Come se la passa Ubisoft? Tutti i giochi in sviluppo (e quelli cancellati)

Di Andrea "Geo" Peroni
26 Luglio 2022

Come se la passa Ubisoft? Non benissimo.

Da pochi giorni l’azienda francese ha diffuso i dati di vendita relativi all’ultimo trimestre, a dire il vero caratterizzato da ben poche novità. Al di là di Roller Champions, infatti, l’ultimo trimestre non ha visto alcuna produzione di casa Ubisoft debuttare sul mercato, e se prendiamo come periodo l’intero 2022 fino a questo punto si aggiunge solo Rainbow Six: Extraction.

Le cose, in casa Ubisoft, non stanno andando bene. L’azienda è in una fase di crisi d’identità, non riesce a completare lo sviluppo dei suoi numerosi progetti ed è stata inoltre costretta a varie cancellazioni, rinvii e altre situazioni imbarazzanti – avete letto i report su Skull & Bones, che a quanto pare sarà pubblicato nonostante numerosi problemi?

Poiché negli ultimi giorni si è parlato moltissimo dei progetti di casa Ubisoft, abbiamo deciso di fare un riepilogo di tutti i progetti attualmente in sviluppo, aggiornandovi inoltre sui videogiochi confermati e quelli invece che sono stati cancellati recentemente.

Skull & Bones (confermato)

Ormai nulla può andare storto con Skull and Bones (forse). Il gioco sviluppato da Ubisoft Shanghai, dopo anni e anni di sviluppo, ripensamenti, rivoluzioni e ricostruzioni, debutterà a novembre con la promessa di un’intensa esperienza piratesca. Ubisoft ha inoltre annunciato che il supporto post-lancio sarà gratuito e continuerà per molti anni, facendo quindi di Skull and Bones un importante live service dell’azienda.

Avatar: Frontiers of Pandora (rinviato)

Il tie-in di Avatar, sviluppato da Massive Entertainment, era previsto per la fine del 2022. Da pochi giorni, Ubisoft ha rinviato il gioco ambientato nell’universo creato da James Cameron, e, per quanto ne sappiamo, potrebbe arrivare tra almeno un anno. Come sta procedendo lo sviluppo? Non benissimo, alla luce di questo corposo rinvio.

Star Wars di Massive Entertainment (confermato?)

Togliamoci subito un dubbio: a quanto ne sappiamo, lo Star Wars di Massive Entertainment è ancora confermato, ma potremmo vederlo tra tre, quattro, cinque o forse anche più anni. Annunciato all’inizio del 2021, il gioco è ancora oggi alle fasi iniziali dello sviluppo, poiché Massive Entertainment ha come priorità assoluta Avatar: Frontiers of Pandora – visti i problemi incontrati, l’inedito Star Wars slitterà ancor di più in avanti. E The Division 3, a questo punto, è ormai un sogno…

The Division: Heartland (confermato)

A tal proposito, parliamo del franchise in questione. The Division: Heartland, spin-off free to play, è stato nuovamente confermato da Ubisoft nei giorni scorsi, ma ancora non sappiamo quando potrebbe arrivare. Sembrava che la sua uscita fosse imminente dopo l’annuncio, e invece sono passati più di 15 mesi.

The Division: Resurgence (confermato)

Freschissimo di annuncio, Resurgence è uno spin-off mobile di The Division per iOS e Android. Non ci dilunghiamo più di tanto, qui trovate ulteriori dettagli se volete approfondire.

Nuovo gioco di Immortals Fenyx Rising (non confermato)

Da tempo si vocifera che Ubisoft stia lavorando per ampliare il franchise di Immortals. Negli ultimi giorni, un nuovo rumor ha aperto alla possibilità che il prossimo gioco non sarà un vero e proprio sequel, quanto forse uno spin-off di Fenyx Rising, oppure una sorta di successore antologico dallo stile artistico molto differente. Immortals seguirà forse la stessa linea creativa di Assassin’s Creed, Watch Dogs e Far Cry?

Roller Champions (prossimo alla morte? Sembra di no)

Sono clamorose le notizie che hanno iniziato a circolare recentemente. Nonostante Ubisoft abbia ribadito nei suoi report finanziari che il gioco sta andando meglio di Hyper Scape (ci vuole poco, perdonate la franchezza), sembra che l’avventura di Roller Champions si concluderà a breve. Un noto giornalista ha infatti affermato che la Stagione 3, che partirà ad agosto, sarà l’ultima, dopodiché il supporto al gioco verrà chiuso insieme ai suoi server. Nella mattinata del 26 luglio, Ubisoft si è affrettata a spiegare che in realtà Roller Champions non è stato affatto abbandonato, ma lo sviluppo è stato invece riorganizzato. La stagione attualmente in corso andrà avanti per chissà quanto tempo, in modo che il team possa lavorare a una patch per correggere i problemi più importanti del titolo. Chissà, magari il gioco esploderà, a un certo punto. Speriamo in positivo…

Assassin’s Creed: Rift (non confermato)

Non è confermato, ma sembrano non esserci dubbi a riguardo. Assassin’s Creed: Rift sarà molto probabilmente il prossimo gioco della serie, dalle ambizioni però minori rispetto a Origins, Odyssey e Valhalla di cui, inizialmente, doveva essere un nuovo DLC dopo L’Alba del Ragnarok. Secondo i report degli ultimi giorni, AC Rift è stato rinviato di alcuni mesi, e potrebbe arrivare tra circa un anno.

Assassin’s Creed Remake (non confermato)

Da alcune settimane si vocifera che a settembre Ubisoft svelerà l’impensabile: un remake del primo capitolo della serie Assassin’s Creed, ambientato in Terra Santa all’epoca delle Crociate. Sarà così? Gli indizi sono pochissimi in tal senso, e l’azienda non ha mai risposto in maniera ufficiale.

Assassin’s Creed Infinity (confermato)

Infinity è lo step successivo della serie Assassin’s Creed, un ambizioso gioco-piattaforma live service che esplorerà numerose ambientazioni, epoche e, forse, anche personaggi. Per il momento, sappiamo pochissimo di Infinity. Negli ultimi giorni è emerso che una delle location scelte potrebbe essere il Giappone Feudale, tanto richiesto dai fan, ma alla fine dello sviluppo di Infinity manca ancora molto tempo.

Assassin’s Creed Mobile (non confermato)

Poco da dire in questo caso: il gioco non è mai stato confermato, ma non sarebbe certo una sorpresa. La serie Assassin’s Creed è stata già proposta su mobile in varie occasioni, come nel caso di Assassin’s Creed: Pirates e Assassin’s Creed: Rebellion.

Assassin’s Creed VR (confermato)

Prosegue invece lo sviluppo di Assassin’s Creed VR, titolo provvisorio di un nuovo capitolo della serie per la realtà virtuale. Indizi? Zero. Informazioni? Zero. Quindi è inutile perdere troppo tempo a discutere di questo progetto, che comunque ha la nostra curiosità.

Ghost Recon: Frontline (cancellato)

Addio Frontline. Ti abbiamo visto da lontano, annusato per qualche istante con i pochi video ufficiali, ma non potremo mai giocare con te. Non si conoscono le motivazioni (qui abbiamo fatto alcune ipotesi), ma da pochi giorni Ubisoft ha annunciato ufficialmente che Ghost Recon: Frontline, battle royale PvP fino a 100 giocatori, non si farà.

XDEFIANT (confermato)

Sì, è confermato. E questo, in sostanza, è tutto quello che sappiamo del gioco. Presentato come la risposta free to play a Call of Duty, XDefiant non si è più fatto vedere dopo il suo annuncio di oltre un anno fa. Recentemente è emerso che Ubisoft potrebbe aver deciso di farne un enorme scatolone in cui inserire elementi da tutti i suoi franchise, ma non c’è nulla di ufficiale.

Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo Remake (riavviato e rinviato)

Più che un caso, una barzelletta. Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo Remake, desiderato da moltissimi fan, è stato annunciato alla fine del 2020, con una data di uscita prevista per il mese di gennaio appena successivo. L’annuncio venne accompagnato da una serie infinita di critiche a causa di un comparto grafico davvero scadente, e ciò convinse Ubisoft a un piccolo rinvio. Poi a un altro, e poi a un altro ancora. A giugno di quest’anno, poi, avviene l’impensabile: Ubisoft riassegna il progetto a un altro studio, il remake viene riavviato e non arriverà prima del 2024. Il gioco resta confermato, ma quella che doveva essere una semplice riproposizione, si è trasformata in un incubo.

Nuovo Prince of Persia (non confermato)

Come detto, il gioco non è confermato, ma è solamente emerso in un leak di alcuni mesi fa. A dire il vero, sapendo come Ubisoft ha deciso di riorganizzare le sue produzioni, appare difficile ai nostri occhi che l’azienda abbia dato il via a un altro gioco di Prince of Persia, considerando gli enormi problemi incontrati dal Remake di cui sopra.

The Crew 3 (non confermato)

anteprima the crew 2

È trapelato da un famoso leak di alcuni mesi fa, ma per il momento non abbiamo avuto alcuna conferma sulla realizzazione di un nuovo gioco della serie The Crew.

Mario + Rabbids: Sparks of Hope (confermato)

Confermatissimo, anzi. Il sequel di Kingdom Battle, ad opera di Ubisoft Milano, arriverà a ottobre su Nintendo Switch, come confermato recentemente con un evento interamente dedicato al gioco. Il primo gioco è stato una perla, una delle produzioni più riuscite degli ultimi anni in casa Ubisoft, e speriamo che il sequel mantenga le aspettative.

Just Dance 2023 (non confermato, ma si farà)

just dance 2020

Bene, passiamo oltre.

South Park Mobile (non confermato)

south partk scontri di-retti

Come per vari giochi mobile di Ubisoft, South Park per iOS e Android non è mai stato confermato ufficialmente, ma ci piacerebbe se il gioco seguisse il concept GDR de Il bastone della verità e Scontri Di-Retti.

Rocksmith+ (confermato)

Rocksmith+ non è un vero e proprio videogioco, quanto invece un servizio di formazione musicale in abbonamento di prossima uscita, incentrato sull’apprendimento della chitarra e del basso. L’uscita è prevista nel 2022.

The Settlers (rinviato)

Ti diamo il benvenuto a "The Settlers"!

The Settlers è un nuovo gioco strategico di costruzione di città in tempo reale sviluppato da Ubisoft Düsseldorf. Si tratta del reboot della storica serie The Settlers, ma le cose non sono andate come Ubisoft sperava, almeno fino a oggi. Il gioco doveva essere rilasciato a marzo 2022 per PC, ma è stato posticipato a causa dei feedback negativi emersi dalla beta.

Splinter Cell Remake (confermato?)

È stato annunciato alla fine dello scorso anno, quando lo sviluppo, molto probabilmente, non era ancora iniziato. A che pro farlo, dunque? Forse per avvisare i fan del ritorno di Splinter Cell, richiesto da molti in questi anni. La mancanza di informazioni non fa ben sperare, ma è anche vero che se lo sviluppo è nelle fasi iniziali, passeranno diversi anni prima di vedere Splinter Cell Remake sui nostri schermi. A meno che, ovviamente, Ubisoft non cambi idea…

Splinter Cell VR (cancellato)

A proposito di cambiare idea, ecco quanto: Splinter Cell VR è stato cancellato. Da alcuni giorni Ubisoft ha riorganizzato le sue produzioni, chiudendo progetti minori a favore di IP più grandi, e l’esperienza in realtà virtuale di Splinter Cell è stata uno dei sacrificati di lusso. Peccato.

Beyond Good and Evil 2 (scomparso)

È scomparso. Davvero, è scomparso nel nulla. Ubisoft Montpellier sta ancora lavorando a Beyond Good and Evil 2? Sì, secondo recenti rumor. Ma occorre ricordare i recenti report, che delineano un quadro assolutamente negativo per il gioco annunciato nel 2016 (per la seconda volta, a dire il vero). Sebbene lo sviluppo continui, lo stato dei lavori sul gioco sarebbe a dir poco critico. Dopo quasi sei anni, gli insider sostengono infatti che Beyond Good and Evil 2 sarebbe ancora in fase di pre-produzione, e ciò significherebbe che non arriverà prima del 2026 circa. In più, il silenzio degli sviluppatori desta molti sospetti. Al momento dell’annuncio, Ubisoft Montpellier svelò di voler avere un rapporto saldo e continuo con la community, mostrando mensilmente novità sul gioco. Ebbene, dal 2019 le comunicazioni si sono interrotte, e in sei anni dall’annuncio non abbiamo visto uno straccio di gameplay. Cosa sta succedendo?




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento