MCU, quali saranno i film della Fase 5? Certezze e qualche ipotesi

Di Andrea "Geo" Peroni
13 Luglio 2022

A un passo dal San Diego Comic-Con, proviamo a immaginare quella che sarà la Fase 5 del Marvel Cinematic Universe, perlomeno per quanto riguarda i film.

Kevin Feige, boss dei Marvel Studios, ha annunciato nelle ultime settimane che è ormai giunto il tempo che il pubblico conosca i piani del MCU per la sua Fase 5, come sempre caratterizzata da un gran numero di pellicole.

Una parte di queste potrebbe essere svelata ufficialmente al San Diego Comic-Con, ma ci aspettiamo sorprese anche al D23 della Disney previsto per settembre.

Abbiamo provato a fare alcune previsioni sulle pellicole che troveremo nella Fase 5, tra certezze e ipotesi più o meno probabili.

Dalla lista resta per il momento fuori il film dedicato ai Fantastici 4. La pellicola è teoricamente prevista per la Fase 4, ma i ritardi produttivi potrebbero costringere i Marvel Studios a far slittare in avanti la finestra di uscita.

Certezza: Blade

Partiamo da quella che è un’assoluta certezza. Annunciato al San Diego Comic-Con del 2019, il reboot di Blade prodotto dai Marvel Studios farà parte della Fase 5. La pellicola sarà diretta da Bassam Tariq, e il ruolo del protagonista è andato al premio Oscar Mahershala Ali, già “apparso” come Blade in una delle scene dopo i titoli di coda di Eternals.

Le riprese del film erano inizialmente pianificate per l’inizio di luglio, ma i Marvel Studios hanno deciso di modificare il loro programma e spostarle all’autunno di quest’anno. Secondo l’abituale tabella di marcia degli studi, l’uscita del film in sala potrebbe arrivare all’inizio del 2024. Restano ovviamente da chiarire numerosi dettagli su Blade, compreso il possibile coinvolgimento di Kit Harington nei panni di Daniel Whitman.

Certezza: Shang-Chi 2

Anche il ritorno di Simu Liu nei panni di Shang-Chi dovrebbe essere ormai confermato per la Fase 5. Lo scorso dicembre, alcuni mesi dopo l’uscita di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, i Marvel Studios hanno annunciato ufficialmente lo sviluppo del sequel insieme a Destin Daniel Cretton che tornerà come regista e sceneggiatore. Cretton sarà inoltre coinvolto per una serie spin-off per Disney+.

La pellicola non ha riscosso un gran successo al botteghino (432 milioni di dollari nel mondo), probabilmente anche a causa dell’uscita in contemporanea su Disney+ VIP, ma Marvel intende proseguire la storia di Shang-Chi come dimostrano le intriganti scene dopo i titoli di coda.

Ipotesi: Nova

Ipotesi affascinante alla quale decidiamo di dare una chance in queste previsioni della Fase 5. Sono ormai due anni che Kevin Feige discute circa il debutto di Nova nel Marvel Cinematic Universe. Inizialmente il personaggio era addirittura nella prima sceneggiatura di Avengers: Infinity War, tuttavia i fratelli Russo decisero poi di cambiare le carte in tavola e rimandare la prima apparizione di Nova.

Dando per scontato che sia ormai il tempo per vedere Nova, non è da escludere che il suo debutto avverrà su Disney+ in una serie TV. Tuttavia, un personaggio di tale importanza meriterebbe un film per il grande schermo, questo è senza ombra di dubbio. E poi pensateci, tutti gli elementi sulle origini di Nova sono già presenti nel MCU, da Xandar ai Kree.

Ipotesi: Deadpool 3

Sì, è ancora un’ipotesi. Non il fatto che Deadpool 3 si farà, quello è certo, ma che rientrerà nella Fase 5.

Ryan Reynolds ha spiegato a più riprese che Deadpool 3, prima o poi, si farà. L’attore si è impegnato attivamente con Kevin Feige per dare forma al film che porterà il Mercenario Chiacchierone nel MCU, e Disney ha promesso che il tono dei primi due capitoli non sarà minimamente modificato. Ciò che manca, oggi, è la finestra di uscita. L’agenda di Reynolds è ricca di impegni, e quella dei Marvel Studios è affollatissima. Il ritorno di Deadpool potrebbe addirittura slittare alla Fase 6, ma speriamo che ciò non accada.

Certezza: Captain America 4

Con un titolo ancora provvisorio, Captain America 4 si farà, è ufficiale. I Marvel Studios hanno annunciato il progetto lo scorso anno, poco dopo la conclusione della serie The Falcon and the Winter Soldier con Anthony Mackie e Sebastian Stan, e ora resta solo da capire quando uscirà.

Le notizie sul progetto sono ancora limitatissime. Sappiamo che Anthony Mackie tornerà nei panni di Sam Wilson, il nuovo Captain America; sappiamo inoltre che Malcolm Spellman, già sceneggiatore di TFATWS, scriverà la pellicola, e che il film sarà diretto da Julius Onah (The Cloverfield Paradox). Tutto il resto, invece, è ancora da chiarire. Sebastian Stan potrebbe tornare nei panni di Bucky Barnes come co-protagonista, mentre la trama potrebbe ruotare intorno alla rivelazione del Power Broker, che per tutta la serie TV ha tirato le fila degli eventi da dietro le quinte.

Ipotesi: Black Panther 3

Mancano ancora alcuni mesi all’uscita di Black Panther: Wakanda Forever, ma a nostro avviso è impensabile per i Marvel Studios non aver già messo in cantiere un terzo capitolo del franchise, l’unico fino ad ora ad aver portato la Casa delle Idee alla vittoria dei premi Oscar.

Nonostante la triste dipartita di Chadwick Boseman nel 2020, il franchise di Black Panther intende infatti andare avanti, e le notizie che circolano intorno al sempre più vicino Wakanda Forever ci fanno capire che il ruolo della fittizia nazione africana nel MCU sarà sempre più centrale. Un’ipotesi, certo, ma che sa di certezza.

Certezza: Thunderbolts

A meno di colpi di scena, Thunderbolts dovrebbe essere una delle certezze della Fase 5 del MCU. La notizia è freschissima: all’inizio di giugno, Deadline ha riportato che i Marvel Studios avevano dato il via libera al film dedicato alla squadra di supercriminali, anche se ovviamente non abbiamo nulla di concreto oggi.

Tra i papabili nomi per la formazione dei Thunderbolts, vengono citati Zemo (Daniel Bruhl), Yelena Belova (Florence Pugh), Ghost (Hannah John-Kamen), Taskmaster (Olga Kurylenko), US Agent (Wyatt Russell) e il Soldato d’Inverno (Sebastian Stan). Possibile inoltre la presenza di Abominio (Tim Roth), che rivedremo in estate anche nella serie Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, mentre chi non ci sarà sicuramente è il personaggio di Thaddeus Ross, interpretato nel MCU da William Hurt morto all’inizio di quest’anno. Resta da chiarire se i Marvel Studios intenderanno optare per un recasting, cosa che non è però avvenuta dopo la morte di Chadwick Boseman.

Ipotesi: Doctor Strange 3

Inutile girarci intorno: i Marvel Studios intendono fare di Stephen Strange il “nuovo Iron Man” del MCU, e la sua importanza in questo universo narrativo è destinata ad aumentare. Lo ha dimostrato Doctor Strange nel Multiverso della Follia, conclusosi con un cliffhanger che sa di sequel in arrivo.

Ora, sebbene il film non sia ancora confermato ufficialmente (dopo i 950 milioni di Doctor Strange 2, sembra solo una formalità), la destinazione del fu Stregone Supremo della Terra sembra già decisa: proseguire la storyline del Multiverso. Il film diretto da Sam Raimi (tornerà? Speriamo!) ha premuto il piede sull’acceleratore nella concezione del Multiverso Marvel dopo Spider-Man: No Way Home, e nel finale è risultato ancor più chiaro quale sia la direzione che l’MCU intende intraprendere. Il dottor Strange, in tutto questo, sarà fondamentale.

Ipotesi: Doctor Doom

Altro giro, altra ipotesi. Come abbiamo detto in apertura, il film dei Fantastici Quattro resta ancora un’incognita, considerando che il film era programmato per il 2023 e ancora oggi non conosciamo il regista (Jon Watts ha abbandonato la nave), la data di inizio delle riprese e il cast (John Krasinski potrebbe non essere coinvolto). La famiglia di supereroi più longeva dei fumetti, prima o poi, arriverà nel MCU, ma restano molti interrogativi.

Da alcune settimane si vocifera inoltre che i Marvel Studios abbiano in programma un progetto interamente dedicato a Doctor Doom, la storica nemesi di Reed Richards e dei Fantastici 4. Le indiscrezioni sono aumentate considerevolmente dopo che già gli insider indicavano il personaggio tra le possibili sorprese di Black Panther: Wakanda Forever, e noi decidiamo di credergli. Un film dedicato alla origini di questo incredibile villain potrebbe essere un vero colpo da maestro, a patto però che il tutto non venga svilito come nel caso di Venom e Morbius

Ipotesi: Eternals 2

Vero, verissimo. Eternals non è andato come Kevin Feige sperava. La pellicola diretta da Chloe Zhao ha incassato poco più di 400 milioni al box office e ha diviso il pubblico, in maniera forse un po’ troppo netta rispetto a quanto immaginato dai vertici degli studios. Una seconda chance però non si nega a nessuno, specie visti i risvolti che il film promette.

Eternals 2, stando alle fasi finali della pellicola del 2021, potrebbe raccontare due storie parallele, quella cioè del gruppo di Thena (Angelina Jolie) impegnato a cercare altri Eterni da “risvegliare” e la cui strada si è incrociata con quella di Eros (Harry Styles) di Titano, e quella degli Eterni terrestri come Sersi (Gemma Chan), i quali hanno ricevuto un pericoloso avvertimento dal Celestiale Arishem: la Terra è in pericolo per causa loro. E poi, abbiamo un nostro piccolo sogno nel cassetto per questo fantomatico sequel. I Celestiali ci sono stati presentati come portatori di vita, che plasmano mondi per generare a loro volta altra vita. E se uno di questi Celestiali dovesse nascere con intenzioni contrarie, ossia quelle di divorare mondi? Sarebbe bello se si chiamasse Galactus, no?

Certezza: Spider-Man 4

Non è ancora confermato per la Fase 5, ma guardiamoci in faccia: davvero secondo voi Sony e i Marvel Studios si faranno sfuggire l’occasione per distribuire Spider-Man 4? Gli incredibili risultati di Spider-Man: No Way Home, il film che ha incassato di più nella storia del cinema dallo scoppio della pandemia, hanno convinto le due produzioni a proseguire la collaborazione – e non escludiamo che nel corso della Fase 5 possano arrivare addirittura due film dedicati a Spidey, come accaduto nella Fase 3.

Amy Pascal di Sony, poco prima dell’uscita di No Way Home, aveva infatti confermato lo sviluppo di una nuova trilogia di Spider-Man nel MCU, ancora una volta in collaborazione con i Marvel Studios. Una notizia che i fan si aspettavano, specialmente dopo la scena post crediti di Venom: La furia di Carnage che ha lasciato intuire l’unione sempre più salda tra l’MCU e l’universo creato da Sony, così come anche le scene finali di Morbius. Sebbene la produzione non sia ancora partita, Sony e Marvel si aspettano comunque che Tom Holland, Zendaya e il resto del cast riprenderanno i loro ruoli per Spider-Man 4, insieme al regista Jon Watts. Chi ci piacerebbe vedere sul grande schermo? Dopo una trilogia di maturazione, è giunta a nostro avviso l’ora di vedere in azione un nuovo Norman Osborn/Goblin, che non può mancare nel MCU.

Ipotesi: Mutants

E ora, due grandi ipotesi. La prima riguarda il rilancio cinematografico degli X-Men, già lievemente introdotti nel MCU con l’apparizione di Patrick Stewart in Doctor Strange nel Multiverso della Follia.

A proposito di Mutants, titolo tra i più papabili per il reboot cinematografico (la dicitura X-Men è stata più volte definita obsoleta, in quanto non inclusiva), abbiamo però alcuni dubbi. Tralasciando discorsi sul possibile cast (Taron Egerton ha discusso del ruolo di Wolverine con Feige), è necessario però analizzare l’impatto che l’arrivo dei mutanti potrebbe avere sul MCU, forse troppo grande da sopportare. Sebbene diversi eroi siano andati in pensione dopo Avengers: Endgame, il MCU ha ancora oggi tantissimi personaggi, destinati ad aumentare esponenzialmente tra film e serie TV – basti pensare a Miss Marvel, Moon Knight, Kate Bishop, la variante di Loki, She-Hulk e chissà quanti altri. Lanciare nella mischia anche i mutanti, con così tanta carne al fuoco, potrebbe rappresentare un bel problema da gestire.

Ipotesi: Avengers: Secret Wars

Un paio di precisazioni. Avengers: Secret Wars, sempre se questo sarà il nome ma immaginiamo proprio di sì, è un’ipotesi in quanto non confermato per la Fase 5. Allo stesso tempo, è anche una certezza, e vi spieghiamo perché.

Come abbiamo già ricordato in precedenza, Doctor Strange nel Multiverso della Follia ha accelerato notevolmente sul concetto di Multiverso Marvel, lasciando intendere che questo sarà sempre più dominante nel MCU. L’intero film, comprese le scene post-credits, grida in direzione di quello che è considerato il più grande e ambizioso crossover mai realizzato nella storia dei fumetti della Casa delle Idee, Secret Wars. La saga, scritta da Jonathan Hickman, raccontava del collasso del multiverso Marvel a causa delle numerose Incursioni tra realtà differenti, con Avengers, X-Men, Fantastici 4 e tanti altri personaggi, insieme a varianti di ogni dimensione, che si ritrovavano in un universo inedito comandato dal dottor Doom.

Potrebbe non esserci occasione migliore per il ritorno sul grande schermo degli Avengers, in quello che potrebbe essere un colossale crossover nel 2026/2027 delle proporzioni di Avengers: Endgame. La storyline di Secret Wars potrebbe comunque essere modificata rispetto alla controparte cartacea, e inglobarne altre di spicco. Kevin Feige ha ricordato recentemente che Kang, il dittatore del tempo interpretato da Jonathan Majors, sarà una figura sempre più centrale nel futuro del MCU, e questo non può che far tornare alla mente l’indimenticabile saga fumettistica Avengers: Forever nella quale numerosi supereroi del passato, presente e futuro venivano coinvolti in una feroce guerra per il destino dell’universo.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento