tom Holland, Jacob Batalon, Benedict Cumberbatch, Zendaya, Jamie Foxx, Alfred Molina, Marisa Tomei, Thomas Haden Church, Rhys Ifans, Benedict Wong, JK Simmons, Charlie Cox, JB Smoove, Angourie Rice, Martin Starr, Tony Revolori, Hannibal Buress, Tobey Maguire e Andrew Garfield.

Fonte



Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento